Delivery Hero, più scende più piace agli analisti. Fino a quando?


I risultati del primo trimestre sono in linea con le attese e il management conferma le tappe verso il break-even operativo. L’azione è crollata del 70% dall’inizio dell’anno e la media dei target price degli esperti indica un potenziale di rialzo nei prossimi 12 mesi del 166%.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Nel primo trimestre crescita dei ricavi del 52%.

E’ difficile trovare nel panorama delle Borse europee un titolo più massacrato dai recenti ribassi e al tempo stesso più consigliato di Delivery Hero. La società tedesca è leader mondiale nella consegna a domicilio di cibo e pasti pronti attraverso la sua piattaforma internet. Dall’inizio dell’anno l’azione Delivery Hero è crollata del 70%, ma la caduta non ha fatto cambiare idea ai tanti analisti che consigliano di comprare le azioni e anzi, dopo l’annuncio dei buoni risultati del primo trimestre, c’è stata una generale conferma delle raccomandazioni di acquisto.

La settimana scorsa (il 28 aprile) il Ceo Niklas Oestberg ha annunciato che il periodo gennaio-marzo si è chiuso con un aumento dei ricavi del 52% e ha confermato che la società raggiungerà entro quest’anno un Ebitda positivo nell’attività tipica della consegna di cibo. Oestberg ha detto di non temere che l’aumento dell’inflazione possa avere un impatto negativo sulla domanda di cibo a domicilio e ha ribadito l’obiettivo di un Ebitda positivo nel 2023.

Jefferies, RBC Capital, Ubs e Goldman Sachs confermano i giudizi Buy.

Lo stesso giorno Jefferies, RBC Capital, Goldman Sachs e Ubs hanno confermato le loro raccomandazioni Buy indicando target price fra un minimo di 70 euro (Ubs) e un massimo di 125 euro (Goldman Sachs). La media dei target price dei 21 analisti che coprono il titolo è 82 euro, quindi la previsione è che l’azione Delivery Hero salga del 166% nei prossimi 12 mesi, dato che oggi la quotazione si aggira sui 30 euro.

Le buone prospettive del settore sono confermate dai risultati diffusi il 5 maggio dalla concorrente americana DoorDash, che ha registrato un aumento dei ricavi del 35% nel primo trimestre. Gli analisti sottolineano che la crescita del business non si è interrotta al venire meno dell’emergenza Covid. DoorDash, che opera esclusivamente negli Stati Uniti, ha realizzato fra gennaio e marzo ricavi per 1,46 miliardi di dollari, meglio delle stime del consensus che indicava 1,38 miliardi. Dal primo gennaio 2022 a oggi la quotazione di DoorDash è caduta del 50%.

Entro fine anno si concluderà l’acquisizione di Glovo.

Al contrario di DoorDash, Delivery Hero opera in quattro continenti con attività in Oltre 50 Paesi, in Europa, Medio Oriente, Nord Africa, Asia, Nord e Sud America. Nel primo trimestre di quest’anno ha realizzato ricavi per 2,1 miliardi di euro (+52%) su un totale di merci consegnate (GMV) di 10,1 miliardi di euro (+31%). Entro la fine di quest’anno si concluderà l’acquisizione della spagnola Glovo che permetterà a Delivery Hero di aumentare a 74 il numero dei Paesi in cui opera.

La società ha confermato l’indicazione per l’intero 2022 di una crescita del GMV a 44-45 miliardi di euro e ricavi compresi nel range fra 9,5 e 10,5 miliardi. Nel 2021 i ricavi erano stati pari a 5,8 miliardi.

Il consensus degli analisti si aspetta che l’esercizio 2022 si chiuda con una perdita di 1,4 miliardi di euro, da una perdita di 1 miliardo l’anno precedente. Attesi risultati in rosso anche nel 2023 (-870 milioni) e nel 2024 (-465 milioni).

Per una società in forte crescita ma non redditizia, la domanda fondamentale è se la situazione finanziaria è in grado di reggere fino all’arrivo dei primi utili. All’inizio di aprile Delivery Hero ha ottenuto nuovi finanziamenti per 1,4 miliardi di euro che hanno fatto salire la liquidità disponibile a 3,5 miliardi di euro. Nel comunicato della società di legge che la situazione finanziaria “rimane solida”. Gli analisti prevedono in media un indebitamento netto di 2,6 miliardi a fine 2022 e di 3,7 miliardi a fine 2023 e 2024.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Isin: DE000VX5TXH1
Possibile rendimento Annuo del 16,12% con il certificate su Delivery Hero e Hello Fresh
Sottostanti:
HelloFreshDelivery Hero
Rendimento annuo:
16,12%
Cedole:
4,03% - €4,03
Barriera Capitale:
60%
Barriera Cedole:
54%
Maggiori Informazioni

Isin: DE000VV1KYM9
Possibile rendimento annuo del 39,52% con il certificate su Delivery Hero
Sottostanti:
Delivery Hero
Rendimento annuo:
39,52%
Cedole:
9,88% - €9,88
Barriera Capitale:
60%
Barriera Cedole:
60%
Maggiori Informazioni


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: DHER
Isin: DE000A2E4K43
Rimani aggiornato su: Delivery Hero SE

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni