Arrivano le streghe a Wall Street


Oggi è il giorno del ‘Triple Witching’ quando scadranno i contratti derivati su azioni e opzioni su indici e future,
e diversi analisti che prevedono un aumento della volatilità, con un ruolo importante per Nvidia.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Wall Street incerta

Future di Wall Street appena sotto la parità mentre sta per iniziare la seduta ufficiale in quello che viene definito il giorno delle ‘Tre Streghe’. Dopo i cali di ieri, i contratti sul Nasdaq e quelli sullo S&P500 cedono lo 0,20%, mentre quelli sul Dow Jones restano intorno la parità.
Oggi sono attesi anche una serie di dati economici dopo l’avvio delle contrattazioni, in particolare quello dell’Indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero e quello del terziario per il mese di giugno,
oltre al dato sulle vendite delle case.

Se l’indice PMI è previsto sopra i 50 punti, soglia che indica un’attività in crescita nonostante l’alto del costo del denaro, i mercati monetari prevedono una possibilità del 64% di un taglio dei tassi USA da 25 punti base al Federal Open Market Committee di settembre e si aspettano ancora circa due riduzioni quest'anno, secondo i
dati FedWatch di Lseg.

Ieri il presidente della Fed di Minneapolis, Neel Kashkari, ha affermato che ci vorranno uno o due anni per
riportare l'inflazione al 2%, dato che la crescita dei salari potrebbe essere ancora troppo elevata.

Arrivano le tre streghe

Il Triple Witching cade ogni terzo venerdì dell'ultimo mese di ogni trimestre naturale. Oggi scadono i contratti derivati legati ad azioni, opzioni su indici e future, costringendo gli investitori a rinnovare le loro posizioni (rolling) o ad avviarne di nuove.

Calcoli di SpotGamma indicano 5,5 trilioni di dollari di contratto in scadenza oggi, mentre Citigroup ne stima circa 4.800 miliardi, un ammontare in linea con quello delle precedenti scadenze di marzo e dicembre, in cui si erano rilevati movimenti di mercato molto intensi.

La seduta potrebbe riservare una certa volatilità causata dalla riallocazione delle posizioni, generando qualche scossa di assestamento. Scott Rubner, amministratore delegato della divisione mercati globali e specialista tattico di Goldman Sachs Group, prevede che le sessioni di oggi e di venerdì prossimo, in cui avverrà il rinnovo degli indici Russell, “saranno esplosive in quanto i gestori patrimoniali classici sfrutteranno più attivamente i volumi in eccesso e negozieranno tatticamente le posizioni”.Secondo Brent Kochuba, fondatore di SpotGamma, questa volta il valore a scadenza legato alle call è circa undici volte superiore al valore nozionale delle put e 5 volte maggiore rispetto allo scorso trimestre: una forbice che segnala una crescente scommessa al rialzo e lo spinge a ritenere che “il complesso delle opzioni è troppo teso al rialzo, quindi il mercato diventerà un po’ più volatile”.

Il ruolo di Nvidia

A giocare un ruolo fondamentale potrebbe essere Nvidia, spiega Kochuba, poiché il valore dei contratti in scadenza legati al gigante dei chip è il secondo più grande, dopo quello dell’indice S&P 500: questo dimostra “l’influenza smisurata di Nvidia nel mercato”.

La ‘regina dell’AI’, intanto, prosegue in rosso nel pre market di oggi dopo aver perso ieri il primo posto tra le società al mondo per capitalizzazione di mercato, portando anche afflussi record nei fondi tecnologici, secondo i calcoli di Bank of America.

“Il trading ‘tutte le strade portano a Nvidia’ è ancora una volta rafforzato” mentre l’Europa vacilla nel tumulto politico in Francia, spiega lo stratega Michael Hartnett, segnalando che gli “asset allocator restano preoccupati per il rischio di concentrazione azionaria”. Se il motore principale della corsa apparentemente inarrestabile del 2024 è stata la crescita dei Magnifici Sette (Nvidia, Microsoft, Apple, Tesla, Meta, Amazon e Alphabet), gli analisti di Citi calcolano che più di due terzi dei guadagni azionari sono derivati proprio da questi giganti tech.

Notizie societarie e pre market USA

Coinbase (-2%), Bitfarm (-3%): il Bitcoin scende sotto quota 64 mila dollari, ai minimi da 5 settimane, trascinando in basso i titoli del settore.

Spirit Aerosystems (+4%): Boeing è vicina a riacquistare la società dopo mesi di trattative, secondo indiscrezioni pubblicate dall’agenzia Reuters.

Sarepta Therapeutics (+36%): ieri la Food and Drug Administration statunitense ha concesso l'approvazione tradizionale per la sua terapia, Elevidys, nei pazienti di età di almeno quattro anni in grado di camminare, nonché un'approvazione accelerata per coloro che non possono camminare.

CarMax (-1%): calo del 33% circa dell'utile del primo trimestre a 152,4 milioni di dollari, corrispondente a 97 centesimi per azione, rispetto ai 228,3 milioni (1,44 dollari per azione) di un anno fa.

Raccomandazioni analisti

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloUniCredit S.p.ABanco BPM
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy