Cos'è l'indice FTSE MIB e Perché è Così Importante?

indice ftse mib

L’indice FTSE MIB rappresenta le 40 società a maggiore capitalizzazione della Borsa di Milano.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Indice FTSE MIB

Hai sicuramente sentito parlare dell’Indice FTSE MIB, ma non sai cosa sia esattamente e quali società ne facciano parte? Alla fine di questo articolo non solo avrai chiaro cos’è l’Indice FTSE MIB, ma anche perché è importante tenere sempre d’occhio la sua quotazione in tempo reale, soprattutto per chi ha intenzione di investire in azioni italiane (Eni, Enel, Campari, Diasorin) o investire direttamente nel FTSE MIB. Il FTSE MIB è l’indice di Borsa più importante per Piazza Affari. Ma prima di addentrarci nella spiegazione di cos’è l’indice FTSE MIB, ti sarà utile una veloce spiegazione di cosa si intende quando si parla di indice di Borsa.

Cosa Sono gli Indici di Borsa

Un indice di Borsa è un paniere di azioni. Ciascun indice include un numero variabile di titoli: pertanto esistono indici di Borsa formati da poche decine di titoli, e altri che ne raggruppano centinaia. Il valore di un indice è dato da una media sull'andamento dei titoli inclusi all’interno del paniere. Ma attenzione! Questa media non è da intendersi in senso tradizionale, poiché si tratta di una media ponderata: i titoli con più elevata capitalizzazione hanno un peso maggiore sull'andamento dell'indice di Borsa.

Quali sono i criteri per cui un indice ingloba un titolo e non un altro? Esistono una serie di parametri numerici riguardanti la capitalizzazione della società quotata; un altro parametro può riguardare il settore di riferimento (ad esempio, il Nasdaq ingloba i principali titoli tecnologici della borsa americana come Microsoft, IBM, Apple, Google, Yahoo! e Facebook). Si valuta inoltre il volume di scambi su un titolo: pochi scambi possono portare all’esclusione di un titolo, anche se ben capitalizzato. Infine alcuni indici valutano la loro diversificazione ammettendo società che, anche se con bassa capitalizzazione, hanno buoni scambi e sono in grado di essere l’espressione di un settore che non è rappresentato nell’indice.

Tra gli indici più importanti e più seguiti, ci sono quelli americani: Dow Jones, Nasdaq Composite e S&P 500. Altri indici degni di nota a livello mondiale sono il giapponese Nikkei 225, il tedesco Dax 30, e l’indice della borsa di Shangai. Per la Borsa Italiana, l’indice più rilevante è appunto il FTSE MIB.

Cos’è l’Indice FTSE MIB

L’indice FTSE MIB (FTSE è l’acronimo di Financial Times Stock Exchange, la società che gestisce l’indice italiano, mentre MIB è l’acronimo di Milano Indice di Borsa) è il principale indice di Piazza Affari e comprende le 40 società italiane a maggiore capitalizzazione quotate nei mercati MTA o MIV della Borsa Italiana.

L’elenco delle società che compongono il paniere di riferimento del FTSE MIB, per sua definizione, è in continua evoluzione e i suoi componenti possono variare in base alla capitalizzazione delle società e alla loro liquidità. Proprio come per ogni altro indice, il cui valore è dato dalla media ponderata sull’andamento dei titoli inclusi nel paniere, anche il FTSE MIB pesa i propri componenti in base alla loro capitalizzazione di mercato, modificata da un fattore flottante: i componenti più rilevanti incidono per una percentuale più alta, mentre i più piccoli hanno un impatto minore sull’indice. In ogni caso, nessuna azione può pesare più del 15% del paniere.

Anche se l'indice FTSE MIB è operativo dal 1 giugno 2009 (a sostituzione dell’indice S&P/MIB), la data base viene considerata il 31 dicembre 1997 con base stabilita in 24.401,54 punti.

Perché l’indice FTSE MIB è così importante? Come abbiamo detto sopra, il FTSE MIB si riferisce alle quotazioni di 40 azioni di società a elevata capitalizzazione appartenenti ai principali settori economici e rappresenta circa l'80% della capitalizzazione di tutto il mercato azionario italiano. Anche se, come vedremo, esistono altri indici di borsa italiani, è l’indice FTSE MIB che ci permette di valutare, a grandi linee, la salute del mercato azionario italiano, poiché tiene traccia delle maggiori società, quelle che hanno i maggiori volumi di capitalizzazione e che quindi pesano maggiormente sul mercato.

L'indice FTSE MIB viene calcolato e diffuso sia durante la fase di negoziazione continua in tempo reale sia alla chiusura della seduta borsistica.

Il FTSE MIB è un indice di prezzo, pertanto non tiene conto dello stacco di dividendi o di eventuali frutti periodici pagati dalle 40 società che lo compongono (per quello esiste l'indice FTSE MIB Dividend).

Società che Compongono il FTSE MIB

Attualmente le 40 società che compongono l’indice FTSE MIB sono, in ordine alfabetico:

  1. A2a (A2A)
  2. Amplifon (AMP)
  3. Atlantia (ATL)
  4. Azimut Holding (AZM)
  5. Banca Generali (BGN)
  6. Banca Mediolanum (BMED)
  7. Banco Bpm (BAMI)
  8. Bper Banca (BPE)
  9. Buzzi Unicem (BZU)
  10. Campari (CPR)
  11. Cnh Industrial (CNHI)
  12. Diasorin (DIA)
  13. Enel (ENEL)
  14. Eni (ENI)
  15. Exor (EXO)
  16. Ferrari (RACE)
  17. Finecobank (FBK)
  18. Generali (G)
  19. Hera (HER)
  20. Interpump Group (IP)
  21. Intesa Sanpaolo (ISP)
  22. Inwit (INW)
  23. Italgas (IG)
  24. Leonardo (LDO)
  25. Mediobanca (MB)
  26. Moncler (MONC)
  27. Nexi (NEXI)
  28. Pirelli & C (PIRC)
  29. Poste Italiane (PST)
  30. Prysmian (PRY)
  31. Recordati (REC)
  32. Saipem (SPM)
  33. Snam (SRG)
  34. Stellantis (STLA)
  35. Stmicroelectronics (STM)
  36. Telecom Italia (TIT)
  37. Tenaris (TEN)
  38. Terna - Rete Elettrica Nazionale (TRN)
  39. Unicredit (UCG)
  40. Unipol (UNI)

FTSE MIB e altri indici

Ora che è chiara l’importanza di conoscere quali società include l’Indice FTSE MIB, è altrettanto importante sapere che alla Borsa di Milano sono presenti altri tipi di indici secondari. Al fine di scongiurare confusioni che potrebbero portare a perdite di denaro è meglio chiarire la natura degli altri indici milanesi.

FTSE MIB Dividend

Rappresenta il valore cumulato dei dividendi ordinari lordi che sono stati annunciati e pagati da tutte le società componenti l’indice FTSE MIB.

FTSE MIB All Shares

Raggruppa tutte le società costituenti l’indice FTSE MIB e due indici minori, FTSE Italia Mid Cap e FTSE Italia Small Cap.

FTSE MIB Small Cap

Segnala l’andamento delle azioni di tutte le aziende che non fanno parte del FTSE MIB e del FTSE MIB mid cap dopo aver applicato i valori degli schemi di capitalizzazione.

FTSE MIB Mid Cap

Include le 60 azioni più liquide e capitalizzate quotate sui mercati MTA e MIV non incluse nell'indice FTSE MIB.

FTSE MIB Star

Include tutti i titoli delle aziende del settore STAR, vale a dire delle medie imprese con una capitalizzazione tra i 40 milioni e 1 miliardo di euro.

FTSE MIB Aim Italia

Include tutte le azioni delle aziende che operano nel mercato AIM, il mercato alternativo del capitale.


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: SPMIB.INDX
Isin:
Rimani aggiornato su: FTSE MIB

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy