Eni e Saipem, MoU per progetti di decarbonizzazione in Italia

eni saipem

Firma di un Memorandum of Understanding per individuare opportunità di collaborazione nell’ambito della cattura, trasporto, riutilizzo e stoccaggio della CO2 prodotta da distretti industriali nel territorio italiano. Il mercato accoglie con ottimismo l’accordo. I titoli spinti al rialzo anche dall’andamento positivo del petrolio.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Accordo tra le due società per progetti di collaborazione nell’ambito della cattura e stoccaggio della CO2

Eni e Saipem uniscono le forze per progetti di decarbonizzazione in Italia. In una nota diffusa questa mattina le due società hanno annunciato la firma di un Memorandum of Understanding (Mou) per «individuare possibili opportunità di collaborazione nell’ambito della cattura, trasporto, riutilizzo e stoccaggio della CO2 prodotta da distretti industriali nel territorio italiano».

L’accordo rientra nell’ambito della strategia delle due società per valutare «anche la partecipazione a programmi finanziati dall’Unione europea nel contesto della Green Deal Strategy, proponendo il possibile inserimento di specifiche iniziative nell’ambito del piano di utilizzo dei fondi destinati a sostenere gli Stati membri dell’Unione Europea nella fase post Covid-19», il Recovery and Resilience Fund.

Con questo progetto, Eni coniuga gli obiettivi di continuo sviluppo in un mercato dell’energia in forte evoluzione con una significativa riduzione della propria impronta carbonica. Saipem intende inoltre applicare il know-how maturato nella gestione di processi di cattura, utilizzo e trasporto della CO2, come testimoniato dalla progettazione di più di 70 impianti per la cattura di anidride carbonica e oltre 40 strutture per la successiva trasformazione in urea.

Bene i titoli a Piazza Affari

L’intesa, specificano le due società, sarà eventualmente «oggetto di successivi accordi vincolanti che le parti definiranno nel rispetto dei profili regolatori applicabili, ivi inclusi quelli in materia di operazioni tra parti correlate».

Il mercato reagisce bene al MoU e alle 12 il titolo Eni si porta in guadagno dell’1,30% scambiato a 8,90 euro mentre le azioni Saipem salgono dell’1,63% a 2,17 euro.

I titoli, c’è da dire, sono spinti anche dall’assestamento nel mercato del petrolio. Questa mattina la quotazione del Brent Petrolio si colloca in rialzo dell'1,2% a 49,4 dollari il barile sull'aspettativa di un progressivo ritorno alla normalità.


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: ENI.MI
Isin: IT0003132476
Rimani aggiornato su: Eni

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni

Titolo:
Codice: SPM
Isin: IT0005252140
Rimani aggiornato su: Saipem

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni