Banco BPM, redditività e utile a livelli “storici”


La trimestrale della banca si è caratterizzata da una crescita dell’utile netto superiore alle previsioni degli analisti, mentre prosegue il percorso di derisking con la cessione di crediti in sofferenza per 700 milioni di euro.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


I numeri di Banco BPM

Balza l’utile netto (+77%) di Banco BPM nel primo trimestre 2022, portandosi a 178 milioni di euro, sopra le attese degli analisti interpellati da Reuters (131 milioni) e con la redditività che raggiunge “livelli record”.

Livello storico anche per l’utile ante imposte, salito a 399 milioni di euro, mentre i ricavi si attestano a 1.186 milioni di euro grazie alla crescita del 9,1% (1,086 miliardi) rispetto al trimestre precedente e del 5,2% se paragonati allo stesso periodo 2021.

Sono questi i numeri principali di una trimestrale caratterizzata anche da risultati molto significativi per le grandezze patrimoniali come gli impieghi netti performing ‘core’, arrivati a 101,3 miliardi (+1,9% rispetto al precedente trimestre e +2,1% su base annua), una raccolta diretta (106,9 miliardi) cresciuta dell’1,7% su base trimestrale del 5% anno su anno.

In calo (-3,5%) rispetto a fine 2021 la raccolta indiretta (95,6 miliardi) esclusivamente per effetto della riduzione delle quotazioni di mercato, mentre su base annua è cresciuta dell’1,4%.

Ancora molto solida la posizione patrimoniale, visto il CET1 Ratio phased-in e il CET1 Ratio fully phased arrivati rispettivamente al 14,0% e al 13,1%, mentre il MDA buffer fully phased sale a 462 punti base, includendo il titolo AT 1 emesso ad aprile 2022.

La cessione dei crediti

Sul fronte dei crediti deteriorati, Banco BPM ha deliberato la cessione di un portafoglio di titoli ‘Unlike to Pay (UTP)’ e di sofferenze per un valore complessivo lordo di 700 milioni di euro (Progetto ‘Argo’).

La cessione avverrà nel corso delle operazioni di cartolarizzazioni le cui note mezzanine e junior saranno sottoscritte, a seguito della negoziazione e definizione della relativa documentazione contrattuale, da società controllate da fondi di Elliott, con il gruppo Gardant a ricoprire il ruolo di Master Servicer e Special Servicer.

L’operazione permetterà di ridurre lo stock di crediti deteriorati lordi a 5,6 miliardi di euro e consentendo di raggiungere un NPE Ratio lordo del 4,9%.

Il perfezionamento delle cessioni è atteso entro la presentazione dei risultati del primo semestre 2022.

La view degli analisti

Gli analisti di WebSim sottolineano come i risultati del trimestre siano “complessivamente migliori delle attese grazie ad un’ottima solidità dei ricavi (sostenuti da un positivo trend del margine di interesse e da una buona performance nel collocamento dei prodotti di investimento) e al continuo controllo sui costi operativi”.

Inoltre, “il costo del rischio è stato pari a 55 pbs in quanto non si è materializzato nessun aumento del default rate” e “l’utile netto pari a 178 milioni risulta superiore alle attese”.

Alla luce di questi risultati, dalla sim hanno rivisto al rialzo le stime “per incorporare un migliore trend dei ricavi”, mentre confermano “le assunzioni sia a livello di costi operativi, che di costo del rischio”.

Di conseguenza, questi esperti hanno alzato il target price a 4 euro dai precedenti 3,85 euro, confermando la raccomandazione ‘buy’. Stesso consiglio di acquisto dagli analisti di Jefferies, con prezzo obiettivo a 4,2 euro. I conti del primo trimestre, segnalano gli analisti, “hanno mostrato un utile netto del 30% circa al di sopra del consenso”, mentre i driver principali sono stati i solidi trend dei ricavi core e gli accantonamenti per perdite su crediti inferiori alle attese. Infine, per Jefferies l'outlook indicato dalla banca è “incoraggiante”.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: BAMI.MI
Isin: IT0005218380
Rimani aggiornato su: Banco Bpm

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni