Evergrande, ancora problemi: la polizia arresta alcuni dipendenti


Tra gli arrestati ci sarebbe anche il direttore generale della divisione finanziaria, ma la polizia cinese non ha diffuso molti dettagli. La notizia aggiunge ancora timori sullo stato di salute del settore, facendo crollare il titolo in apertura di seduta per poi recuperare.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Evergrande in rosso

Sbandata del titolo Evergrande alla borsa di Hong Kong dopo la notizia dell’arresto di alcuni dipendenti del gigante cinese, trascinando l’indice locale Hang Seng, in calo dell’1,60% a pochi minuti dalla chiusura.

Le azioni della società erano arrivate a cedere il 25% ad inizio seduta, scendendo così ad un minimo di 0,47 dollari di Hong Kong, per poi recuperare fino ad un massimo di 0,68 HKD.

Il titolo, sospeso per 17 mesi, era rientrato in contrattazione a fine agosto con una valutazione da ‘penny stock’ (0,30 HKD) dai 1,6335 precedenti allo stop.

Le indagini

In queste ore la polizia cinese ha arrestato alcuni dipendenti della divisione di wealth management del gigante immobiliare più indebitato al mondo.

Le indagini sono state annunciate dalla polizia di Shenzhen e le autorità hanno parlato di “misure coercitive contro alcuni sospettati”, tra i quali emerge il nome di Du di altri appartenenti alla divisione finanziaria della società.

Non è ancora chiara l’identità di Du, anche se molto probabilmente si tratta di Du Liang, identificato come direttore generale e rappresentante legale della divisione di wealth management di Evergrande, anche se dall’agenzia Reuters non confermano che si tratti di lui, mentre la dichiarazione della polizia non ha specificato il numero delle persone fermate, le accuse o la data in cui sono state prese in custodia.

Il piano di Evergrande

La notizia arriva mentre Evergrande sta cercando di portare avanti un piano di ristrutturazione che prevede anche lo smobilizzo di alcuni asset, con il fine di evitare un maxi default su debiti accumulati per un valore complessivo di 340 miliardi di dollari.

Il timore di un fallimento per debiti aveva portato le autorità cinesi nel 2020 a limitare l’accesso al credito proprio a fronte dell’aumento del debito della società.

Ad inizio settembre, la società aveva annunciato il posticipo della ristrutturazione del debito offshore da settembre al prossimo mese, per dare più tempo ai detentori del suo debito per valutare il suo piano.

Il piano, comunque, ha già permesso una riduzione del debito della società, visto il calo della perdita netta comunicato il mese scorso relativo al primo semestre dell’anno, passato dai 66,4 miliardi di yuan dello stesso periodo dello scorso anno ai 33 miliardi del periodo tra gennaio e giugno 2023.

La crisi del settore

I problemi nel settore immobiliare non riguardano soltanto Evergrande, ma la ‘tempesta’ ha portato a fine 2021 ad una serie di default che avevano scosso i mercati mondiali per il timore di contagi.

Zhongrong International Trust, società che ha esposizione agli sviluppatori immobiliari cinesi, ha dichiarato durante il fine settimana di non essere in grado di effettuare puntualmente i pagamenti su alcuni prodotti fiduciari.

“Nonostante i segnali incoraggianti di stabilizzazione, il mercato immobiliare continua a essere il punto debole del quadro economico", ha affermato Tommy Xie, capo della Greater China Research presso la OCBC Bank.

“L’analisi di settore mostra un aumento dell’interesse per l’acquisto di proprietà, ma la maggior parte dei potenziali acquirenti non ha fretta di concludere le trattative a causa della crescente offerta di appartamenti temporanei”, ha aggiunto Xie.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloBanco BPMUniCredit S.p.A
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy