Geox, fiducia confermata dagli analisti dopo la trimestrale


I primi tre mesi dell’anno hanno visto una crescita del 24,3% dei ricavi della società, mentre indicazioni positive sul futuro sono arrivate dalla buona performance di aprile e maggio.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


La trimestrale di Geox

Giornata post trimestrale per Geox caratterizzata ancora dagli acquisti sul titolo a Piazza Affari. Le azioni della società produttrice di scarpe e capi di abbigliamento casual guadagnano mezzo punto a 0,83 euro e confermano l’andamento positivo delle ultime tre sedute, mentre ieri aveva guadagnato oltre il 2%.

I primi tre mesi dell’anno si sono chiusi con un balzo del 24,3% per i ricavi consolidati di Geox rispetto all’esercizio precedente, arrivati a 184,4 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta di fine marzo è stata negativa per 58 milioni di euro, in leggero miglioramento rispetto al rosso di 64,3 milioni di fine dicembre 2021 e di 109,8 milioni dello stesso trimestre dello scorso anno.

Migliora anche il solo debito netto nei confronti alle banche, passato dal negativo di 115,6 milioni del primo trimestre 2021 all’attuale -85,6 milioni.

Confermate le linee guida

Dalla società, però, hanno sottolineato il persistere di una certa pressione sui margini generata dalla situazione geopolitica internazionale, oltre che dal caro energia e dall’impatto del Covid 19 sulla catena di approvvigionamento sia in termini di costi che di tempi di spedizione, situazione che il management ritiene possa perdurare nel resto del trimestre.

Nonostante queste incertezze, dalla società confermano le linee guida annunciate, con una crescita attesa a doppia cifra per i ricavi annuali, previsti sopra i 700 milioni.

Tale cifra rimarrebbe raggiungibile, seppur diventando sfidante, anche nel caso in cui non si trovasse, a breve, una soluzione alla crisi Russia-Ucraina con i conseguenti forti impatti che deriverebbero al business in quelle aree, spiega la nota diffusa ieri dalla società.Inoltre, in termini di marginalità lorda, il persistere delle criticità sulla catena di approvvigionamento porta ad avere una maggiore prudenza sulla sua evoluzione annuale.

La view degli analisti

L’andamento del primo trimestre delle vendite di Geox viene definito “positivo” dagli analisti di WebSim, “così come le indicazioni sull’inizio del secondo trimestre che ha sostanzialmente raggiunto i livelli del 2019”, vista la crescita complessiva del 32% arrivata nei mesi di aprile e maggio.

Inoltre, questi analisti sottolineano l’importanza della conferma della guidance sui ricavi, “nonostante gli impatti su Russia ed Ucraina e lo scenario macroeconomico deteriorato”.

Impatti, aggiungono, dovuti ai maggiori costi soprattutto di trasporto che “non erano previsti”, ma potrebbero essere mitigati “sull’anno da azioni ad hoc su minori markdowns, SG&A e un rephasing delle spese di marketing”.

Alla luce della loro analisi, da WebSim confermano la raccomandazione ‘interessante’ sul titolo Geox, con target price di 1,55 euro.

Posizione ‘hold’ e prezzo obiettivo a 0,92 per Kepler Cheuvreux, vista la “prima trimestrale del nuovo piano industriale” caratterizzata da ricavi “in linea” con le previsioni.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: GEO
Isin: IT0003697080
Rimani aggiornato su: Geox

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni