Europa piatta nonostante il crollo di Wall Street


Inflazione Usa sopra le attese, i mercati ora temono un rialzo di 100 punti base dei tassi già a settembre. Colpiti soprattutto i tech a Wall Street con il Nasdaq che ha chiuso in calo del 5,3%. Si rafforza il dollaro.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Apertura vicino alla parità per l’Europa, con il FtseMib invariato a Piazza Affari, piatto anche il Dax a Francoforte, arretra Parigi dello 0,25% mentre sale Madrid +0,25%.

Mercati asiatici in profondo calo, con il Nikkei che ha chiuso a -2,8%, male anche gli indici cinesi con il Csi che si muove attorno al -1% e Hong Kong arretra del 2,2%. In Corea del Sud l’indice Kospi perde l’1,5%.

L’Msci Apex 50 cade del 2,5%.

Inflazione Usa

Inflazione Usa sopra le attese all’8,3% contro l’8,1% stimato dall’8,5% del mese precedente. A stupire è la variazione mensile salita dello 0,1% contro attese di un calo dello 0,1% da luglio, mese in cui l'indice dei prezzi era risultato invariato su giugno.

Andando a scomporre le componenti dell’inflazione ci si accorge che, a parte un calo dei prezzi dell’energia, continua ad essere forte la domanda interna.

Aumentano al 34% le stime di un rialzo dei tassi di 100 punti base già dal 21 settembre. Stamattina Larry Summers, ex consigliere economico della Casa Bianca e noto economista, che aveva già messo in guardia la Fed sul rialzo dei prezzi, in un tweet consiglia alla Fed di portare i tassi al 4%, dall’attuale 3%-3,25%. Nomura ritiene che i tassi arriveranno a 4,50%-4,75% intorno a marzo dell’anno prossimo.

Cambi

Immediata la reazione sui tassi di cambio con l’indice DXY del dollaro, su un paniere di valute internazionali, che torna sui massimi. Anche l’euro cade sotto la parità con il dollaro.

Più alti saranno i tassi in Usa, maggiore sarà la domanda di obbligazioni americane e quindi di dollari, questo si riflette anche sui tassi di cambio.

Dollaro attorno al massimo di 24 anni sullo yen a 143,72. Il ministro delle Finanze nipponico Suzuki ha detto che l'intervento valutario rientra tra le opzioni del governo per contrastare il deciso calo dello yen, vicino ai minimi di 24 anni nei confronti del dollaro. Secondo il Nikkei la Banca del Giappone ha effettuato un controllo sul tasso, chiamando i dealer e chiedendo dei prezzi per vendere o comprare yen, mentre sembra prepararsi a un intervento valutario.

Euro/dollaro a 0,9995 (in rialzo di 0,25%, il cambio euro/yen 143,67 (in calo di 0,28%)

Bitcoin in assestamento poco sopra i 20.000 dollari, ieri -9,6%.

Obbligazioni

Ripartono da 225 punti base e da 3,98% rispettivamente il premio al rischio Italia-Germania e il rendimento del decennale italiano sul secondario. Ieri i Btp sono passati in negativo, pur contenendo le perdite rispetto alla carta tedesca, dopo la diffusione sui dati sull'inflazione Usa che hanno rinfocolato le attese per un nuovo rialzo da 75 punti base al prossimo meeting Fed e spinto i mercati a ventilare addirittura l'ipotesi di un ritocco da 100 punti.

Dopo i dati il tasso del Treasury a 2 anni ha toccato il massimo di 15 anni. Sul primario, dopo l'asta dello Schatz di ieri, la Germania offre in mattinata un miliardo nel Bund luglio 2044, cedola 2,5%. Amundi, il più grande gestore di fondi europeo, si è detto propenso a rientrare nei mercati dei titoli di Stato, che hanno subito una battuta d'arresto, a causa dell'inversione delle prospettive di crescita economica.

Il benchmark decennale sui titoli di stato americano rende 3,418%, in ribasso di 0,005 rispetto alla chiusura a 3,423%.

Bce

Con le mosse di politica monetaria della Bce sotto la lente degli investitori, dopo il rialzo record da 75 punti base varato la settimana scorsa, oggi sono da monitorare gli interventi di diversi esponenti di Francoforte tra cui Enria, Lane, McCaul e Makhlouf. Occhi puntati anche su Bruxelles dove la presidente della Commissione Ue von der Leyen pronuncia nel primo pomeriggio il discorso sullo stato dell'Unione europea davanti al Parlamento europeo.

Oil

Prezzi in calo sulle prospettive di un'ulteriore stretta monetaria negli Usa. Il futures sul Brent cede 32 cent a 92,85 dollari il barile e quello sul Nymex 35 cent a 86,96 dollari.

Ieri Morgan Stanley ed UBS hanno rivisto al ribasso le assunzioni sul prezzo del petrolio, JP Morgan resta dell’idea che il WTI arriverà nei prossimi mesi intorno ai 150 dollari.

Titoli a Piazza Affari

Ferrari si mette in mostra con un guadagno dell’1,4%. Il gruppo del cavallino rampante ha presentato il suo primo attesissimo Suv, il Purosangue, un 12 cilindri a benzina da 390.000 euro rivolto a una ristretta schiera di super ricchi appassionati di auto.

Bene anche Stellantis che guadagna lo0,6% in un mercato debole. Ieri sera il gruppo ha comunicato che intende riacquistare azioni proprie per 923 milioni di euro da General Motors.

Eni -1%, A2A +0,3%. Le autorità europee stanno valutando la possibilità di mettere un tetto al prezzo dell’energia elettrica non prodotta dal gas, a 180 euro MWh. C’è poi, sempre nella bozza illustrata ieri al parlamento di Strasburgo, un’ipotesi di tassa sugli extra utili generati con la crisi del gas.

Enel -0,2% potrebbe cedere una quota della sua controllata Gridespertise, attiva nella gestione del trasporto dell'energia elettrica, lo riporta MF. A farsi avanti per una quota del 50% sarebbe il fondo CVC. Gridespertise dovrebbe valere circa un miliardo di euro.

DiaSorin ha ricevuto l'autorizzazione da parte della Food and Drug Administration statunitense (FDA) per il test Simplexa™ COVID-19 Direct. Nel comunicato, si legge che il nuovo prodotto è “ una soluzione sample-to-answer per il rilevamento del SARSCoV-2, il virus che causa il COVID-19”.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento del 22,28% annuo con il certificate su Farfetch e Zalando
Sottostanti:
Zalando SEFarfetch Ltd
Rendimento p.a.
22,28%
Cedole
5,57% - €55,70
Memoria
si
Barriera Capitale
50%
Barriera Cedole
50%
ISIN
DE000VV34S73
Maggiori Informazioni