Gli eurobond piacciono anche a Wall Street

finestra mercati

Secondo indiscrezioni, giovedì l’Unione Europea presenterà un piano a sostegno della difesa e dell’energia finanziato da debito comunitario. La Francia e la Germania chiedono alla Cina di farsi avanti come mediatore. Mosca parla con il Vaticano. Tiene il cessate il fuoco in molte città dell’Ucraina 


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Le indiscrezioni sul lancio di un piano di indipendenza energetica e militare dell’Europa, finanziato da colossali emissioni di euro bond, stanno spingendo all’insù le borse dell’Europa, per una volta, sembra essere Wall Street a muoversi nella scia dell’EuroStoxx. Il future dell’indice Nasdaq è in rialzo dello 0,6%. A mercato chiuso esce la bilancia commerciale degli Stati Uniti ed a mercato aperto, alle 16, le scorte all’ingrosso.
Si attenua il timore di lunga stagnazione economica provocata dalla guerra, la conseguenze operativa è l’indebolimento delle obbligazioni. Il buono del Tesoro degli Stati Uniti a dieci anni si porta a 1,85%, da 1,76% di ieri. Ancora più pesante il movimento sul Bund, il rendimento sale di 11 punti base a 0,08%. Tiene le posizioni il BTP, favorito dalla messa in comune di una parte del debito europeo, a 1,58%. Cade di undici punti base lo spread.
L’euro si apprezza sul dollaro e si rafforzano anche le valute più vendute negli ultimi giorni, in particolare la corona norvegese e la corona svedese.

Zelensky pronto a un dialogo, non alla capitolazione

La tregua sembra tenere, o almeno tenere meglio rispetto ai giorni scorsi. Le forze armate russe hanno confermato di aver dichiarato un cessate il fuoco e di aver aperto i corridoi umanitari. Lo riporta l'agenzia Interfax. "Per una evacuazione sicura dei civili da aeree popolate, viene dichiarato un cessate il fuoco e sono aperti corridoi umanitari da Kiev, Chernihiv, Sumy, Kharkiv, e Mariupol dalle 10 di oggi", ha detto il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov.
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, nell’intervista rilasciata ad una tv americana, afferma che è possibile trovare un’intesa sulle repubbliche separatiste: “Possiamo discutere e trovare un compromesso su come questi territori continueranno a vivere”, riferendosi anche alla Crimea ed ai territori del Donbass. Ma "Sono pronto a un dialogo, non alla capitolazione”, ha sottolineato.

Cina e Vaticano

Pechino sembra volersi fare avanti come mediatore. La televisione di stato cinese ha dato conto di una video chiamata avvenuta stanotte, o forse stamattina, tra il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il presidente francese Emmanuel Macron ed il presidente Xi Jinping. Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov e il segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin hanno avuto oggi una telefonata. Lo riporta l'agenzia Interfax citando il ministero degli esteri di Mosca. "Le parti hanno espresso la speranza che il prossimo round di colloqui tra Mosca e Kiev si svolga presto e che si raggiunga un accordo sui temi chiave", con l'obiettivo di sistemare la situazione e cessare le ostilita', afferma il ministero degli Esteri russo. "Dopo che Parolin ha espresso preoccupazione sulla situazione in Ucraina, Lavrov lo ha informato sulle motivazioni russe sulle cause e gli obiettivi dell'operazione militare speciale condotta in Ucraina", prosegue il ministero. "Una enfasi speciale - aggiunge Mosca - e' stata posta sulle questioni umanitarie legate al conflitto, comprese le misure per proteggere i civili, l'organizzazione e l'attuazione di corridoi umanitari, l'assistenza ai rifugiati”.

Un inverno senza gas

Thorsten Schrieber, membro del consiglio di amministrazione di DJE Kapital passa in rassegna nella nota diffusa oggi gli impatti della guerra in Ucraina.
“Per quanto riguarda il commercio estero, gli effetti saranno gestibili. La Germania è la più colpita, ma la quota delle esportazioni verso la Russia è solo dell'1,9%. Per l'UE, la quota è ancora più bassa, all’1,1% e gli Stati Uniti quasi non hanno contatti commerciali con questo paese. La situazione è diversa nel settore delle materie prime. La Germania e l'Europa sono completamente dipendenti dalle forniture di energia della Russia. Il prossimo inverno ci sarebbero grossi problemi per le famiglie e l'industria se la Russia decidesse di introdurre sanzioni come contromisura a quelle imposte dall’Europa e dagli Stati Uniti e fermasse le forniture di petrolio e gas”.

Mercato azionario

Fatta questa premessa, Schrieber afferma che “le azioni rimarranno una componente molto importante del portafoglio nel lungo termine” tuttavia, “il tempo dei mercati azionari in costante aumento è finito”. In questo contesto, sono da preferire “il settore sanitario, quello tecnologico e i materiali di base”.

Materie prime, Londra sospende il nickel

A causa della fortissima volatilità del Nickel, stamattina il London Metal Exchange di Londra ha interrotto le contrattazioni. I prezzi sono aumentati fino al 250% negli ultimi due giorni, il più grande movimento mai visto sul LME nella storia. La frenesia aveva messo in difficoltà, o del tutto fuori gioco, gli operatori del settore e gli intermediari che garantiscono la liquidità. La borsa dei metalli ha concesso tregua alla China Construction Bank, che si è ritrovata in poche ore sotto di centinaia di milioni di dollari. La sospensione è almeno per il resto di martedì.
Per DJE Kapital, “sono generalmente una buona scelta al momento attuale, specialmente oro, argento e palladio, e anche quelle fisiche sono benvenute. Nonostante l'oro sia già in overbuy in termini tecnici, rimane una buona alternativa di copertura nel contesto attuale. Possibili interruzioni di fornitura o mancate consegne potrebbero causare un aumento dei prezzi del palladio e del nichel, tra gli altri”.

Tra i titoli segnaliamo:

Alphabet. Google ha firmato un accordo definitivo per acquisire Mandiant, leader nella difesa e risposta informatica, per 23 dollari per azione, in una transazione all-cash del valore di circa 5,4 miliardi di dollari, comprensiva della liquidita' netta di Mandiant. Al termine dell'acquisizione, Mandiant entrerà a far parte di Google Cloud. "Le organizzazioni di tutto il mondo stanno affrontando sfide di sicurezza informatica senza precedenti poiché la sofisticatezza e la gravità degli attacchi che in precedenza erano utilizzati per prendere di mira i principali governi vengono ora utilizzati per prendere di mira le aziende di ogni settore”, spiega Thomas Kurian, Ceo di Google Cloud.

Apple presenta oggi una serie di nuovi prodotti, secondo indiscrezioni, dovrebbe esserci una versione 5G dell’iPhone SE ed un aggiornamento dell’iPad air.

Dick’s Sporting Goods +4%. La catena di negozi di abbigliamento ha presentato i dati del trimestre, sia l’utile per azione che i ricavi sono meglio del previsto. Le vendite a parità di perimetro sto salite del 5,9% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Carnival Cruise e Norwegian Cruise Line sono in rialzo del 3%. Variazioni analoghe per le società collegate ai viaggi organizzati.

SunPower, Enphase Energy. Salgono nel pre market i titoli del mondo green, in quanto ci si aspetta maxi investimenti in un settore che dovrebbe permettere all’Occidente di essere meno esposto ai combustibili fossili.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento Annuo dell' 11,76% con il certificate su Apple, Meta e Nvidia
Sottostanti:
Meta Platforms Inc.NVIDIA CorporationApple Inc
Rendimento p.a.
11,76%
Cedole
2,941% - €29,41
Memoria
si
Barriera Capitale
60%
Barriera Cedole
88%
ISIN
DE000VX587V9
Maggiori Informazioni