Cina e America parlano di Ucraina a Roma

finestra mercati

Il dialogo tra Washington e Pechino apre nuovi spiragli di pace. In Asia Pacifico cadono i tech cinesi: dopo l’aumento dei contagi di Covid, le autorità hanno imposto un lockdown ai 17 milioni di abitanti di Shenzhen, mega polo del tech vitale anche per l’industria USA. Ferragamo ha un nuovo direttore creativo.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


I mercati sembrano voler dare qualche chance anche alla diplomazia dell’Italia, paese dove si svolge oggi un incontro ad altissimo livello tra i rappresentanti di Cina e Stati Uniti. Le due super potenze del mondo potrebbero provare a trovare un’area di accordo sull’Ucraina, in modo da aprire la via ad una soluzione pacifica del conflitto orchestrata da Pechino. In Ucraina intanto, la guerra non si ferma e si estende sempre più verso Ovest.
I future anticipano un avvio in rialzo delle borse dell’Europa di circa mezzo punto percentuale.
Il petrolio Brent è in calo del 2,3%, scende l’oro.

Roma crocevia diplomatico

"E' un incontro storico. Se gli Usa e la Cina si parlano vuol dire che sta andando avanti la linea che noi incoraggiamo in tutte le sedi". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in merito al colloquio in programma oggi a Roma tra il consigliere per la sicurezza nazionale Usa Jack Sullivan e il capo della diplomazia del Partito comunista cinese Yang Jiechi. "Abbiamo sentito i cinesi, i turchi, gli israeliani - ha aggiunto Di Maio - bisogna parlare con tutti per arrivare prima a una tregua umanitaria e poi ad un accordo di pace”.

Russia-Cina

Mosca avrebbe chiesto aiuto a Pechino, hanno scritto ieri alcuni media statunitensi. Il portavoce dell'ambasciata cinese a Washington, Liu Pengyu ha detto al Financial Times “di non averne mai sentito parlare”. Il rappresentante ha affermato che la Cina "è profondamente preoccupata e addolorata per la situazione in Ucraina”. Per il governo cinese, la priorità è "impedire che la situazione di tensione in Ucraina possa sfuggire dal controllo. E' una situazione davvero sconcertante".

Fed e Bank of England

Si apre una settimana importante per le banche centrali. Prima tra tutte la Fed, che mercoledì dovrebbe alzare i tassi di 25 punti base e pubblicare le nuove previsioni economiche. Un aumento dei tassi della stessa portata è previsto da parte della Bank of England, giovedì, mentre per la Bce, il medesimo giorno, sono in calendario una serie di discorsi di banchieri centrali, tra cui la presidente, Christine Lagarde. Per la banca centrale russa l’appuntamento è venerdì ma intanto, venerdì ha deciso di non riaprire la borsa neppure questa settimana. Giovedì è in programma un intervento della banca centrale turca, che ha di fronte un’inflazione del 54,4%.

Wall Street aggrappata a quota 4.200

La scorsa settimana l’S&P500 ha perso il 2,9%, il Nasdaq il 3,5%, per entrambi gli indici, sempre di più in fase di correzione, è stata la peggiore settimana dal 21 gennaio. L’indice dei tech è oltre il 20% sotto i suoi massimi storici di novembre, il benchmark di Wall Street è il 13% sotto il suo record di gennaio. Louise Dudley, gestore di un portafoglio globale presso Federated Hermes, ha scritto in una nota che ci saranno altre forti oscillazioni, “poiché l'incertezza geopolitica sul petrolio russo persiste”. Adam Crisafulli, fondatore di Vital Knowledge dice di essere tutto sommato ottimista, perché la serie di pessime notizie delle ultime settimane non è riuscita a travolgere quota 4.200 di S&P500.

Lockdown a Shenzen

L’indice Hang Seng di Hong Kong perde oltre il 4%, con i tech in forte flessione. Baidu -13%. Shenzen, la megalopoli di 17 milioni di abitanti dove si trovano sedi centrali e sedi operative dell’industria dell’alta tecnologia della Cina, è in lockdown totale. Solo le attività essenziali per la vita quotidiana, come mercati, farmacie e istituzioni mediche, possono continuare a funzionare normalmente. Un freno è previsto anche per gli spostamenti: è possibile lasciare la città solo se è necessario. Foxconn, il più grande produttore mondiale di elettronica a contratto, ha riferito oggi la sospensione della produzione negli stabilimenti di Longhua e Guanlan a Shenzhen fino a nuovo avviso da parte del governo locale.

Tra i titoli a Piazza Affari segnaliamo

Telecom Italia ha comunicato ieri sera che il consiglio d'amministrazione ha recepito le risultanze delle analisi presentate dagli Advisor finanziari in merito alla Manifestazione d’Interesse arrivata da Kohlberg Kravis Robert. Confermata “la volontà di eseguire il Piano e di procedere all’esplorazione e allo sviluppo del progetto in discontinuità, attraverso la riorganizzazione delle attività del Gruppo e una possibile integrazione con Open Fiber S.p.A., coltivando il negoziato con CDP e le necessarie interlocuzioni con le Autorità”. I vertici parlano di un “valore inespresso” da tenere presente, “nel valutare qualunque opzione alternativa alla realizzazione del Piano Industriale. A fronte di queste considerazioni il Consiglio ha deliberato all’unanimità di dare mandato al Presidente e all’Amministratore Delegato, nella prospettiva di conseguire la massima valorizzazione di TIM, anche con riferimento ad eventuali altri soggetti interessati, di avviare un’interlocuzione con KKR, formale e ulteriore rispetto a quelle già intraprese informalmente nei mesi scorsi dai consulenti”.

Leonardo vuole diventare polo di aggregazione per il mercato dell'elettronica per la difesa, facendo leva sulle sinergie nei campi della sensoristica, cybersecurity, gestione dati e robotica. L'acquisizione di una quota della tedesca Hensoldt è un passaggio fondamentale di questo percorso, ha detto Alessandro Profumo in un'intervista del Messaggero domenica. Leonardo sta espandendo le competenze in ambito aeronautico, continuando a rafforzare il programma Eurofigther e partecipando al programma Tempest, ha aggiunto Profumo.

Saipem ha posticipato al 24 marzo dal 15 marzo il consiglio di amministrazione per la revisione del piano strategico 2022-2025 e relativa manovra di supporto finanziario e patrimoniale.

Eni ha comunicato venerdì sera di aver firmato con BP il protocollo legale per la costituzione di Azule Energy, nuova joint venture paritetica che unirà le attività angolane delle due società. Azule Energy sarà una nuova società energetica internazionale, gestita in modo indipendente, con oltre 200.000 barili equivalenti di produzione netta di petrolio e gas e 2 miliardi di barili equivalenti di risorse nette. 

Atlantia si aspetta che la registrazione degli atti di vendita di Autostrade per l'Italia da parte della Corte dei Conti possa avvenire nelle prossime settimane. Poi ci saranno 30 giorni per il closing dell'accordo siglato lo scorso giugno per cedere il suo 88% di Aspi a Cdp Equity, Blackstone e Macquarie.

Salvatore Ferragamo ha comunicato stamattina che lo stilista inglese Maximilian Davis sarà il suo direttore creativo.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento Annuo del 10,11% con il certificate su Eni, Leonardo e Tenaris
Sottostanti:
Leonardo S.p.aTenaris S.AEni S.p.A
Rendimento p.a.
10,11%
Cedole
2,528% - €25,28
Memoria
si
Barriera Capitale
65%
Barriera Cedole
58%
ISIN
DE000VX7FRJ4
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento Annuo del 9,04% con il certificate su Eni, Enel e Intesa Sanpaolo
Sottostanti:
Eni S.p.AEnel SpAIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
9,04%
Cedole
2,26% - €2,26
Memoria
si
Barriera Capitale
70%
Barriera Cedole
70%
ISIN
DE000VX5TW09
Maggiori Informazioni