Arm, è il giorno del giudizio: oggi esordio a Wall Street


Il prezzo delle azioni della società britannica produttrice di chip sarà di 51 dollari, con una valutazione del gruppo pari a 54,5 miliardi di dollari, dopo l’IPO più grande di quest’anno che ha raccolto 4,87 miliardi.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


L’IPO di Arm

Si è trattata dell’IPO più importante al mondo nel 2023 e non ha deluso le aspettative, ora è il momento della verità.

Debutta oggi a Wall Street, infatti, Arm, la società britannica produttrice di chip partecipata da SoftBank, dopo che l’offerta pubblica iniziale ha raccolto 4,87 miliardi di dollari, sottoscritta in eccesso più di 10 volte, secondo calcoli di Bloomberg News.

Il prezzo delle azioni (ticker ‘Arm’) stabilito è di 51 dollari per azione, nella parte alta del range dell’offerta (47-51 dollari), valutando così il gruppo a 54,5 miliardi di dollari su base completamente diluita.

SoftBank offrirà il 9,4% delle azioni e, dopo l’IPO, resterà il principale socio con il 90% del capitale di Arm.

Tra i grandi clienti che hanno annunciato l’acquisto di azioni ci sono i giganti tecnologici come Apple, Google, Nvidia, Samsung, Intel e Tsmc.

Le banche che sottoscrivono la quotazione hanno chiuso gli ordini per le azioni martedì, un giorno prima del previsto, e tra i 28 istituti finanziari coinvolti ci sono nomi del calibro di Goldman Sachs, JPMorgan e BofA Securities.

La tentazione di fare di più

Nel fissare il prezzo dell’IPO, Masayoshi Son, fondatore, presidente e amministratore delegato di SoftBank, ha affermato di non essere disposto a indebolire la forte domanda, anche se ciò significava ‘lasciare soldi sul tavolo’.

Al momento finale della decisione sul prezzo, alcuni banchieri e dirigenti della società avevano spinto per fissare un prezzo più alto, proponendo quota 52 dollari.

Son, però, ha tenuto duro sui 51 dollari, in quanto riteneva non valesse la pena rischiare al debutto del titolo in borsa per 1 dollari in più, equivalente a circa 1 miliardo di dollari di valore.Questa decisione potrebbe produrre un incremento maggiore quando il titolo al suo debutto, prevedendo che potrebbe essere scambiato tra 57 e 62 dollari in base al feedback degli investitori.

La view degli analisti

“Dal punto di vista della valutazione”, afferma Javier Correonero, analista azionario di Morningstar, il titolo sembra “molto, molto costoso”.

Tutto dovrebbe andare oltre la perfezione affinché possano giustificare una valutazione di 50 miliardi di dollari”, ha aggiunto l’esperto, anche se “l’ampia adozione della tecnologia Arm conferisce all’azienda una posizione competitiva molto solida”.

Con una valutazione di oltre 54 miliardi di dollari, Correonero prevede che le azioni Arm verranno scambiate a un multiplo di circa 20 volte il fatturato.

Ciò renderebbe il titolo “piuttosto costoso” rispetto ai suoi concorrenti, alcuni dei quali crescono più del triplo del tasso di Arm ma vengono scambiati a multipli vicini a 12 o 15 volte le vendite.

Anche Nvidia viene scambiata a un multiplo 20 volte paragonabile a quello di Arm, ma gli esperti si aspettano che l’azienda cresca a un tasso di circa il 100% quest’anno. Nvidia ha anche una varietà di operazioni commerciali molto più ampia rispetto ad Arm.

Arm “non è più una società in rapida crescita”, afferma Einhorn di Renaissance Capital, e ciò potrebbe influenzare l’entusiasmo degli investitori per la quotazione e quanto sono disposti a pagare per le azioni.

Detto questo, la probabilità che Arm diventi un’azienda rilevante nei prossimi dieci anni e oltre è “abbastanza alta”, conclude Correonero, grazie alla “sua forte posizione competitiva, alla tecnologia all’avanguardia e al rapporto a lungo termine con i suoi clienti”.


Idea di investimento
Possibile premio del 12% annuo con il certificate su Microsoft, NVIDIA, Oracle
Sottostanti:
Oracle CorporationMicrosoft CorporationNVIDIA Corporation
Rendimento p.a.
12%
Cedole
3% - €30,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VU8N9Y6
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy