Unicredit-Mps, Amco alza la posta a 20 miliardi di Npl

unicredit

Il Tesoro mette sul piatto 20 miliardi per rilevare la quasi totalità dei crediti deteriorati di Unicredit e rendere ancora più appetibile il boccone Mps. La notizia sostiene i titoli in Borsa in un panorama internazionale galvanizzato dalla conferma Dem negli Usa. Per Equita il deal è ok.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Tesoro disposto a rilevare la quasi totalità di crediti deteriorati di Ucg

La “auspicata” unione tra Unicredit e Banca Mps continua a tenere banco nelle cronache finanziarie italiane. Il Messaggero oggi dà nuove indicazioni sulle mire di Amco, braccio finanziario del Tesoro e principale “complice” nel tentativo di rendere appetibile l’asset senese per la banca di piazza Gae Aulenti. Secondo quanto riporta il quotidiano romano Amco sarebbe intenzionata a rilanciare il merger con la proposta di rilevare la quasi totalità degli Npl di Unicredit aumentando la posta a 20 miliardi di euro dai 14 miliardi ipotizzati soltanto ieri (e indicati da più parti come una quota eccessiva).

Il rilancio sostiene i titoli a Piazza Affari

La notizia ha sostenuto i due titoli in Borsa, con Unicredit in guadagno del 2,53% a fine mattinata, scambiata a 8,23 euro e Mps in positivo dello 0,8% a 1,13 euro. Una ripresa sorretta anche dall’andamento ottimistico dei mercati mondiali.

Lo scossone politico dei fatti di Capitol Hill, si è rivelato infatti una ferita profonda al processo democratico, ma non ha leso l’andamento dei listini, settati più sulle prospettive di stimoli fiscali dagli Stati Uniti con la vittoria dell’amministrazione Biden e la conferma del controllo del Senato. Basti pensare come l’indice paneuropeo Stoxx 600 (in rialzo dello 0,57%) si avvii ad archiviare la prima settimana del 2021 con guadagni di circa il 3%.


Certificate
Isin: CH0584953050
Possibile Maxicedola del 10% e rendimento annuo del 4% su Deutsche Bank, Unicredit e Bnp Paribas
Isin CH0584953050 - Certificate su Deutsche Bank, Unicredit e Bnp Paribas
Sottostanti:
Deutsche BankUniCreditBNP Paribas
Rendimento annuo:
4%
Cedole trimestrali:
1%
ISIN:
CH0584953050
Emissione:
18 dicembre 2020
Scadenza:
22 dicembre 2025
Barriera Maxicedola:
35%
Barriera a Premi Trimestrali:
70%
Barriera Ritiro Anticipato:
100%
Barriera sul Capitale:
70%
Emittente:
Leonteq
Maggiori Informazioni


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: UCG.MI
Isin: IT0005239360
Rimani aggiornato su: UniCredit

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni

Titolo:
Codice: BMPS
Isin: IT0005218752
Rimani aggiornato su: Bca MPS

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni