Cloud, AI e Copilot: così Microsoft seduce gli analisti


Da Oppenheimer a Macquarie, da HSBC a Jp Morgan, è un coro di apprezzamenti per il colosso di Redmond che nel 2023 ha messo a segno un rialzo del 55%. Tutti convinti che il titolo salirà ancora


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Per Oppenheimer è la scelta migliore per investire sul cloud

Fra i tanti titoli tech americani che nel 2023 hanno beneficiato del boom dell’intelligenza artificiale, la banca d’investimento americana Oppenheimer punta su Microsoft per proseguire la galoppata anche nel 2024. Timothy Horan, analista di Oppenheimer, indica Microsoft come la migliore scelta per chi vuole investire su società di grande capitalizzazione che operano nel cloud, grazie alla sua "posizione unica nel campo dell'intelligenza artificiale". Il giudizio sul titolo è Outperform (farà meglio della media del settore) con un obiettivo di prezzo di 410 dollari, che implica un rialzo di oltre il 10% rispetto ai livelli attuali.

Le azioni Microsoft hanno guadagnato il 55% quest'anno e hanno raggiunto il massimo storico a novembre. A spingere il titolo verso l'alto è stata soprattutto l'esposizione dell'azienda all'intelligenza artificiale, tra cui l'importante partecipazione in OpenAI, la società che ha sviluppato ChatGPT. In realtà dietro al rialzo non c’è solo l’AI: secondo Oppenheimer gli investitori apprezzano Microsoft anche per la sua quota di mercato in altre aree tecnologiche a forte crescita, come il cloud computing. Inoltre, gioca a favore di Microsoft il miglioramento del contesto macroeconomico, con le aspettative di riduzione dei tassi di interesse che favoriscono il settore tecnologico in generale.

“Solido modello di business e nuovo potenziale di ricavi”

La strategia di Oppenheimer per la scelta dei titoli nel 2024 è quella di privilegiare le società con solidi modelli di business e asset con un nuovo potenziale di ricavi. "Le offerte di Microsoft in materia di cloud e intelligenza artificiale rendono l'azienda perfetta per questa tesi", ha scritto Horan.

Secondo Barron’s, che ha letto il report della banca d’investimento, Oppenheimer prevede che i maggiori fornitori di servizi cloud registreranno un forte aumento dei ricavi grazie agli investimenti record che affluiranno nel 2024 in tutto il settore. "Microsoft dovrebbe generare i maggiori ritorni sugli investimenti, dato il più forte potere di determinazione dei prezzi", si legge nello studio.

"Microsoft spicca fra i concorrenti perché la sua è la migliore infrastruttura di AI e le sue applicazioni sono le più facili da sviluppare", ha scritto Horan. "Inoltre, ha rapporti con quasi tutte le aziende del mondo, quasi tutte intenzionate a sfruttare l'AI immediatamente".

Copilot fa risparmiare 30 minuti di lavoro al giorno

Nel 2024 Microsoft comincerà a raccogliere i frutti del recente lancio di 365 Copilot, il suo assistente AI generativo per i clienti aziendali. Al prezzo di 30 dollari al mese per utente, il nuovo assistente AI è destinato a fornire una crescita incrementale dei ricavi.

L'obiettivo principale di 365 Copilot è rendere i dipendenti più produttivi sul posto di lavoro. Lavorando a fianco degli utenti, lo strumento è in grado di scrivere relazioni, comporre e-mail, generare sintesi di riunioni, raccomandare azioni di follow-up e trasformare rapidamente il contenuto scritto in una presentazione visiva con un solo clic. Si stima che gli utenti possano risparmiare da 15 a 30 minuti al giorno con 365 Copilot, liberando da cinque a 10 ore al mese per svolgere altre attività.

Macquarie: da Copilot 7,3 miliardi di ricavi incrementali

Un altro broker, HSBC, vede l'AI generativa come un catalizzatore della domanda per una serie di prodotti Microsoft. Un sondaggio condotto da JP Morgan tra i partner rivenditori ha rivelato un grande ottimismo riguardo a 365 Copilot, con un'adozione massiccia prevista per i clienti entro i prossimi 30 mesi.

Secondo le previsioni di Macquarie, entro la fine dell'anno fiscale 2025 (giugno) Microsoft potrebbe generare circa 7,3 miliardi di dollari di ricavi incrementali ricorrenti annuali da 365 Copilot. Macquarie ritiene che le azioni Microsoft siano sottovalutate sulla base del potenziale di profitto di Copilot. Il broker ha recentemente alzato il suo obiettivo di prezzo per Microsoft a 430 dollari da 405 dollari.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 12% annuo con il certificate su Microsoft, NVIDIA, Oracle
Sottostanti:
NVIDIA CorporationMicrosoft CorporationOracle Corporation
Rendimento p.a.
12%
Cedole
3% - €30,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VU8N9Y6
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy