Cina, le 4 tematiche di investimento secondo Carmignac

cina investimenti

La Cina è ormai diventata un operatore di primo piano dei mercati emergenti fino a diventare la maggiore ponderazione all’interno dell’indice MSCI Emerging Markets. Carmignac ha individuato quattro principali tematiche di investimento.

A cura di Carmignac


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Una potenza globale

Se 25 anni fa, la Cina presentava una ponderazione dello 0% all’interno degli indici globali, ad oggi la situazione è molto cambiata, fino a diventare la maggiore ponderazione (43%) all’interno dell’indice MSCI Emerging Markets.

Con i suoi 19.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, seconda solo agli Stati Uniti, la Cina contribuisce per il 17% del PIL globale.

Carmignac ha individuato quattro principali tematiche di investimento.

Digitalizzazione e innovazione tecnologica

Diventare tecnologicamente indipendente entro 5-15 anni. La Cina sta creando i propri colossi tecnologici per poter competere con l’Occidente. Le famose FAANMG statunitensi potrebbero passare in secondo piano alle BATX cinesi: Baidu, Alibaba, Tencent e Xiaomi.

Secondo Carmignac, Pechino aumenterà gli investimenti in ricerca e sviluppo nei semiconduttori (tra cui progettazione di circuiti integrati e componentistica), tecnologia 5G, centri dati e software, così come energia fotovoltaica e alternativa.

Incremento dei consumi

Con una popolazione di 1,4 miliardi di persone e un PIL pro capite superiore a 10.000 dollari, la Cina rappresenta uno dei mercati dei consumi più grandi a livello mondiale. L’obiettivo di Pechino è espandere il proprio mercato domestico per migliorare la circolazione interna e stimolare i consumi, sulla scia dell’aumento del potere d’acquisto e del miglioramento del tenore di vita.

Secondo Carmignac, “la Cina sarà sempre più trainata dai consumi e influenzata dalla frenesia dello shopping online”. Tuttavia, pare che Pechino stia tentando di diventare più indipendente dalla domanda estera, per non essere ostacolata nelle sue ambizioni di crescita.

La rivoluzione “green”

Necessità da un lato, opportunità di maggior leadership dall’altro. Il governo di Pechino continua a implementare nuove politiche contro l’inquinamento, con l’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2060, aumentare la capacità dell’energia eolica a 3 miliardi di kW entro il 2060, e garantire che tutti i nuovi veicoli venduti entro il 2035 siano a basso impatto ambientale. La tendenza subirà un’ulteriore accelerazione: raggiungere obiettivi più ambiziosi nello sviluppo dei progetti “green” migliorare la qualità ambientale e l’efficienza nell’utilizzo delle risorse.

Innovazione sanitaria e medica

Con l’invecchiamento demografico, la Cina ha adottato un atteggiamento pionieristico nel settore sanitario e medico, compiendo progressi straordinari. Il passo successivo sarà accelerare la capacità di innovazione, ridurre i costi medici e migliorare l’efficienza sanitaria.

Le biotecnologie si stanno sviluppando molto rapidamente, e le aziende farmaceutiche cinesi stanno incrementando gli investimenti in ricerca e sviluppo. Alcune società cinesi sono diventate leader nell’esternalizzazione della ricerca clinica e della produzione di farmaci. Le piattaforme private di telemedicina sono cresciute rapidamente durante la pandemia, alleggerendo la pressione sugli ospedali pubblici.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Isin: DE000VQ8ZPT2
Possibile rendimento annuo del 13,2% con il certificate su Tesla e NIO
Possibile rendimento annuo del 13,2% con il certificate su Tesla e NIO
Sottostanti:
Tesla IncNIO Limited
Rendimento annuo:
13,2%
Cedole:
3,3% - €33,00
ISIN:
DE000VQ8ZPT2
Memoria:
si
Emissione:
29 giugno 2021
Scadenza:
26 giugno 2023
Barriera su Cedole:
50%
Barriera su Cedole:
45%
Barriera su Cedole:
40%
Barriera su Cedole:
35%
Barriera su Cedole:
30%
Barriera su Cedole:
25%
Barriera su Cedole:
20%
Barriera su Cedole:
15%
Ritiro Anticipato:
100%
Barriera sul capitale:
50%
Maggiori Informazioni