Cadono le Borse cinesi, disastro Tech

finestra mercati

L’Hang Seng Tech perde il 7%, dal -11% di ieri. Fa paura Covid e c’è il timore di sanzioni sulla Cina. Peggiora il future dell’indice Dax di Francoforte, -1,5%. In forte calo le materie prime. Salgono i tassi di interesse di mercato prima della Fed. Generali: dati del 2021 record, di pochissimo sopra le previsioni.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Le attenzioni del mercato si allontanano dall’Ucraina e si concentrano sul rialzo tassi e sulla nuova ondata della pandemia in Cina.

Asia Pacifico

Crolla la borsa di Hong Kong -5,8%. Shanghai -4,5%. I dati macroeconomici diffusi oggi dall’ufficio nazionale di statistica di Pechino sono comunque meglio delle aspettative: la produzione industriale ed i consumi sono scesi meno del previsto il mese scorso. C’è il timore che la Cina possa essere colpita dalle sanzioni.
Taipei -2%. Tokyo, in rialzo dello 0,7% anche grazie ad uno yen sempre più debole che aiuta l’export giapponese. La borsa di Hong Kong perde il 6% nel finale di seduta. Shanghai -4,5%.

Covid in Cina

I nuovi casi di trasmissione domestica in Cina si sono attestati a 3.507 e sono relativi a 20 diverse regioni di cui 3.076 nel Jilin, il focolaio piu' critico a causa della variante Omicron che ha motivato il lockdown per l'intera provincia. Altri contagi significativi sono stati confermati nello Shandong (106), nello Shaanxi (53), a Tianjin (51) e nel Guangdong (48), dove c'e' il blocco a Shenzhen e ai suoi 17,5 milioni di abitanti. Quanto agli asintomatici, il totale e' stato di 1.768, di cui 1.647 locali, secondo la Commissione sanitaria nazionale. Il numero di contagi confermati di Covid-19 in Cina, tra locali e importati, sono saliti a 120.504, di cui 11.984 relativi a pazienti ancora sotto trattamento medico e 8 in gravi condizioni.

Tassi, per BofA cinque rialzi nel 2022, quattro l’anno prossimo ed uno nel 2024

Il buono del Tesoro degli Stati Uniti sui massimi di medio periodo a 2,14%, ieri ha penalizzato anche i tech non cinesi: Tesla, Alphabet e Nvidia hanno perso tra il 3% ed il 4%. Bank of America si aspetta per domani un rialzo di 25 punti base ed i primi dettagli sul programma di alleggerimento del bilancio della Federal Reserve. Gli economisti della banca mettono in conto un totale di cinque rialzi nel 2022, quattro l’anno prossimo ed uno nel 2024. "Ci vorrà del tempo per domare l’inflazione”, ha detto ieri a Bloomberg TV, l’amministratore delegato di Morgan Stanley Private Wealth Management, Kathy Entwistle. Gli effetti più pesanti del caro vita saranno sul consumatore abituale, “proprio quello che ha tenuto su i mercati l'anno scorso”.

Materie prime in calo

Indice Bloomberg Commodity -1,8%.
Scendono soprattuto quelle energetiche, un po’ perché la guerra non ha fermato il dialogo tra le parti ed un po’ perché il boom dei contagi in Cina lascia presagire a breve un indebolimento della domanda. Il petrolio Brent è in calo del 5%, poco sopra i cento dollari, ieri in chiusura -5%.

Guerra e pace

Russia ed Ucraina stanno tenendo aperto il canale diplomatico e nella città assediata di Mariupol il cessate il fuoco regge. A Kiev invece, stanotte ci sono stati altri bombardamenti. Il capo dei negoziatori Mykhailo Podolyak, ha detto che i colloqui in video conferenza si sono fermati ieri dopo diverse ore per una "pausa tecnica”, un nuovo incontro è previsto per oggi. La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki ha detto ieri sera che Putin non sta facendo niente per fermare la guerra. Fonti del Pentagono hanno riferito ai media USA che nel complesso, quasi tutte le offensive militari russe sono in stallo dopo i modesti progressi del fine settimana. Le avanguardie dell’esercito di Mosca sono a circa 9 miglia dal centro di Kiev, ferme anche perché lo spazio aereo resta conteso. Le autorità ucraine hanno affermato che due persone sono rimaste uccise nel bombardamento della fabbrica Antonov di Kiev, il più grande centro di produzione di aerei cargo.
In Russia, il principale telegiornale serale in diretta della televisione di stato è stato brevemente interrotto da una donna che è entrata in studio con in mano un poster contro la guerra. Il sito web OVD-Info che monitora gli arresti politici ha affermato che era una dipendente di Channel 1 che è stata presa in custodia dalla polizia.

Trattativa

Al termine dell’incontro di ieri a Roma, definito costruttivo da entrambe le parti, il capo della diplomazia del Partito comunista Yang Jiechi ha affermato che i due Paesi si impegnano a "migliorare la comprensione reciproca, gestire le divergenze, espandere il consenso e rafforzare la cooperazione”. Il network statale Cctv ha riferito che la Cina chiede agli Stati Uniti la "massima moderazione" nella gestione della crisi in Ucraina, sottolineando l'importanza di proteggere i civili e di prevenire una crisi umanitaria su larga scala. "Bisogna andare all'origine del problema e rispondere alle legittime preoccupazioni di tutte le parti”.

Indice europeo Stoxx Banks - 17% in 4 settimane

L’indice europeo Stoxx Banks perde nelle ultime quattro settimane il 17%. Tra quelle più esposte alla Russia, Unicredit -36%, Société Générale -31%, Raiffeisen -47%. “Gli istituti di credito della regione non sono a nostro avviso minacciati da un rischio sistemico - afferma Francis Ellison, Client Portfolio Manager di Columbia Threadneedle Investments in una nota di oggi “perché dispongono di un capitale in eccesso significativo, sufficiente a innescare riacquisti azionari; pertanto, se andassero incontro a perdite di fondi propri, la loro solvibilità non dovrebbe essere a rischio”.
Le maggiori banche della zona euro non hanno ancora raggiunto le aspettative della Banca centrale europea in materia di trasparenza sui rischi legati al cambiamento climatico e non possono temporeggiare ulteriormente. "Anche se ci sono stati dei miglioramenti dalla prima valutazione della Bce a fine 2020, nessuna banca raggiunge in pieno le aspettative di vigilanza", si legge in un comunicato dell'istituto centrale.

Rapporto prezzo/utili

La guerra sta deprimendo la valutazioni relative delle borse dell’Europa rispetto a Wall Street. Sulla metrica del PE al 2022, l’indice Stoxx 600 tratta a sconto del 30% sull’indice S&P500, divaricazione che non si vedeva dal 2005. Venerdì, Goldman Sachs tagliato a +2%, la previsione sulla crescita degli utili delle società dello Stoxx 600, da +8%.

Tra i titoli a Piazza Affari segnaliamo

Generali. ha chiuso il 2021 con risultati record: l'utile netto e' cresciuto del 63,3% a 2,84 miliardi segnando il miglior dato degli ultimi 14 anni e ha raggiunto un livello record anche l'utile netto normalizzato a 2,79 miliardi. Il risultato operativo, informa una nota, si conferma, per il terzo anno consecutivo, il migliore di sempre, raggiungendo i 5,85 miliardi (5,208 miliardi nel 2020), grazie al positivo sviluppo di tutti i segmenti. Solvency Ratio a 227% da 224% del 2020. Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la composizione della propria lista dei candidati da presentare all'Assemblea degli Azionisti per il rinnovo del Consiglio per il mandato in scadenza con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2024.Andrea Sironi, indipendente, cooptato il 28 febbraio 2022, indicato come Presidente. Clemente Rebecchini, non indipendente, attuale Vice Presidente, consigliere dall’11 maggio 2012. Philippe Donnet, non indipendente, Amministratore Delegato dal 17 marzo 2016, indicato come Amministratore Delegato.

Leonardo ha varato un piano di crescita quinquennale per sviluppare le attività di elettronica per la difesa nel quale prevede 200 milioni di investimenti annui per l'Italia e altri 100 per la divisione Uk per lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie, il rinnovamento delle linee produttive, il rafforzamento della supply chain e della logistica.Ha vinto un contratto per vendere due elicotteri AW139 alla National Nuclear Security Administration (NNSA) del dipartimento dell'Energia Usa. 

Eni. Chevron è pronta a prendere il controllo operativo delle sue joint-venture in Venezuela se Washington allenterà le sanzioni su Caracas per aumentare le forniture di greggio dopo il bando alle importazioni di petrolio dalla Russia, dicono tre fonti.
Gli Stati Uniti stanno lavorando su una nuova autorizzazione che permetterebbe a Chevron di assumere un ruolo più attivo in Venezuela. Washington sta valutando simili licenze "oil for debt" anche per la spagnola Repsol e l'italiana Eni, secondo le fonti.

Erg chiude il quarto trimestre con 180 milioni di euro di Ebitda, da 119 milioni di euro del 2020. La società si aspetta nel 2022 almeno 400 milioni di euro di Ebitda, fino ad un massimo di 420 milioni.

Brunello Cucinelli ha rilevato il 43% del lanificio marchigiano Cariaggi Cachemire per 15,05 milioni di euro.

Cy4gate ha chiuso l'aumento capitale da 90 milioni tramite ABB.

Sciuker Frames chiude il 2021 con un valore della produzione consolidato pari a 103,4 milioni di euro, cinque volte la cifra del 2020.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento Annuo del 10,11% con il certificate su Eni, Leonardo e Tenaris
Sottostanti:
Leonardo S.p.aEni S.p.ATenaris S.A
Rendimento p.a.
10,11%
Cedole
2,528% - €25,28
Memoria
si
Barriera Capitale
65%
Barriera Cedole
76%
ISIN
DE000VX7FRJ4
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento annuo del 11,66% con il certificate Cash Collect su Airbus, Boeing e Leonardo
Sottostanti:
Airbus SEThe Boeing CompanyLeonardo S.p.a
Rendimento p.a.
11,66%
Cedole
2,916% - €29,16
Memoria
si
Barriera Capitale
70%
Barriera Cedole
70%
ISIN
DE000VQ6C9M4
Maggiori Informazioni