Come funziona il mercato azionario

mercato azionario

In Italia il Mercato telematico azionario rappresenta il segmento di Piazza Affari in cui si negoziano i titoli azionari.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Cos’è il Mercato telematico azionario

La parola Mercato è familiare e alla portata di chiunque, ma quando la accostiamo alla parola Azionario, ecco che la combinazione tra le due acquista un significato specifico. Il mercato azionario è il luogo dove sono negoziati i titoli delle società quotate in Borsa. Se un tempo era un vero e proprio luogo fisico, affollato di agenti di cambio, dal 1994 i processi di contrattazione sono stati informatizzati.

In Italia il mercato azionario si chiama MTA (Mercato telematico azionario) rappresenta uno dei quattro comparti della Borsa di Piazza Affari in cui vengono negoziati titoli azionari, diritti d'opzione, obbligazioni convertibili, warrants e quote di OICR quotati. Il mercato azionario telematico (MTA) si divide in:

  • mercato primario, dove sono negoziati i titoli di nuova emissione;
  • mercato secondario, dove sono negoziati i titoli che sono già in circolazione.

A seguito della fusione tra Borsa italiana e la Borsa di Londra, e l'introduzione degli indici FTSE, il mercato telematico azionario è stato segmentato in 3 classi in base ai criteri di capitalizzazione (la capitalizzazione di mercato di un'azienda è il numero totale di azioni emesse da una società quotata in Borsa moltiplicato per il loro prezzo corrente) e liquidità dei titoli:

  • Large Cap (o Blue Chip), dedicato alle prime 40 società con maggiore capitalizzazione e flottante (superiore a 1 miliardo di euro). Indice relativo: FTSE Mib.
  • Mid Cap, comprendente le successive 60 società per capitalizzazione e flottante. Indice relativo: FTSE Italia Mid Cap.
  • Small Cap, comprendente tutte le altre società al di sotto delle prime cento imprese, che superano i criteri di liquidità. Indice relativo: FTSE Italia Small Cap.

L'insieme dei tre indici costituisce l'indice FTSE Italia All-Share.

Le azioni quotate sul mercato MTA di Borsa Italiana sono rappresentate dalla serie italiana FTSE, che viene revisionata trimestralmente per consentire alle società di essere sempre nell’indice adatto a rappresentarle. Sono presenti tre modalità per acquistare azioni in borsa:

  • Rivolgersi alle cosiddette SIM (Società di Intermediazione Mobiliare)
  • Tramite la Banca
  • Attraverso le piattaforme di trading online

Come Funziona il Mercato Telematico Azionario

All’interno dell'MTA la negoziazione e lo scambio degli strumenti finanziari avviene tramite un meccanismo d’asta che permette a domanda e offerta di incontrarsi: lo scambio avviene tra chi offre il prezzo più basso in vendita e chi offre il prezzo più alto in acquisto. Le offerte di prezzo vengono fatte sia dagli acquirenti che dai venditori delle azioni. Il sistema telematico visualizza le proposte di negoziazione all’interno di un book che compare sui terminali degli operatori autorizzati.

Sul mercato azionario le negoziazioni dei titoli si svolgono secondo due modalità: asta (di apertura e di chiusura) e negoziazione continua. Nel caso della Borsa Italiana:

  • asta di apertura (08:00-09:00): il sistema telematico incrocia in automatico le proposte di negoziazione e conclude gli acquisti/vendite;
  • negoziazione continua (09:00-17:35): in qualsiasi momento della seduta si possono acquistare/ vendere le azioni;
  • asta di chiusura (17:35-17:40): il sistema telematico incrocia in automatico le ultime proposte di negoziazione.

A fine giornata, Borsa Italiana comunica i prezzi rappresentativi dell'andamento degli scambi durante la giornata: prezzo di apertura, prezzo di chiusura, prezzo ufficiale, prezzo di riferimento.

Le 10 borse valori più famose

Borsa di New York (New York Stock Exchange): con sede a Wall Street, il NYSE è il maggiore mercato azionario del mondo per capitalizzazione e per volume di scambi e il secondo (dopo il Nasdaq) per numero di società quotate. Le società quotate nella Borsa di New York sono oltre 2800 e spaziano dalla finanza alla sanità, dai beni di consumo all’energia. Alcune delle società più note sono Boeing, McDonald's e Nike. Il New York Stock Exchange vanta 3 indici: Dow Jones, S&P500, NYSE Composite.

  • NASDAQ: con sede a Times Square, il Nasdaq è il primo esempio al mondo di mercato borsistico elettronico. Gode della più consistente capitalizzazione di mercato delle azioni tecnologiche (Apple, Microsoft, Facebook e Tesla tra le principali). L’indice utilizzato per misurare l’andamento della borsa è il Nasdaq 100.
  • Borsa di Tokyo (in inglese, Tokyo Stock Exchange): la TSE è la principale borsa valori del Giappone. Attualmente ha nel proprio listino oltre 3500 società quotate. L’indice di riferimento è il Nikkei 225, che comprende le principali società quotate nella Borsa di Tokyo (tra cui Honda Motors, Nissan Motor e Sony).
  • Borsa di Shanghai (in inglese, Shanghai Stock Exchange): costituisce una delle due più grandi Borse valori presenti in Cina, insieme alla borsa di Shenzen. Ciascun titolo quotato alla Borsa di Shanghai dispone di azioni 'A' valutate in yuan locale e di azioni 'B' quotate in dollari USA. Le azioni 'A' sono destinate esclusivamente all’investimento interno, ad eccezione degli investitori idonei al programma di investimento estero, mentre le azioni 'B' sono disponibili sia per gli investitori domestici che per quelli esteri.
  • Borsa di Hong Kong (Hong Kong Stock Exchange): La HKEX è la terza piazza finanziaria asiatica per capitalizzazione dietro alla Borsa di Tokyo e a quella di Borsa di Shanghai. Contratta in dollari di Hong Kong, dato che le aziende quotate hanno sede prevalentemente ad Hong Kong. Tra i titoli più famosi, AIA Group Limited, Tencent Holdings e HSBC Holdings.
  • Borsa di Londra (London Stock Exchange): La LSE è una delle borse valori più antiche al mondo. Dal 2007, a seguito dell’aggregazione con Borsa italiana, si è creato il London Stock Exchange Group. È la più grande piattaforma di scambi in Europa. Il FTSE 100 (Financial Times Stock Exchange Index 100 Share Index) l'indice azionario rappresentativo delle 100 società a più alta capitalizzazione quotate sul London Stock Exchange, tra cui HSBC, Vodafone Group e AstraZeneca.
  • Euronext: con sede ad Amsterdam, gestisce la borsa valori paneuropea comprendente le Borse di Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Lisbona. Nel 2007 si è fuso con il New York Stock Exchange dando vita a NYSE Euronext. In seguito è stato acquisito da Intercontinental Exchange. L’indice azionario predominante è l’Euronext 100, composto dai titoli maggiori e maggiormente liquidi dell’Euronext, tra cui Total, Natixis e Renault.
  • Borsa di Shenzhen (Shenzhen Stock Exchange): La SZSE contratta in yuan cinesi perché le società quotate nella Borsa di Shenzhen hanno prevalentemente sede in Cina. Come a Shanghai, esistono due tipologie di azioni, A e B. Le prime sono riservate agli investitori domestici e quotate in yuan mentre le seconde agli stranieri.
  • Borsa di Toronto (Toronto Stock Exchange): La TSX è la maggiore borsa valori del Canada, specializzata in titoli minerari ed energetici. L’S&P/TSX 60 è un indice del mercato azionario delle 60 più grandi aziende quotate nella TSX.
  • Borsa di Francoforte: La FXB è la principale borsa tedesca. L'indice di riferimento principale di questa borsa è il DAX, un indice di mercato azionario blue chip per le 30 prime società della FWB, che comprende aziende come Adidas, Allianz e BMW.

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy