EUR/USD poco mosso durante l’ultima settimana. Il cambio attende dal mercato lo spunto per trovare una direzione


Il cambio Euro/Dollaro continua a lateralizzare. Gli investitori non vedono nei dati dell’area EU uno spunto per scommettere sul rialzo della valuta Europea.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


L'euro è rimasto debole rispetto alle altre principali valute a seguito dei dati sull'inflazione nell'eurozona per il mese di giugno. L'Eurostat ha riportato un’inflazione HICP del 5,5% a giugno, in calo rispetto al 6,1% di maggio e al di sotto del consenso degli economisti che si aspettavano il 5,6%. Tuttavia, il tasso mensile di inflazione è aumentato dello 0,3%, rispetto allo 0% del mese precedente e sopra le aspettative dello 0%. È soprattutto il tasso di inflazione di base, che esclude l'impatto di variabili come il cibo e l'energia, ad interessare maggiormente le politiche monetarie: il dato si è attestato allo 0,3%, inferiore allo 0,7% previsto dal mercato, ma leggermente superiore allo 0,2% del mese precedente.

Il cambio continua a muoversi in un’area compresa tra 1,06 USD ed 1,10 USD, vicino ai livelli più alti degli ultimi due mesi, ma sta perdendo slancio.

I supporti in area 1,08 USD ed in area 1,06 USD diventano importanti per capire quale sarà la direzione nel breve/medio periodo.

Fino a quando EUR si manterrà sopra area 1,06 USD, la tendenza di fondo sarà rialzista. Un prezzo sopra area 1,10 potrebbe portare EUR verso area 1,16 e poi verso area 1,19. La perdita di area 1,06 USD porterebbe EUR verso area 1,03 USD e poi verso la parità.

I prezzi sono sopra la EMA 200.

Su timeframe giornaliero: 4 indicatori tecnici su 18 sono rialzisti, 8 ribassisti e 6 neutrali.

Nel brevissimo periodo EUR/USD contrae sempre più le oscillazioni. Oggi verbali della FED

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMUniCredit S.p.AIntesa Sanpaolo
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy