FTSE 100: Cos’è e come funziona l’indice della Borsa di Londra


Il FTSE 100 è un indice azionario fondamentale che riflette la performance delle principali 100 aziende quotate nella Borsa di Londra. Scopri la sua storia, composizione e ruolo nel mercato globale.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Il FTSE 100, acronimo di Financial Times Stock Exchange 100 Index, è il più popolare indice azionario del Regno Unito e rappresenta le 100 maggiori società per capitalizzazione di mercato ("market cap") quotate alla Borsa di Londra (LSE, London Stock Exchange). FTSE 100 si pronuncia futsi 100 e, in gergo finanziario, è comunemente chiamato "Footsie". Questo soprannome informale è ampiamente riconosciuto e utilizzato sia dai professionisti del settore che dagli investitori al dettaglio per riferirsi all'indice azionario del Regno Unito.

Il FTSE 100 è nato il 3 gennaio 1984 come parte di una collaborazione tra il quotidiano economico-finanziario inglese Financial Times e la Borsa di Londra con un livello base di 1000 punti di misurazione. La valuta di riferimento è la sterlina britannica. L'indice è nato con l'obiettivo di fornire un benchmark per gli investitori interessati al mercato azionario britannico e, in particolare, alle società più grandi e influenti.

Composizione dell'indice FTSE 100

L'indice FTSE 100 è composto dalle 100 aziende con la maggiore capitalizzazione di mercato quotate alla Borsa di Londra. La composizione dell'indice viene rivista trimestralmente, prendendo in considerazione eventuali variazioni nella capitalizzazione delle aziende e consentendo l'ingresso di nuove società o l'uscita di quelle meno performanti.

Tra i nomi più celebri che fanno parte dell’indice ci sono Astrazeneca, Shell, BP, HSBC, Barclays e Unilever. L’elenco completo dei componenti del FTSE 100, ordinabile per vari parametri, è disponibile sul sito della borsa di Londra.

Criteri di inclusione ed esclusione delle aziende

Non tutte le aziende sono idonee a essere incluse nel FTSE 100. Per essere incluse nell'indice, le aziende devono soddisfare alcuni criteri, tra cui:

  • Essere quotate alla Borsa di Londra
  • Soddisfare i requisiti minimi di liquidità dell'indice
  • Essere tra le prime 100 aziende alla Borsa di Londra in termini di market cap.
  • Rispettare le regole di governance e gli standard etici

Calcolo e ponderazione del FTSE 100

Il prezzo dell'indice FTSE 100 è ponderato in base alla capitalizzazione di mercato corretta per il flottante, per cui i prezzi delle azioni delle società più grandi hanno un impatto significativo sull’indice complessivo. L'indice è gestito dal FTSE Group con un valore aggiornato ogni 15 secondi durante il normale orario di negoziazione, ovvero dalle 8.00 alle 16.30, ora del Regno Unito.

Il ruolo del FTSE 100 nel mercato finanziario globale

L'indice FTSE 100 include società provenienti da una vasta gamma di settori, come finanza, energia, beni di consumo, industria mineraria e farmaceutica. Grazie a questa diversificazione settoriale il FTSE 100 è considerato un barometro dell'economia britannica e un punto di riferimento per gli investitori interessati al mercato azionario del Regno Unito.

Tuttavia, dal momento che molte delle aziende quotate sono multinazionali con interessi globali, l'indice riflette anche le tendenze economiche internazionali.

Grazie a questa rappresentatività, la performance dell'indice FTSE 100 è attentamente monitorata da investitori, analisti e professionisti del settore finanziario in tutto il mondo.

Grafico FTSE 100

Per molti trader e investitori, seguire l'andamento di tutte le 100 società che compongono l’indice può essere difficile e poco pratico. Di conseguenza, molti preferiscono concentrarsi sul grafico del FTSE 100, che fornisce una visione aggregata e semplificata delle performance delle società che lo compongono.

Il grafico dell'indice FTSE 100 è un potente strumento per gli investitori che desiderano monitorare l'andamento complessivo del mercato azionario del Regno Unito. Attraverso un'unica rappresentazione grafica, è possibile osservare l'evoluzione del mercato nel tempo e individuare eventuali tendenze al rialzo o al ribasso. Inoltre, il grafico può aiutare gli investitori a identificare possibili punti di ingresso o uscita dal mercato, nonché a valutare l'efficacia delle proprie strategie di investimento.

Tuttavia, è importante ricordare che il grafico dell'indice FTSE 100 rappresenta solo una panoramica generale del mercato azionario del Regno Unito e non tiene conto delle performance individuali delle singole società. Gli investitori che desiderano analizzare più a fondo le opportunità di investimento dovrebbero considerare anche altre informazioni, come i bilanci, i dividendi e le prospettive di crescita delle singole aziende.

Quali sono gli altri indici FTSE?

Sebbene l’FTSE 100 sia l’indice più conosciuto, esistono diversi altri indici FTSE che fanno parte della famiglia, tra cui:

  • FTSE 250 – comprende le successive 250 società quotate con la più grande capitalizzazione di mercato, subito dopo quelle incluse nel FTSE 100. L'indice fornisce una panoramica delle società di medio valore nel Regno Unito, spesso considerate più orientate al mercato interno rispetto alle grandi multinazionali del FTSE 100.
  • FTSE 350 – è un indice combinato che include sia le società del FTSE 100 sia quelle del FTSE 250, offrendo una visione più ampia del mercato azionario del Regno Unito e delle sue principali 350 società in termini di capitalizzazione di mercato.
  • FTSE Small Cap – le società tra la 350esima e la 600esima per capitalizzazione di mercato.
  • FTSE All Share – è l'indice più ampio tra quelli citati e comprende tutte le società quotate nella Borsa di Londra che soddisfano i requisiti di inclusione dell'indice. L'FTSE All-Share include le società del FTSE 100, del FTSE 250 e di altri indici FTSE più piccoli, come FTSE Small Cap

Questi indici offrono una visione più ampia del mercato azionario del Regno Unito, includendo società di diverse dimensioni e settori.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMIntesa SanpaoloUnicredit
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy