CNH Industrial e il lungo addio a Piazza Affari


La società ha deciso la quotazione unica alla borsa di New York a partire dal gennaio 2024, prevedendo che questa mossa possa aumentare la liquidità e interessare maggiormente gli investitori, e ha approvato anche un buyback per cercare di affrontare economicamente eventuali conseguenze sul titolo.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Balzo CNH Industrial

CNH Industrial subito protagonista a Piazza Affari dopo l’annuncio della presentazione della richiesta di delisting dalla borsa italiana, con approvazione del programma di buyback deciso per cercare di affrontare l’eventuale volatilità del prezzo delle sue azioni.

Questa mattina il titolo CNHI arriva a guadagnare oltre il 3% nella prima ora di scambi, toccando un massimo di 10,985 euro.

Nonostante la crescita odierna, il bilancio del 2023 resta negativo per le azioni della società, con un calo del 27% rispetto alle quotazioni di inizio gennaio (15,24 euro).

L’addio a Piazza Affari

La società ha annunciato questa mattina l’approvazione da parte del cda della richiesta di delisting delle sue azioni ordinarie da Euronext Milano, domanda che verrà depositata nella giornata di oggi, essendo così quotate solo alla borsa di New York, dove inizieranno a essere scambiate a partire dal gennaio 2024.

La decisione era già stata annunciata lo scorso 2 febbraio ed era stata presa a seguito di “un’attenta revisione dei relativi volumi scambiati sulle due borse”, spiega la società nel comunicato.

Dal momento della scissione del gennaio 2022 di CNH Attività On-Highway con la creazione del Gruppo Iveco, azionista di maggioranza di CNH, le contrattazioni si sono progressivamente spostate alla borsa statunitense, mostrando, secondo la società, che “il profilo aziendale si adatta meglio alla quotazione unica negli Stati Uniti”.

Tale constatazione porta il management a prevedere che la concentrazione degli scambi in un mercato “dovrebbe consentire un aumento di liquidità e attenzione agli investitori, semplificando ulteriormente il profilo aziendale ed i requisiti di conformità”, si legge nella nota.

Al verificarsi di tutte le condizioni, Borsa Italiana disporrà la revoca della quotazione delle azioni ordinarie e pubblicherà un avviso con l'indicazione della data di efficacia della revoca.

L’addio da Euronext Milano avrà efficacia non prima di 45 giorni dopo la pubblicazione da parte di Borsa Italiana dell'avviso che dispone il delisting.

“Il cda di CNH Industrial e il suo management team sono grati a Euronext Milano per essere stato la sede di quotazione della società per più di 10 anni e sono entusiasti della continua presenza della società sul Nyse”, scrive il management.

Il buyback

Il board ha approvato anche un nuovo programma di riacquisto di azioni proprie, nel cui ambito CNH riacquisterà di volta in volta, le sue azioni ordinarie, per un valore massimo fino a 1 miliardo di dollari, tra l'8 novembre 2023 e il primo marzo 2024.

L’operazione sarà finanziata con la liquidità della società e ha lo scopo di “ottimizzare la struttura del capitale della società e di contribuire a compensare la potenziale volatilità derivante dal delisting delle sue azioni su Euronext Milano”.

Il programma sarà strutturato in due parti principali: la prima comporterà il riacquisto di azioni per un importo equivalente fino a 400 milioni di euro di azioni ordinarie della società tra l'8 novembre e il 29 dicembre 2023 (questi acquisti saranno effettuati su Euronext Milano e sui sistemi multilaterali di negoziazione, Mtf), mentre la seconda prevede il riacquisto di azioni, di volta in volta, fino all'importo residuo autorizzato nell'ambito del programma tra l'8 novembre e il primo marzo 2024 (questa parte sarà eseguita sul Nyse).

Gli acquisti nell'ambito della prima parte del buyback avranno un prezzo massimo per azione pari alla media del prezzo più alto in ciascuno dei cinque giorni di negoziazione precedenti alla data di acquisto su Euronext Milano più il 10% e a un prezzo minimo per azione pari alla media dei prezzi più bassi di ciascuno dei cinque giorni precedenti l'acquisto su Euronext Milano meno il 10%.

Per quanto riguarda la seconda parte, Cnh Industrial comunicherà di volta in volta le indicazioni sugli acquisti.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloBanco BPMUniCredit S.p.A
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: CNHI
Isin: NL0010545661
Rimani aggiornato su: CNH Industrial

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni