Diasorin prosegue la corsa dopo l’assoluzione di Carlo Rosa


L’amministratore delegato della multinazionale italiana era stato accusato di aver comunicato ad altre persone notizie ‘price sensitive’ relative al test per il coronavirus messo a punto dalla società, gesto considerato come ‘insider trading’ in quanto avrebbe permesso ai destinatari delle informazioni di poter guadagnare sui movimenti del titolo.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Diasorin continua la corsa

Ancora positiva Diasorin a Piazza Affari nella seduta di oggi, proseguendo sulla stessa scia di ieri quando aveva chiuso con un balzo del 6,88% grazie alla notizia dell’assoluzione del suo amministratore delegato, Carlo Rosa.

Le azioni della multinazionale italiana di biotecnologie non si fermano e oggi guadagnano oltre il 2% nella prima ora di contrattazioni, toccando un massimo di 93,60 euro, tornando così ai livelli dei primi giorni di settembre.

Solo dopo la diffusione della notizia dell’assoluzione il titolo ha guadagnato oltre l’8%, anche se da inizio anno il bilancio resta ancora negativo (-28%).

L’assoluzione

Ieri il Tribunale di Milano aveva assolto Rosa e il presidente dell’ospedale San Matteo di Pavia, Alessandro Venturi, in quanto “il fatto non sussiste”.

L’imputazione per i due era quella di insider trading per la quale la stessa procura aveva chiesto l’assoluzione di Rosa e la condanna a due anni di reclusione per Venturi, mentre le difese avevano chiesto il riconoscimento completo dell’innocenza per entrambi.

Dopo la sentenza Venturi aveva affermato di aver “sempre creduto profondamente nella giustizia” e di essere “quindi fiducioso rispetto all’esito di questo processo che ha restituito la verità”.

“Io non ho mai comprato un’azione nella mia vita, e men che meno lo avrei fatto in quel drammatico momento”, ha aggiunto.

“La pronuncia del Tribunale segue la richiesta di assoluzione avanzata dal Pubblico Ministero alla scorsa udienza del 6 luglio 2023 e conferma quanto sempre sostenuto da Rosa circa la piena legittimità del suo operato”, ricordano da WebSim Intermonte, che sul titolo Diasorin mantengono un giudizio ‘interessante’, con un target price di 117 euro.

La vicenda

I fatti risalgono all’aprile 2020, in piena pandemia, quando Rosa e Venturi avrebbero comunicato informazioni a terzi relative alla validazione del test sierologico per rilevare la presenza di anticorpi nei pazienti positivi al coronavirus, notizie considerate “privilegiate”.

All’epoca dei fatti, Venturi aveva comunicato via WhatsApp al collega Andrea Gambini, presidente di un altro istituto scientifico lombardo, il Besta di Milano, che era “pronto il sierologico di Diasorin” e che il test per rilevare la presenza di anticorpi nei pazienti positivi al virus era stato validato quel giorno (2 aprile 2020).

Il giorno dopo, in base alle ricostruzioni, Gambini avrebbe girato la notizia a Francesco Bombelli, consigliere dell’ospedale milanese e, dopo a questa informazione, entrambi comprarono successivamente azioni Diasorin, rivendendole in seguito al rialzo del titolo registrato il 7 aprile, data della comunicazione alla borsa della notizia ‘sensitive’.

Secondo l’accusa, i due “sfruttavano l’informazione” realizzando una plusvalenza rispettivamente di 1.300 e 1.500 euro, mentre Rosa avrebbe girato la notizia anche ad un amico, il quale guadagnò oltre 2.900 euro.

La ricostruzione, dunque, non è stata accolta dalla prima sezione del Tribunale presieduta da Andrea Ghinetti, mentre le motivazioni della decisione saranno depositate entro 90 giorni.

Diasorin all'epoca del rinvio a giudizio aveva rinnovato la sua piena fiducia nell'operato dell'AD, confidando in una nota che sarebbe stata fatta luce sulla sua estraneità dalle accuse.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloUniCredit S.p.ABanco BPM
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: DIA.MI
Isin: IT0003492391
Rimani aggiornato su: Diasorin

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni