Borse asiatiche deboli, proseguono le esercitazioni cinesi vicino Taiwan


I mercati aspettano i dati sull’inflazione Usa che verranno pubblicati domani alle 14.30 italiane. Le stime sono per un calo al +8,7% dal +9,1% del mese precedente. Deludono i dati preliminari di Nvidia e della holding finanziaria giapponese SoftBank


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Le Borse asiatiche si muovono deboli con il Csi 300 cinese e l’Hang Seng di Hong Kong che galleggiano sulla parità mentre il Nikkei giapponese perde lo 0,9%. In leggero calo i future europei con il derivato sull’Euro Stoxx 50 che arretra dello 0,2%, mentre sono positivi quelli su Wall Street dello 0,2%.

Nikkei frenato dai deludenti risultati di Softbank, la holding finanziaria giapponese perde circa l’8% dopo aver pubblicato i dati. Il gruppo, nel trimestre ha perso circa 3.162,7 miliardi di yen, pari a 23,4 miliardi di dollari.

Ieri a Wall Street in calo anche Nvidia che ha chiuso in perdita del 6,4%. Dopo risultati preliminari deludenti. Il trimestre è previsto chiudere con ricavi pari a 6,7 miliardi di dollari, -19% trimestre su trimestre, contro le stime di 8,1 miliardi. Il risultato riflette le deboli previsioni sul comparto Gaming. L'inflazione ed il rischio di recessione inducono i consumatori ad essere più cauti negli acquisti di pc portatili e console.

Si acuiscono le tensioni intorno a Taiwan. Ieri l'esercito cinese ha annunciato nuove esercitazioni militari nel mare e nello spazio aereo intorno all'isola. E Taipei ha risposto con altre esercitazioni.

Apple ha chiesto di marcare la produzione di Taiwan con Made in China per dribblare le lungaggini.

Gli occhi sono puntati sul dato sull'inflazione Usa di luglio, che uscirà mercoledì alle 14.30 ore italiane, attesa in calo a 8,7% dal 9,1% precedente.

In agenda oggi, in Usa il meeting tra i maggiori produttori di chip i funzionari governativi e i produttori di auto, sul tavolo un dossier di aiuti da oltre 50 miliardi di dollari per ridurre la dipendenza dall'estero.

Bond e commodity

I bond si rinforzano. Il rendimento del Treasury a dieci anni si attesta a 2,77% quello a due anni a 3,21 con uno spread che si allarga rispetto a ieri di altri tre punti base a 44.

Il rendimento del BTP è pari a 3,01%, quello del Bund a 0,89%.

Il petrolio Brent piatto a 96,75 euro dopo il progresso di ieri.

Il cross Euro/Dollaro tratta a 1,0205

Oro a 1.787 dollari l'oncia.

Titoli a Piazza Affari

Saipem è in trattative con il produttore di gas Novatek per chiudere due contratti legati al progetto da 21 miliardi di dollari in Russia, Arctic LNG 2.

Stellantis, ieri ha guadagnato il 3% sulla promozione di Moody’s. La divisione messicana della casa automobilistica intende risolvere nei prossimi giorni un reclamo avanzato da parte di Washington. Lo ha reso noto la filiale del gruppo dopo aver accettato di riconoscere un sindacato indipendente, una mossa che i lavoratori hanno attribuito alle pressioni statunitensi esercitate in un recente accordo commerciale.

Intesa SanPaolo, alla data del 5 agosto, dall'avvio del programma il 4 luglio 2022, Intesa Sanpaolo ha acquistato complessivamente 379.577.562 azioni, pari a circa l’1,90% del capitale sociale, a un prezzo medio di acquisto per azione pari a 1,6986 euro, per un controvalore totale di circa 645 milioni di euro.

Acea ha sottoscritto con Cassa Depositi e Prestiti una nuova linea di credito revolving "Sustainability Rating Linked" da 200 milioni di euro della durata di 3 anni, collegata a due obiettivi di rating di sostenibilità in ambito Environment Social e Governance (ESG).


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy