È record di contagi in Cina, ma in Asia le borse salgono


Ieri il contenuto delle minute dell’ultima riunione della Fed ha spinto all’ingiù i tassi di mercato ed il dollaro, sono saliti i listini azionari. Spaventa la diffusione del virus in Cina, a Pechino però si preparano ad intervenire con aiuti e stimoli. Oggi i ministri dell’Energia dell’Europa discutono del tetto al prezzo del gas. Le previsioni di Goldman Sachs sull’indice Stoxx 600.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


La conferma, anche scritta, del cambio di atteggiamento della Federal Reserve sul rialzo dei tassi a ritmo forsennato, ha spinto all’insù la borsa degli Stati Uniti nella seduta che precede la chiusura per il Thanksgiving.
"Una sostanziale maggioranza dei partecipanti ha ritenuto che un rallentamento del ritmo di crescita sarebbe probabilmente a breve appropriato”, si legge nei verbali della riunione del Federal Open Market Committee del 1-2 novembre.

Il ritorno della moderazione ha alimentato ieri sera il rialzo di Wall Street (Nasdaq +1%), stamattina la maggior parte delle borse dell’Asia salgono. Sale Seul dopo che la banca centrale della Corea del Sud ha alzato i tassi dello 0,25%, a 3,25%. Un incremento di modesta entità, dopo i maxi rialzi dei mesi scorsi, era atteso dalla maggior parte degli economisti.
E’ in lieve calo il mercato azionario di Shanghai, frenato dall’andamento dei contagi.

CINA

I nuovi casi di Covid19 hanno toccato mercoledi' i massimi assoluti su base quotidiana dallo scoppio della pandemia di inizio 2020: secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale le infezioni domestiche si sono attestate a quota 31.444, di cui 27.517 asintomatiche. Si tratta di numeri minimi considerando quanto accade in altri Paesi, ma rilevanti in Cina dove e' ancora seguita la politica della 'tolleranza zero' sia pure nella versione dinamica, basata su lockdown, test di massa e quarantena. Il dato supera i quasi 30.000 contagi di meta' aprile, nel pieno dei focolai che bloccarono Shanghai per due mesi. Le autorità cittadine di Zhengzhou, il capoluogo dell’Henan dove si trova il maxi impianto di assemblaggio dell’iPhone di Foxconn, hanno ordinato il lockdown in diversi distretti. La rivolta violenta di una parte delle persone che lavorano a quella che viene chiamata iPhone Town, sarebbe stata sedata: Foxconn avrebbe garantito il pagamento dei premi passati ed avrebbe offerto un incentivo all’esodo ai dipendenti entrati in azienda nell’ultimo round di assunzioni. Reuters riporta che i tumulti sarebbero stati provocati dagli ultimi arrivati.A Pechino hanno deciso di abbreviare i tempi dell’erogazione degli stimoli economico, ieri la televisione CCTV dava conto di un imminente annuncio della Banca del Popolo della Cina riguardante il Reserve Requirement Ratio che le banche sono tenute ad accantonare ogni volta che emettono un prestito. 

Gli effetti del cambio di passo della Federal Reserve si vedono sul dollaro, in progressivo indebolimento rispetto alla maggior parte delle altre valute. Se ne avvantaggiano soprattutto quelle delle economie emergenti, come lo won della Corea del Sud. L’euro si avvicina ai massimi di quest’estate a 1,044.
Il rendimento del bond decennale degli Stati Uniti continua a scendere, ieri sera, prima della chiusura per la festività, era a 3,76%.
Il record di contagi in Cina sta penalizzando il petrolio, il Brent scende a 85 dollari il barie, in calo dello 0,5%.

GAS

Il future di riferimento del gas per l’Europa ha chiuso a 129 euro al MWh. A Bruxelles si tiene oggi la riunione straordinaria dei ministri dell’energia per discutere di tetto al prezzo del gas. Nell’intervista rilasciata a la Repubblica, il ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin dice che il cap a 275 euro è troppo alto. “Potrebbe trasformarsi in uno stimolo alla speculazione”. Il ministro anticipa che la decisione potrebbe essere rimandata al meeting dei capi di stato e dei premier.

2023

Sarà un anno “duro”, non di grande soddisfazione per chi punta sulla ripartenza delle borse, scrivono gli strategist di Goldman Sachs nel report 2023 Outlook: Value in a Bear Market. La banca d’affari si aspetta che l’indice Stoxx 600 sia alla fine dell’anno prossimo intorno a 450 punti, di pochissimo sopra i valori attuali, mentre tra sei mesi potrebbe essere un po’ sotto, a 410 punti. In questo contesto, il settore da preferire è quello dell’Energia, in particolare quello dell’efficienza energetica. La borsa sulla quale puntare, in Europa, è quella di Londra, ma non tanto per le prospettive dell’economia della Gran Bretagna, quanto perché è il listino più esposto ai temi indicati.

TITOLI A PIAZZA AFFARI

Stellantis valuta la possibilità di produrre veicoli elettrici compatti (Ev) in India per l'esportazione, ma non ha ancora preso una decisione definitiva, ha detto l'AD Carlos Tavares.

Telecom Italia. La presidenza del consiglio ha convocato per lunedì 28 novembre i segretari delle principali organizzazioni sindacali per discutere della situazione del gruppo, hanno detto due fonti sindacali.

Generali sta studiando come mantenere i rapporti commerciali con Iccrea Banca in vista della scadenza a fine anno della partnership assicurativa tra la stessa Iccrea e Cattolica, ora di proprietà di Generali.


Idea di investimento
Possibile rendimento del 22,8% annuo con il certificate su Plug Power, Sunrun e Veolia
Sottostanti:
Sunrun IncVeolia Environnement S.APlug Power
Rendimento p.a.
22,8%
Cedole
1,9% - €1,90
Memoria
si
Barriera Cedole
70%
ISIN
XS2442994583
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy