Sale il dollaro, scendono i future di Wall Street

finestra mercati

Poche novità dalla guerra. Si ferma la corsa delle materie prime. Salgono le aspettative di inflazione, un segno di scarsa fiducia sulla stretta monetaria avviata dalla Fed. La Russia paga le cedole del bond in dollari.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Reduce da tre sedute di forte rialzo, il mercato azionario degli Stati Uniti si assesta in attesa degli esiti della telefonata di oggi tra Joe Biden e Xi Jinping.
Il petrolio Brent tratta a 106 dollari il barile, nonostante il balzo di quasi il 9% di ieri, il maggiore movimento dalla metà del 2020, la settimana si chiuderebbe a questi prezzi con un ribasso del 4%.
Il future dell’indice S&P500 perde lo 0,7%. Alle 15, a mercato chiuso esce il super indice di Conference Board relativo a febbraio, il consensus è 0,3%, da -0,3% di gennaio. Alla stessa ora le vendite di case esistenti, attese in calo del 6,2%.

Bond

Il buono del Tesoro a cinque anni si apprezza leggermente ed il rendimento scende di due punti base a 2,12%. Il decennale è solo tre centesimi sopra a 2,15%. Anche oggi il mercato delle obbligazioni mostra che c’è scetticismo sull’esito della campagna contro l’inflazione avviata dalla Federal Reserve questa settimana con un rialzo di 25 punti base: le aspettative sull’inflazione a cinque anni continuano a salire, oggi sono a 3,66%, massimo dal 2002 da 2,76% di fine anno e da zero del marzo del 2020. I trader stanno in qualche modo dicendo che la banca centrale degli Stati Uniti non sarà più avanti così inflessibile nei confronti dell’inflazione, quando il mondo comincerà a fare i conti con la recessione.

Rublo in apprezzamento su dollaro

La valuta russa si apprezza su dollaro dopo quattro giorni consecutivi di ribasso.
La Banca centrale russa ha lasciato invariati i tassi di interesse al 20% dopo il rialzo di emergenza varato a fine febbraio, mettendo in guardia dai livelli dell'inflazione e dalla contrazione economica. "L'economia russa sta entrando in una fase di trasformazione strutturale su ampia scala che sarà accompagnata da un inevitabile ma temporaneo periodo di inflazione più alta", si legge nel comunicato.
Il ministero delle Finanze della Russia dice di aver pagato le cedole dei bond in dollari in scadenza. Già ieri Bloomberg aveva anticipato il versamento.

Putin, "Kiev tenta di rallentare i colloqui di pace"

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto al cancelliere tedesco Olaf Scholz durante una telefonata che Kiev sta tentando di rallentare i colloqui di pace con la Russia, ma che Mosca è ancora desiderosa di continuare i negoziati. "Abbiamo osservato che il regime di Kiev sta tentando in ogni modo possibile di ritardare il processo negoziale, avanzando proposte sempre più irrealistiche", ha detto il Cremlino in un resoconto della telefonata. "Tuttavia, la parte russa è pronta a continuare a cercare una soluzione in linea con le sue posizioni di principio".
"La Russia non chiude la porta all'Occidente, ma non lo considera un partner affidabile". Lo ha detto il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov, citato dalla Tass.

Tra i titoli segnaliamo

Apple sta lavorando ad “eccitanti progetti comuni” con Porsche, lo ha detto oggi il ceo della casa automotive tedesca nel corso di una conferenza stampa. Lo stesso, ha precisato che nessuna decisione operativa è stata presa.

FedEx -4%. La società delle consegne di pacchi ha chiuso il trimestre, il terzo del suo esercizio fiscale, con 4,59 dollari di utile per azione, sei centesimi di dollaro sotto le aspettative. I ricavi si sono attestati a 23,6 miliardi di dollari, in linea con le attese. Il titolo si è mosso molto nell’after market, prima in calo del 3%, poi in rialzo dell’1%, infine giù.

Moderna ha presentato alla Food and Drug Administration statunitense la richiesta per l'autorizzazione di una seconda dose di richiamo del suo vaccino anti-Covid-19 negli Stati Uniti. La società di Cambridge, Massachusetts, ha riferito che la dose potrà essere somministrata a chiunque abbia ricevuto una dose iniziale di richiamo di uno qualsiasi dei vaccini Covid-19 autorizzati. La mossa di Moderna arriva poco dopo quella della collega Pfizer che nei giorni scorsi ha chiesto l'autorizzazione della FDA per una quarta dose – o seconda dose di richiamo - del vaccino per le persone di età pari o superiore a 65 anni.

Game Stop -7%. La società dei negozi di video game e materiale informatico ha chiuso il trimestre con una perdita di 141 milioni di dollari, pari a 1,86 dollari per azione, il consensus si aspettava tutt’altro, un utile per azione di 0,85 dollari. Sono state invece meglio del previsto le vendite, a 2,25 miliardi.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy