Apple, buoni commenti dopo le novità al Wwdc 2022


Apple ha tolto i veli da tutte le novità di casa Cupertino, dal nuovo chip proprietario M2 alla nuova versione di CarPlay. Per Morgan Stanley il prezzo obiettivo sul titolo è di 195 dollari.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Si è aperta lunedì la Wwdc 2022: Apple Worldwide Developers Conference, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori di applicazioni dove vengono presentati i nuovi prodotti.

Quanto abbiamo visto e sentito in questi primi due giorni ci è piaciuto e in sostanza concordiamo con i commenti dell'analista di Morgan Stanley Katy Huberty che ha un giudizio positivo sull'azione con prezzo obiettivo di 195 dollari.

Cerchiamo di riassumere i punti principali.

  1. Introduzione di un M2 Soc per i PC Mac: l'anno scorso Apple era riuscita a compiere un notevole salto tecnologico riuscendo per prima a produrre un Soc (System on a chip, ovvero un mini computer su un singolo chip) dove sono riusciti a "fondere insieme" scheda video, processore e memoria in un unico chip, portando a notevoli vantaggi in termini di prestazioni e potenza con minore consumo di energia. Il colosso di Cupertino ha già rilasciato una nuova versione con ulteriori miglioramenti. I frutti si sono già visti con una crescita molto forte dei PC negli ultimi due trimestri.
  2. Le nuove versioni software continuano ad andare verso la vincente soluzione di sempre maggiore integrazione fra hardware e software ed interoperabilità fra i vari prodotti della casa.
  3. È stata introdotta una nuova versione di CarPlay che meglio si integra con gli esistenti sistemi di intrattenimento (infotainment systems) e l'adozione da parte di case automobilistiche come Ford, Bmw, Audi ed altre è significativa. Ciò non solo pone Apple "al centro dell'esperienza software in auto" ma potrebbe essere anche un passo verso lo sviluppo di un sistema operativo per auto e magari un piccolo assaggio di cosa potrebbe essere un progetto di automobile Apple. Ricordiamo a riguardo che ci sono indiscrezioni secondo cui la società sarebbe già all’opera per una propria auto.
  4. Non hanno parlato di prodotti di Realtà Aumentata che possono essere anche legati allo sviluppo del Metaverso. Sembra però che un primo Visore a Realtà Aumentata possa essere già pronto per fine anno o per il primo trimestre 2023. Se il Metaverso riuscirà ad affermarsi, riteniamo che i due principali beneficiari saranno Apple ed Nvidia sul lato chip. Quando a febbraio l'ad Tim Cook era stato interpellato da un analista su metaverso e realtà aumentata, aveva risposto di vedere “un grosso potenziale in questo spazio”, aggiungendo che Apple stava “investendo in modo appropriato": per Apple il modo appropriato di entrare in un mercato è quello di diventarne leader secondo la nostra esperienza. Uno sviluppatore di Apple ci ha fatto notare che in realtà vi sono già "tanti piccoli mattoncini " per costruire interessanti applicazioni in Realtà Aumentata.

Ulteriore crescita di ricavi e profitti

In sintesi oltre al SuperCiclo 5G dell'iPhone, anche altri prodotti possono creare ulteriore crescita di ricavi e profitti nel medio termine, senza dimenticare l'ottimo business dei servizi ed anche Apple TV che sta facendo sempre meglio.

L’azione tratta a 24 volte gli utili attesi a settembre 2022 (fine anno fiscale) e 22 volte sul 2023 con un free cash flow yield intorno al 4,5/5%: il flusso di cassa netto per azione negli ultimi 3 anni è cresciuto di circa il 20% per anno.

Oltre a investimenti sempre ingenti, la società negli ultimi 8 anni ha riacquistato azioni proprie (per poi "cancellarle") per un ammontare di circa 450 miliardi di dollari. Apple capitalizza ora 2,3 trilioni di dollari.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: AAPL.US
Isin: US0378331005
Rimani aggiornato su: Apple

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni