Moderna: in arrivo il vaccino anti-influenza, ma i conti restano appesi al Covid


Azioni in rialzo dopo l’annuncio che il vaccino sperimentale antinfluenzale basato sulla tecnologia mRNA produce una risposta immunitaria quattro volte più forte del vaccino oggi in commercio. Dal Ceo Bancel dichiarazioni ancora vaghe sul futuro economico della società.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Si apre la strada per l’approvazione dell’antinfluenzale negli Usa

Tornano a salire le azioni Moderna dopo che mercoledì 13 settembre l’azienda biotech ha annunciato che uno studio in fase avanzata (fase 3) ha mostrato che il suo vaccino antinfluenzale sperimentale basato sulla tecnologia mRNA produce una risposta immunitaria più forte contro quattro ceppi di virus dell’influenza, rispetto al vaccino antinfluenzale stagionale attualmente disponibile di GlaxoSmithKline, chiamato Fluarix. Questi risultati dovrebbero rendere possibile l’approvazione del vaccino negli Stati Uniti.

Le azioni di Moderna sono salite mercoledì del 3,2% a 108,59 dollari. Nell’ultimo mese le azioni hanno guadagnato l’8,5%, probabilmente grazie alla diffusione nei media di articoli e servizi tv sul ritorno del Covid.

Nel 2023 stimati ricavi a 7,2 miliardi, tutti da Covid

E’ vero che Moderna sta cercando di rafforzare la sua pipeline e di diventare un'azienda conosciuta per qualcosa di più oltre al suo vaccino anti-Covid, che questa settimana ha ottenuto una nuova approvazione da parte delle autorità statunitensi. Però resta il fatto che i ricavi del 2023 deriveranno al 100% dal siero per il Covid. Il consensus degli analisti si aspetta che il bilancio 2023 chiuda con ricavi a 7,2 miliardi di dollari, dai 19,2 miliardi dell’anno precedente, e con una perdita di 1,5 miliardi, contro un utile di 8,3 miliardi (e profitti di ben 12,2 miliardi nel 2021).

Il management prevede ricavi a 15 miliardi nel 2027

In una comunicazione ufficiale Moderna ha affermato che il suo vaccino anti-Covid, insieme al suo vaccino antinfluenzale e ad altri vaccini sperimentali per le vie respiratorie, raggiungeranno ricavi pari a 15 miliardi di dollari entro il 2027.

Intervistato da Cnbc Tv, il Ceo di Moderna, Stéphan Bancel, si è mostrato molto ottimista sul futuro dell’azienda. Ha detto che il Covid non sta sparendo e che Moderna avrà un vaccino unico per Covid e l'influenza già nel 2025. Ha parlato a lungo della ricerca in corso per utilizzare la tecnologia mRNA per creare farmaci anti-tumorali progettati individualmente per ogni singolo paziente. Ma alla domanda su quando questi prodotti saranno disponibili e quando nel fatturato di Moderna i ricavi da Covid non saranno più la voce principale, la sua risposta non è andata al di là di un generico “fra pochi anni”.

Nel secondo trimestre ricavi da Covid -94%, azioni in ribasso del 39%

Intanto la preoccupazione che la mancanza di domanda di vaccini anti-Covid possa mettere a rischio il bilancio dell'azienda ha continuato a colpire le azioni, che dall’inizio dell’anno sono scese del 39%. Nel secondo trimestre le vendite di vaccini anti-Covid sono crollate del 94% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

I 24 analisti che coprono il titolo Moderna si dividono quasi perfettamente con 11 esperti che raccomandano di comprare le azioni e 11 che consigliano un atteggiamento neutrale. In due raccomandano di vendere le azioni. La media dei target price, pari a 182 dollari, esprime la convinzione che nei prossimi 12 mesi il titolo possa salire del 68%.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 14,40% annuo con il certificate su Roche, Pfizer e Moderna
Sottostanti:
Roche Holding AGModerna IncPfizer Inc
Rendimento p.a.
14,4%
Cedole
3,6% - €36,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
IT0006757204
Emittente
Marex Financial
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: MRNA.US
Isin: US60770K1079
Rimani aggiornato su: Moderna

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni