Amazon, Black Friday tra scioperi e proteste


Il giorno forse più famoso per gli sconti è diventata un’occasione per prendere di mira la società di Jeff Bezos con diverse manifestazioni e braccia incrociate, soprattutto in Europa, che andranno avanti fino al ‘Cyber Monday’ di lunedì prossimo.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Amazon sfidata

Arrivato il Black Friday scattano le mobilitazioni contro Amazon, colosso statunitense dell’e-commerce.

L'obiettivo dichiarato è interrompere l'attività dei magazzini e impedire che la merce raggiunga gli armadietti dei pacchi del gigante di Jeff Bezos, cercando così di influenzare uno dei giorni di shopping più affollati dell'anno.

Il Black Friday, tradizionalmente noto per le lunghe file nei grandi magazzini statunitensi, ha visto una crescente spinta online, con Amazon in prima linea.

Le proteste in Europa

In Germania, secondo mercato di vendite di Amazon nel 2022, i lavoratori di cinque centri di distribuzione hanno avviato uno sciopero di 24 ore per chiedere un accordo salariale collettivo.

Il sindacato Verdi sostiene che questo sciopero coinvolga siti chiave come Bad Hersfeld, Dortmund, Coblenza, Lipsia e Rheinberg. Amazon ha risposto affermando che i suoi lavoratori ricevono salari equi, con uno stipendio iniziale superiore a 14 euro all'ora, e che le consegne del Black Friday saranno puntuali.

Nel Regno Unito più di mille lavoratori del magazzino di Coventry sciopereranno per protestare nell’ambito della vertenza sui salari, mentre manifestazioni sono previste anche presso la sede centrale di Amazon a Londra.

Gli Amazon locker, punti di consegna utilizzati da molti clienti, sono stati presi di mira in Francia e l’organizzazione anti-globalizzazione ‘Attac’ ha incoraggiato attivisti a tappezzarli con manifesti e nastro adesivo per ostacolare le consegne e i clienti.

Attac definisce il Black Friday una “celebrazione della sovrapproduzione e del consumo eccessivo” e prevede una protesta più ampia rispetto all'anno scorso.

Anche in Italia, la Cgil ha indetto uno sciopero per oggi presso il magazzino di Castel San Giovanni, mentre in Spagna il sindacato Ccoo ha chiesto uno stop di un'ora per ogni turno di lavoro durante il ‘Cyber Monday’ di lunedì prossimo, ultimo di dieci giorni di vendite a sconto per Amazon.

La campagna globale “Make Amazon Pay”, coordinata da Uni global union, prevede scioperi e proteste in oltre 30 paesi da oggi a lunedì, cercando di mettere in evidenza le preoccupazioni dei lavoratori riguardo ai salari e alle condizioni di lavoro in tutta l'azienda.

L’acquisto di iRobot

Nel frattempo, fonti della Reuters ipotizzano l’approvazione da parte dell’Antitrust dell’Unione europea per l’acquisizione da 1,4 miliardi di dollari del produttore di robot aspirapolveri iRobot annunciata già il 5 agosto 2022.

L’operazione era stata bloccata dopo che la Commissione aveva avvisato circa il rischio di una riduzione di concorrenza nel settore degli aspirapolveri robot e di rafforzamento della posizione dominante di Amazon nel mercato online.

L’indiscrezione sta attirando acquisti sul titolo di iRobot a Wall Street, segnando così una crescita del 27% (a 38 dollari) nel pre-market USA, mentre le azioni Amazon restano intorno la parità, sopra i 146 dollari.


Idea di investimento
Possibile premio del 17% annuo con il certificate su Moderna
Sottostanti:
Moderna Inc
Rendimento p.a.
17%
Cedole
4,25% - €42,50
Memoria
si
Barriera Cedole
100%
ISIN
DE000VM8RPN6
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: AMZN.US
Isin: US0231351067
Rimani aggiornato su: Amazon

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni