Alibaba: un nuovo prodotto di AI per sfidare Microsoft e Amazon


Tongyi è il nome del nuovo LLM che l’azienda ha presentato martedì 31 ottobre. McKinsey prevede che il mercato cinese dei servizi cloud si espanderà a un CAGR di quasi il 30% dal 2021 al 2025. Il titolo tratta a un P/E di solo 12 volte


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Un modello che farà da base ad applicazoni di AI generativa

Alibaba ha lanciato l'ultima versione del suo modello di intelligenza artificiale con il quale punta a competere con i rivali statunitensi come Amazon e Microsoft. Martedì 31 ottobre in una conferenza a Huangzhou la società ha presentato Tongyi Qianwen 2.0, il suo ultimo modello linguistico di grandi dimensioni (LLM). Un LLM viene addestrato su grandi quantità di dati e costituisce la base per applicazioni di AI generativa come ChatGPT.

Alibaba ha definito Tongyi Qianwen 2.0 un "aggiornamento sostanziale rispetto al suo predecessore", che era stato presentato ad aprile. Tongyi Qianwen 2.0, dice l’azienda, "dimostra notevoli capacità di comprensione di istruzioni complesse, di scrittura di testi, di ragionamento, di memorizzazione e di prevenzione delle allucinazioni". Il termine allucinazioni viene usato per indicare situazioni in cui l'intelligenza artificiale presenta informazioni errate.

Circa la metà dell’AI in lingua inglese in Cina gira su Alibaba Cloud

Cnbc ricorda che Alibaba ha anche rilasciato modelli di AI progettati per applicazioni in settori e usi specifici, come la consulenza legale e la finanza, dato che la società si sta concentrando per offrire servizi alle aziende basati sull’intelligenza artificiale. Nel corso della conferenza, il presidente Joe Tsai ha dichiarato che circa la metà dei modelli di AI in lingua inglese in Cina viene ora eseguita su Alibaba Cloud.

Alibaba ha anche annunciato la nascita della GenAI Service Platform, che consente alle aziende di creare le proprie applicazioni di AI generativa, utilizzando i propri dati. Questa piattaforma, precisa la società cinese, si caratterizza per l’altissima protezione di cui godono i dati delle aziende clienti, una qualità che dovrebbe vincere la diffidenza che molte aziende hanno nei confronti di prodotti pubblici di AI generativa come ChatGPT, dove c’è il timore che i dati possano essere accessibili a terzi.

Buone le prospettive di crescita del mercato e-commerce

Alibaba rimane la più grande azienda di e-commerce e cloud in Cina con un ampio margine. Secondo l'International Trade Commission, i suoi marketplace Taobao e Tmall rappresentano ancora oltre la metà dell'intero mercato cinese dell'e-commerce, mentre i due concorrenti più vicini, JD.com e Pinduoduo, controllano rispettivamente solo il 16% e il 13% del mercato. Secondo Canalys, Alibaba Cloud detiene il 39% del mercato delle infrastrutture cloud in Cina, superando di gran lunga Huawei Cloud (19%) e Tencent Cloud (15%).

In entrambi i mercati Alibaba ha forti possibilità di crescita. Secondo Mordor Intelligence, il mercato cinese dell'e-commerce potrebbe ancora espandersi a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) dell'11% dal 2023 al 2028, mentre McKinsey prevede che il mercato cinese dei servizi cloud pubblici si espanderà a un CAGR di quasi il 30% dal 2021 al 2025.

Previsto un aumento dei ricavi dell’11% per l’intero anno

Per meglio affrontare la competizione delle altre aziende e le sfide sulla regolamentazione antitrust, Alibaba all'inizio di quest'anno ha ristrutturato la sua organizzazione dividendo le sue attività in sei nuovi gruppi aziendali: Taobao e Tmall, Alibaba International Digital Commerce, Cloud Intelligence, Cainiao Smart Logistics, Local Services e Digital Media and Entertainment. Questa separazione potrebbe convincere le autorità antitrust a fare marcia indietro, lasciando che ogni filiale si espanda da sola, cerchi di ottenere finanziamenti da investitori esterni o lanci nuove IPO. L'azienda ha già in programma di scorporare le sue divisioni cloud e logistica tramite IPO nel prossimo futuro.

Mentre Alibaba razionalizza la sua vasta attività, la sua crescita accelera. L'aumento dei ricavi del 14% su base annua nel primo trimestre dell'anno fiscale 2024 (conclusosi il 30 giugno) ha segnato un'accelerazione significativa rispetto alla crescita del 2% del periodo precedente ed è stato il primo trimestre di crescita dei ricavi a due cifre dal terzo trimestre dell'anno fiscale 2022 (conclusosi nel dicembre 2021). Gli analisti prevedono un aumento dei ricavi dell'11% per l'intero anno, rispetto alla crescita del 2% registrata nell'anno fiscale 2022.

Gli analisti stimano una crescita dell’utile del 77%

Anche i margini di Alibaba si stanno espandendo. Gli analisti prevedono un'impennata dell'utile netto del 77% nell'anno fiscale 2024, che rappresenterebbe una forte accelerazione rispetto all'aumento del 17% registrato nell'anno fiscale 2023. Si tratta di tassi di crescita molto forti per un titolo che viene scambiato a sole 12 volte gli utili del prossimo anno. Market Screener ha censito 45 analisti che coprono Alibaba: di questi 41 raccomandano di comprare le azioni e la media dei target price è 136 dollari, più alta del 67% rispetto all’attuale quotazione di 81 dollari. Dall’inizio dell’anno il titolo è sceso del 10%.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13,40% annuo con il certificate su Ford, Renault e Stellantis
Sottostanti:
Renault SAStellantis NVFord Motor Company
Rendimento p.a.
13,4%
Cedole
3,35% - €33,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CK8
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: BABA
Isin: US01609W1027
Rimani aggiornato su: Alibaba Group

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni