Salgono le materie prime, il toro si prende una pausa

finestra mercati

Le prospettive di pace si allontanano ed il mercato delle obbligazioni mostra di non fidarsi troppo delle rassicurazioni della Fed sulla recessione. Salgono le materie prime, anche l’uranio. Bitcoin: tanti su e giù ma nessun movimento di rilievo.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


La borsa degli Stati Uniti dovrebbe rallentare dopo due giorni di rally. Tornano ad infiammarsi le materie prime, anche perché si ridimensionano le aspettative di pace in Ucraina: sia Mosca che Kiev hanno di fatto smentito di essere vicine ad un accordo. La mediazione potrebbe diventare ancora più difficile dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dato del criminale di guerra a Vladimir Putin e la Cina non fa passi in avanti nel suo ruolo potenziale di mediatore.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky non ha modificato la propria posizione in merito al fatto che i confini internazionali dell'Ucraina devono essere riconosciuti com'erano al momento del crollo dell'Unione Sovietica, nel 1991. Lo ha affermato Oleksiy Arestovych, consigliere presidenziale. "La sua posizione principale non è cambiata", ha detto Arestovych sulla tv nazionale.

Il future dell’indice Nasdaq perde lo 0,5%

Bond

Il mercato delle obbligazioni mostra oggi di non fidarsi granché delle rassicurazioni di Jerome Powell sulla solidità dell’economia degli Stati Uniti. La curva dei tassi sull’intervallo cinque anni-dieci anni si è invertita, un movimento che secondo alcune teorie macroeconomiche anticipa l’arrivo della recessione. Va in senso opposto però, il dato di ieri sui consumi, non tanto la lettura di febbraio, quanto la revisione al rialzo di gennaio. Le nuove indicazioni hanno spinto la Fed di Atlanta ad alzare le stime sul PIL del primo trimestre a +1,2% da +0,5%.

Valute

Euro piatto. Le ricadute economiche della guerra in Ucraina al momento non giustificano un ritorno alle politiche in stile "whatever it takes". Lo ha detto Francois Villeroy de Galhau, governatore della banca centrale francese e componente del board Bce, dopo che il governo di Parigi ha presentato un piano di emergenza per gestire la crisi. Il bitcoin è in ribasso dell’1% a 40.500 dollari, dopo tre sedute di rialzo, ieri +4,6%. Ben McMillan, fondatore e chief investment officer di IDX Digital Assets, dice a Marketwatch che da qualche settimana le quotazioni si muovono dentro un range: “ È come guardare una partita di ping-pong, solo una specie di avanti e indietro tra supporto e resistenza".

Materie prime

Petrolio Brent +4,5% a 102 dollari.
Gas per l’Europa in rialzo del 5% a 108 euro megawatt/ora. Ieri -11%. Il flusso del gas russo nella condotta Nord Stream 1 è stato ridotto di circa il 15%, dall’altro gasdotto, Yamal – Europe, non arriva nulla da due giorni.
Sale anche il prezzo dell’uranio, l’elemento base per l’energia nucleare. La società di consulenza UxC riferisce che il 10 marzo le quotazioni del minerale di riferimento erano a 59,8 dollari libbra, massimo degli ultimi undici anni. Per buona parte dello scorso decennio i prezzi erano rimasti intorno ai quaranta dollari. Le aspettative di un riarmo, anche nucleare stanno probabilmente guidando le quotazioni, Jonathan Hinze, il presidente di UxC dice in una nota che tutto sta cambiando nei mercati dell’energia.

Tra i titoli segnaliamo

Lennar +2%. Il costruttore di abitazioni pre fabbricate ha alzato le previsioni sull’esercizio in corso a 68.000 case consegnate, mille in più di quanto aveva detto in precedenza. Nonostante gli aumenti dei materiali per la costruzione, il margine lordo dovrebbe rimanere all’interno del range già comunicato. Il trimestre si è chiuso con 2,69 dollari per azione di utile e 6,20 miliardi di ricavi: il consensus era 2,60 dollari e 6,17 miliardi. "La nostra performance operativa del trimestre riflette la continua forza del mercato immobiliare in tutto il paese", ha affermato il presidente esecutivo Stuart Miller.

Occidental Petroleum +2%. Berkshire Hathaway continua a comprare, dalle ultime comunicazioni emerge che la società degli investimenti di Warren Buffett ha una posizione pari a 7,2 miliardi di dollari.

Game Stop stasera presenta i dati del trimestre, ma le cifre non dovrebbero essere il tema principale, gli analisti di Wedbush scrivono che si aspettano aggiornamenti su una nuova iniziativa nel campo dei Non Fungible Token comunicata lo scorso mese.

Accenture +3%. La società della consulenza strategica ha alzato le previsioni sull’anno: i ricavi dovrebbero crescere almeno del 24%, dal precedente +19%/+22%. Il secondo trimestre del suo esercizio fiscale si è chiuso con 15,03 miliardi di dollari, utile netto a 1,63 miliardi.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy