I vantaggi strutturali dell’innovazione in Cina

SHANGHAI

I settori della tecnologia, dei nuovi stili di vita e del green sono un motore chiave per la crescita economica della Cina.

A cura di Casey McLean e Tina Tian, Investment Analysts presso Fidelity International


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


I dati guidano i temi dell'innovazione

La Cina è sulla buona strada per diventare il principale innovatore mondiale. Lo sostengono Casey McLean e Tina Tian, Investment Analysts presso Fidelity. Grazie alla combinazione di sviluppi normativi, pandemia e obiettivo zero emissioni entro il 2060, l'innovazione diventa un tema ancora più cruciale per la crescita del Paese.

Il motore principale dei tre temi di innovazione (tecnologia, stili di vita e sostenibilità) sono i dati e, sottolineano i due analisti di Fidelity, “la Cina ha meno remore rispetto all’Occidente quando si parla di raccolta e archiviazione delle informazioni personali: gli 800 milioni di utenti internet del paese sono pragmatici nel condividere queste informazioni perché credono che, così facendo, otterranno servizi migliori”.

Un serbatoio immenso di talenti

La Cina è leader globale nella spesa in ricerca e sviluppo, quadruplicata negli ultimi 30 anni. Questo ha reso il settore tecnologico l'obiettivo principale del sostegno governativo. “L'ascesa di leader tecnologici come Alibaba, Tencent e Huawei  - commentano McLean e Tian - ha catturato l'attenzione pubblica, portando a uno spostamento di tendenze. I neolaureati vogliono lavorare nell’ambito della tecnologia e non più in una SEO (State Owned Enterprise) come negli anni ’80 e ’90”. La Cina ha ad oggi il più grande bacino di laureati STEM (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica) al mondo, e questo alimenta la crescita e l'innovazione di queste aziende.

La crescita della classe media

La classe media sta prosperando nel Paese del Dragone, ormai non più dipendente come un tempo dalle esportazioni. Ora è la domanda interna il motore principale, con prodotti e servizi tecnologici innovativi al centro dell'attenzione dei consumatori cinesi.

Secondo gli analisti della società di gestione di fondi, la Cina ha ora i dati, l'esperienza e la domanda che potrà renderla, a tempo debito, il leader mondiale della tecnologia.

Il social e-commerce è in crescita

“La richiesta da parte dei settori del commercio al dettaglio e dei servizi di sviluppare piattaforme multicanale sta guidando l'ascesa del social e-commerce”: le transazioni avvengono sui social network che, a differenza delle tradizionali piattaforme di e-commerce, utilizzano piattaforme social decentralizzate e spesso si affidano a fornitori di servizi esterni per costruire l'infrastruttura.

“Fornitori di servizi software come Weimob e Youzan aiutano commercianti e imprese ad acquisire e coinvolgere direttamente i clienti, oltre a gestire i canali online e offline, affiancati da partner logistici e fornitori di servizi di pagamento (come Alipay e Wechat Pay)”, affermano McLean e Tian. Le piattaforme social, utilizzate principalmente per connettersi con amici, stanno iniziando ad offrire beni e servizi che possono essere acquistati senza lasciare i propri social preferiti.

Tra i principali formati, c’è l’e-commerce livestreaming, che secondo le stime crescerà nei prossimi 3 anni del 51% CAGR. L’e-commerce livestreaming è una sessione di shopping live, moderata da key opinion leaders (KOLs) o dagli stessi venditori.

Energia rinnovabile e obiettivo zero emissioni

L’obiettivo cinese di raggiungere la carbon neutrality entro il 2060 sarà certamente un potente motore di crescita a lungo termine per l'industria dell'energia rinnovabile nel Paese, già leader nelle catene di approvvigionamento globale in tecnologie come l'energia solare, eolica e le batterie per veicoli elettrici.

“Per raggiungere la neutralità del carbonio - notano gli investment analysts -  il mix di energia rinnovabile della Cina deve aumentare dall'attuale 16% all'85% entro il 2060”. Anche l'industria dell'idrogeno è un'area di innovazione ambientale molto interessante e potrà diventare la principale fonte di carburante per i veicoli commerciali, come camion e autobus, ma anche treni e navi. La Cina ad oggi vanta la seconda più grande flotta di FCEV (Fuel Cell Electric Vehicles) a idrogeno attualmente circolante e ha un obiettivo di 1 milione di veicoli entro il 2030.

Aumento della domanda di semiconduttori

Il settore dei semiconduttori, elemento chiave per l'innovazione in molti settori, sta vivendo una crescita ciclica molto forte, guidata dall'impennata della domanda legata alla pandemia. “La domanda di prodotti come PC, TV e dispositivi di gioco ha subito un aumento in quanto i consumatori passano più tempo a lavorare, imparare e giocare a casa”.

L'industria dei semiconduttori, colta impreparata, ha generato le carenze di chip a livello industriale che ormai tutti conosciamo. “Questo - concludono i due gestori di Fidelity - ha portato a sua volta a un salto nella domanda di attrezzature per aumentare la capacità produttiva e la crescita delle entrate probabilmente seguirà questa tendenza”.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Fondi
China Innovation Fund

Il Fondo mira a sfruttare l‘accelerazione dell’innovazione in Cina identificando le opportunità di crescita sottovalutate nell’ambito delle innovazioni ambientali, tecnologiche e degli stili di vita che stanno rimodellando la società cinese.


ISIN: LU0455706654

Emittente: Fidelity International