Guerra in Ucraina: borse giù, petrolio a 100 dollari

finestra mercati

I mercati azionari dell’Europa dovrebbero aprire in ribasso del 5%. Corsa ai beni rifugio: si rafforzano il dollaro e le obbligazioni. Oro sui massimi degli ultimi due anni e mezzo. Cade il bitcoin.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


L’attacco all’Ucraina ordinato stanotte da Vladimir Putin è in corso, truppe russe sarebbero in azione in più aree del paese, nel Donbass ma anche nel Mar Nero ed a Nord, ai confini con la Bielorussia. Kiev sarebbe stata bombardata. La borsa di Mosca è stata chiusa ed anche le contrattazioni sul rublo sono ferme. Il future dell’indice Dax di Francoforte perde il 5%.

Mercati in Asia

Hong Kong e Singapore perdono oltre il 3%. Sidney -2,8%. Taipei -2,5%. Shanghai -1,5%. La borsa dell’India ha aperto in calo del 2,7%.

Guerra

Stanotte, prima dell’avvio di quella che a Mosca definiscono un’operazione speciale destinata a smilitarizzare l’Ucraina, l’agenzia di stampa russa RIA Novosti aveva riferito di un attacco con armi pesanti dell’esercito ucraino nella zona del Donetsk.
Stamattina all’alba, ora di Mosca, Putin era andato in televisione per dire che la Russia "non fara' lo stesso errore due volte nel compiacere l'Occidente". "Chiunque tenti di crearci ostacoli e interferire" in Ucraina "sappia che la Russia rispondera' con delle conseguenze mai viste prima. Siamo preparati a tutto. Spero di essere ascoltato", ha detto il presidente russo citato dalla Tass. Poco dopo è arrivata la presa di posizione della Casa Bianca. "Il presidente russo Vladimir Putin ha scelto una guerra premeditata che portera' una catastrofica perdita di vite umane e sofferenza", ha affermato il presidente americano Joe Biden, che oggi dovrebbe rivolgere un discorso tv alla nazione e si incontrerà con i leader del G7. La Nato parla in una nota di un “attacco sconsiderato della Russia all'Ucraina, che mette a rischio innumerevoli vite civili. Questa e' una grave violazione del diritto internazionale e una seria minaccia alla sicurezza euro-atlantica. Gli alleati della Nato si incontreranno per affrontare la rinnovata aggressione della Russia”.

Brent e Oro sui massimi

Il petrolio Brent vola in rialzo del 5% a 102 dollari il barile. Oro sui massimi dell’ultimo anno e mezzo a 1.935 dollari l’oncia.
Il buono del Tesoro a dieci anni si rafforza, il rendimento scende a 1,88%, da 1,97% della chiusura. Sul mercato delle valute, cadono il fiorino ungherese, la corona ceca e lo zloty polacco. Ma anche le monete dell’Asia Pacifico e dell’area Emergenti, sono in calo: rand -1%, lira turca -1%, rupia indiana -0,9%. Euro in ribasso dello 0,5% a 1,125, minimo delle ultime tre settimane.

Tra i titoli di Piazza Affari segnaliamo

Pirelli ha detto di aspettarsi un 2022 in crescita ma caratterizzato da uno scenario volatile, con la crisi tra Russia e Ucraina - per cui ha già pronte azioni di mitigazione degli impatti - che potrebbe portare le guidance su redditività e generazione di cassa nella parte bassa del range atteso. Nel 2021 i ricavi sono saliti del 23,9% a 5,33 miliardi, l'Ebit adjusted del 62,8% a 815,8 milioni. S&P ha assegnato il rating di credito emittente a lungo termine 'BBB-' con un outlook stabile.

Saipem chiude il quarto trimestre con una perdita a livello di Ebitda di 900 milioni di euro, di poco peggio delle previsioni. Il portafoglio ordini è 24,7 miliardi di euro. I dati completi del 2021 saranno comunicati il mese prossimo

Erg ha comunicato di essersi “aggiudicata 14 MW di capacità (Capacità Disponibile in Probabilità) relativa a sistemi di accumulo di energia nell’asta del Capacity Market indetta da Terna per il mercato italiano, svoltasi lo scorso 21 febbraio”. La società spiega che “si tratta di due impianti con sistemi di accumulo elettrochimico per complessivi 22MW di capacità installata nell’Area Centro-Sud e Sicilia rispettivamente da 10 MW (6 MW in CDP) e 12 MW (8 MW in CDP). Il prezzo di aggiudicazione dell’asta è pari a 33,467 k€/MWCDP/anno, per una durata di 15 anni a partire dal 2024. Barclays avvia la copertura con giudizio Overweight.

Recordati. E’ tra le società quotate a Piazza Affari, una di quelle con una importante presenza in Russia.

Axa. La compagnia assicurativa francese chiude il 2021 con un risultato netto più che doppio rispetto a quello del 2020. L’utile si attesta a 7,3 miliardi di euro, leggermente meglio delle attese.

Safran. Il produttore di componentistica per il comprato aerospaziale ha chiuso il 2021 con un utile operativo rettificato di 1,81 miliardi di euro, leggermente sopra le previsioni.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy