Future di Wall Street deboli, nel pre market sale Airbnb

finestra mercati

La Russia dice che l’esercito si sta ritirando dal confine con l’Ucraina, la Nato non si fida. Torna a destare preoccupazioni l’inflazione, al galoppo anche in UK. Risale il petrolio nel giorno della pubblicazioni dei dati sulle scorte. Oggi i verbali della Fed, stasera a mercato chiuso la trimestrale di Nvidia.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


La borsa degli Stati Uniti dovrebbe aprire in lieve ribasso. Prima della pubblicazione dei dati sui consumi, il future dell’S&P500 segna un calo dello 0,2%. Esce oggi anche l’indice sui prezzi alla dogana e la produzione industriale. A mercato aperto ci sono le minute dell’ultima riunione della Federal Reserve.

Si muovono poco i mercati delle obbligazioni, il buono del Tesoro tratta a 2,03%.

Ucraina

La Russia ha annunciato un ritiro parziale delle truppe dai confini con l'Ucraina, ma il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha dichiarato oggi che l'alleanza non ha visto segni tangibili di una de-escalation, piuttosto un ulteriore spiegamento di truppe russe. Il rappresentante permanente della Russia presso l'Unione europea ha dichiarato oggi che Mosca non si attende un'escalation nella crisi ucraina nelle prossime settimane, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Interfax.

Opportunità in Russia

L’indice di riferimento della borsa di Mosca è arrivato le scorse settimane a perdere il 30%, dai massimi di ottobre, da quei minimi è rimbalzato, ma resta parecchio sotto i livelli di fine 2022. “Questo re-pricing rende molto interessanti le valutazioni dei titoli russi e fa pensare che l’effetto negativo sia perlopiù già nei prezzi, soprattutto se si tiene conto dei fondamentali economici del Paese. Nell’analizzare le possibili implicazioni future, infatti, occorre tenere conto del percorso virtuoso intrapreso dalla Russia proprio in seguito alle sanzioni del 2014. Con l’intento di rafforzare la propria posizione verso l’estero e ridurre la dipendenza dai dollari, è stato avviato un mix di manovre economiche incentrate sul rigore fiscale (taglio della spesa pubblica) e sulla gestione delle pressioni inflazionistiche tramite una politica monetaria estremamente ortodossa”, scrive stamattina Pictet Asset Management.

Pandemia vicina alla fase finale

Anche se a Hong Kong, Singapore e Corea del Sud, oltre che in altre parti del mondo, il contagio sale, la pandemia si sta avvicinando alla sua fase finale, lo ha detto Stephane Bancale, il ceo di Moderna a CNBC. E’ “ragionevole” ci si stia arrivando. "C'è una probabilità dell'80% che man mano che l'omicron o altre varianti del SarsCov-2, evolvono, vedremo virus sempre meno virulenti ", ha affermato mercoledì.

Inflazione, preoccupanti i dati dal Regno Unito

Passato, o quasi passato, lo spavento per l’Ucraina, si torna a guardare con qualche timore all’inflazione. I dati di stamattina arrivati dal Regno Unito sono preoccupanti. A gennaio l'inflazione è aumentata a un tasso annuo del 5,5%, in accelerazione rispetto al 5,4% di dicembre. Più del previsto. Lo ha comunicato l'ufficio nazionale di statistica inglese. Su base mensile si è registrato un calo dello 0,1 per cento.
"Sembra ora sempre più improbabile che l'inflazione scenda al di sotto del 2% entro la fine di quest'anno, come ci aspettavamo in precedenza", ha detto Isabel Schnabel, membro del consiglio direttivo Bce, in un'intervista al Financial Times pubblicata sul sito della banca centrale europea. "L'anno scorso ci aspettavamo che il forte aumento dell'inflazione che abbiamo visto in risposta alla riapertura dell'economia si sarebbe attenuato in tempi relativamente brevi - ha detto Schnabel - poiche' si prevedeva che gli effetti di base sarebbero venuti meno e le strozzature sarebbero state gradualmente risolte. Quello che abbiamo imparato nel corso dei mesi è che ora ci si aspetta che l'inflazione elevata rimanga su livelli elevati piu' a lungo".

Materie prime

Torna su il petrolio: Brent +1,4% a 94,6 dollari. Gli investitori attendono i dati settimanali sulle scorte di greggio negli Stati Uniti alle 16,30 italiane di oggi. Le riserve di greggio e distillati potrebbero essere calate di 1,5-1,6 milioni di barili la scorsa settimana, secondo un sondaggio Reuters. I dati dell'American petroleum institute hanno mostrato un calo delle scorte di greggio, carburante e distillati la scorsa settimana, secondo quanto affermato ieri da alcune fonti di mercato.

Tra i titoli segnaliamo

ViacomCBS -7%. La società media, che in una nota di ieri sera ha annunciato che si chiamerà Paramount Global, ha presentato i dati del trimestre. Grazie alla spinta dei nuovi sottoscrittori al servizio di streaming, i ricavi sono saliti del 16% a 8 miliardi, mezzo miliardo sopra le previsioni degli analisti. Ma gli investimenti sui nuovi servizi hanno zavorrato i profitti. L’utile per azione è pari a 26 centesimi di dollaro, molto sotto le aspettative.

Airbnb +2,5%, ha chiuso il 2021 con un fatturato da record, diventando uno dei più grandi beneficiari del settore dei viaggi mentre i consumatori vanno alla ricerca di soggiorni e affitti nelle aree suburbane. Una crescita che si prevede continuerà anche nei prossimi mesi in scia alla progressiva uscita dalla situazione di crisi legata alla pandemia. Il colosso degli affitti brevi si aspetta infatti che il numero dei pernottamenti e delle cosiddette "esperienze" del primo trimestre supererà i livelli pre-pandemia per la prima volta da quando è scoppiata l'emergenza sanitaria. Nei tre mesi conclusi a dicembre, Airbnb ha messo a segno un fatturato di 1,53 miliardi di dollari, segnando un incremento del 78% su base annua. L'azienda ha contabilizzato poi il suo secondo utile trimestrale consecutivo, pari a 55 milioni di dollari, a fronte della perdita di 3,9 miliardi usd riportata nello stesso periodo di un anno prima, quando a pesare sul bilancio erano stati i costi legati all'offerta pubblica iniziale

Virgin Galactic +3%, dal +31% di ieri. Da oggi, si possono prenotare sul sito i viaggi spaziali. I prezzi non sono per tutte le tasche, 450.000 dollari, ai quali va aggiunto un deposito di 150.000 dollari.

Roblox -15%. Gli utenti della sua piattaforma per i giochi online in ambiente immersivo sono in forte aumento, così come il tempo trascorso, ma i conti del trimestre presentati ieri sono stati pessimi. La perdita è stata pari a 143 milioni di dollari, il doppio di quel che si aspettava il consensus.

Nvidia oggi a mercati chiusi presenta i dati del trimestre. Ieri il titolo è salito dell’8%, beneficiando come al solito della risalita della propensione al rischio, ma anche delle indicazioni sugli investimenti nel settore dei data center arrivate da Arista Network. Nel corso degli anni, Nvidia si è allargata dai chip per il mondo dei giochi e della grafica ai server ed ai sistemi per l’intelligenza artificiale, surclassando così Intel nella leadership del settore.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento Annuo dell' 11,76% con il certificate su Apple, Meta e Nvidia
Sottostanti:
Apple IncMeta Platforms Inc.NVIDIA Corporation
Rendimento p.a.
11,76%
Cedole
2,941% - €29,41
Memoria
si
Barriera Capitale
60%
Barriera Cedole
76%
ISIN
DE000VX587V9
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento Annuo del 13,44% con il certificate su AMD e NVIDIA
Sottostanti:
Advanced Micro Devices, IncNVIDIA Corporation
Rendimento p.a.
13,44%
Cedole
3,36% - €3,36
Barriera Capitale
65%
Barriera Cedole
90%
ISIN
DE000VX3LMJ2
Maggiori Informazioni