Aegon va forte in Usa e alza le stime sull’intero 2023


La compagnia di assicurazione olandese aumenta a 1,2 miliardi di euro il target di capitale operativo per l’anno in corso. Ubs ribadisce il Buy e sottolinea l’appeal dell’azione, che vale nettamente meno del valore di libro. Il confronto con le altre assicurazioni europee.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Anticipato al 2023 l’obiettivo previsto per il 2025

Grazie all’ottimo andamento del mercato Usa, il gruppo assicurativo olandese Aegon ha alzato le previsioni sui risultati dell’intero 2023. Giovedì 16 novembre, dopo avere diffuso i dati del terzo trimestre, il Ceo Lars Friese ha annunciato che la società chiuderà l’anno con una generazione di capitale operativo di circa 1,2 miliardi di euro, un’indicazione fortemente migliorativa rispetto al precedente obiettivo di oltre 1 miliardo. Nelle precedente comunicazioni l'azienda aveva dichiarato che prevedeva di raggiungere la soglia di 1,2 miliardi di euro nel 2025.

Quotazioni in rialzo, titolo vicino al massimo dell’anno

La reazione in Borsa è stata brillante, con il titolo Aegon che giovedì è salito del 3,9% e ha continuato a crescere nel giorno successivo, arrivando a chiudere a 4,96 euro. All’azione manca solo un 4% di rialzo per andare a eguagliare il massimo dell’anno di 5,17 euro, segnato a metà febbraio. Dall’inizio dell’anno il rialzo è del 4%, ma nell’ultimo mese Aegon è salita del 12%.

Aegon realizza in Usa il 60% dell’attività

Pur essendo olandese con quartier generale all’Aja, Aegon realizza circa il 60% dell’attività in Usa dove la sua controllata Transamerica è fra le compagnie leader nelle polizze Vita e nei prodotti previdenziali. Il secondo mercato è la Gran Bretagna, che rappresenta il 25% della raccolta premi.

Per crescere maggiormente negli Usa, nei mesi scorsi Aegon ha semplificato la sua struttura aziendale vendendo le attività dell'Europa centrale e orientale. Inoltre a luglio Aegon ha venduto le sue attività di assicurazione nel ramo Danni in Olanda alla concorrente locale ASR per 4,9 miliardi di euro. Prima di questa cessione l’Olanda rappresentava il 14% del business di Aegon.

Il target price di Ubs è 5,5 euro

Il terzo trimestre di Aegon si è chiuso con un robusto aumento del 16% nella generazione di capitale operativo, che ha raggiunto i 354 milioni di euro. Alla luce di questi risultati, Ubs ha ribadito la raccomandazione Buy e il prezzo obiettivo di 5,5 euro. Su15 analisti che coprono il titolo, otto raccomandano di comprare le azioni Aegon e solo uno consiglia di vendere. La media dei target price è 5,4 euro, più alta del 9% rispetto alla chiusura di venerdì 17 novembre.

Nel commento ai risultati gli analisti di Ubs sottolineano i progressi compiuti dalla società nella gestione degli asset statunitensi, che hanno contribuito ai risultati favorevoli del trimestre.

Il consensus degli analisti

Il consensus degli analisti stima che Aegon chiuderà il 2023 con una raccolta premi di 13,8 miliardi di euro, in calo del 5,6% sull’anno precedente. Il risultato finale sarà un utile di 895 milioni di euro, che si confronta con la maxi-perdita di 2,5 miliardi di euro registrata nel 2022. Secondo le stime del consensus, l’utile dovrebbe salire nel 2024 a 1,17 miliardi di euro, grazie anche a una crescita del 3% della raccolta premi a 14,3 miliardi.

Multipli a confronto fra assicurazioni europee

Nel suo report Ubs sottolinea l’appetibilità dell’azione Aegon, che ha un rapporto price/book di 0,81, con l’attuale quotazione di Borsa decisamente inferiore al valore di libro, calcolato da Market Screener in 6,10 euro per azione. Tutte le altre grandi compagnie assicurative europee hanno un rapporto price/book ben superiori a uno: Generali 1,17 volte, Axa 1,36 volte, Zurich Insurance ben 2,5 volte.

Quanto al P/E sull’utile previsto per il 2024, Aegon è allineata ad Axa, entrambe con un multiplo di 7,6 volte, Generali è leggermente più cara con 8,1 volte, Zurich viaggia a 12,2 volte.


ASSICURAZIONI: PERFORMANCE DA INIZIO ANNO

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloUnicreditBanco BPM
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: AGN.AS
Isin: NL0000303709
Rimani aggiornato su: Aegon

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni