Come comprare ETF

Come comprare ETF

Vuoi comprare un ETF ma non sai esattamente come fare? Ecco tutte le informazioni che cerchi


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Comprare ETF è semplice, ma chi si trova ad acquistarne per la prima volta avrà sicuramente molte domande. Se ti è già chiaro Cosa sono gli ETF e come funzionano e dopo attente valutazioni hai deciso di investire in questo strumento è ora di passare alla pratica.

Una volta individuato il settore o l’indice di interesse, si confrontano gli ETF esistenti e si individua l’ETF sul quale si desidera investire, contraddistinto da un suo codice ISIN.

Come comprare un ETF

Gli ETF si comprano (e si vendono) proprio come un’azione sul Mercato ETFplus: si tratta del mercato regolamentato telematico di Borsa Italiana interamente dedicato alla negoziazione di ETF, ETF strutturati, ETF a gestione attiva, ETC, ETN.

Proprio come tutti gli strumenti scambiati in continua, la negoziazione degli ETF avviene attraverso il book di negoziazione, dove sono raccolti tutti gli ordini di acquisto e di vendita. Le proposte sono ordinate sul book in modo da posizionare in alto la migliore proposta di acquisto (best ask, cioè il prezzo più alto a cui è possibile vendere) e la migliore proposta di vendita (best bid, cioè il prezzo più basso a cui è possibile acquistare). I contratti vengono conclusi mediante l’abbinamento automatico delle proposte in acquisto e in vendita.

Ma quanti ETF acquistare? Il lotto minimo di negoziazione, cioè la quantità minima che potrai acquistare o vendere, è sempre pari a un Etf.

Sul mercato ETFplus le negoziazioni si svolgono secondo i seguenti orari:

  • negoziazione continua dalle 9.00 alle 17.30 (con la negoziazione in continua è possibile effettuare scambi durante l'intero periodo di apertura del mercato stesso)
  • asta di chiusura dalle 17:30 alle 17:35 (con chiusura random negli ultimi 30 secondi 17:35:00 – 17:35:29)

Per comprare o vendere un ETF potrai rivolgerti alla tua Banca/SIM utilizzando i classici canali:

  • in banca, sia allo sportello, sia utilizzando l’online banking o call center
  • presso una SIM, sia allo sportello, sia utilizzando l’online banking o call center.

Come comprare un ETF: commissioni e costi di intermediazione

Le Total Expense Ratio (TER) di un ETF indicano le spese annuali del fondo in rapporto agli asset in gestione. Questo onere è pagato in proporzione al periodo di detenzione dell'ETF ed è trattenuto ogni giorno dal gestore dell'ETF, per la quota parte di competenza: i prezzi di acquisto e di vendita su Borsa Italiana sono già al netto di tali commissioni per cui nè l'investitore finale nè il suo intermediario sono tenuti ad operare alcun versamento. I costi di commissione degli ETF sono sempre inferiori all'1% (in Italia variano dallo 0.20% allo 0.95%): la motivazione dei costi contenuti rispetto ad altri strumenti, come i fondi comuni, va ricercata nella natura totalmente “passiva” della gestione degli ETF, che devono semplicemente replicare l’indice benchmark. Inoltre non sono previste commissioni di entrata, di uscita o di performance.

L’investitore deve però considerare le commissioni applicate dalla propria banca o dal proprio broker per l’acquisto e la vendita sul mercato (ovvero le spese di negoziazione).



La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy