Hera, la controllata AcegasApsAmga si aggiudica gara per distribuzione gas a Udine


Il gruppo multi servizi gestirà il servizio di distribuzione del gas naturale in un territorio comprensivo di diversi comuni in provincia di Udine e corrispondente a 90 mila utenze.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Nuovo contratto per AcegasApsAmga

Importante risultato per Hera, azienda italiana multi servizi che opera nella fornitura di servizi energetici e idrici nell'area del centro-nord italiano. La sua controllata al 100%, AcegasApsAmga, si è aggiudicata la gestione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’ATEM Udine 2.

Si tratta di un contratto che riguarda un territorio comprensivo di 18 comuni e oltre 90 mila utenze, distribuite lungo una rete di oltre 1.200 chilometri.

AcegasApsAmga deterrà la titolarità del servizio per i prossimi 12 anni e il contratto presenta un valore di circa 115 milioni di euro.

Il progetto della società prevede un investimento di circa 80 milioni di euro da destinare agli investimenti nella distribuzione del gas sul territorio di riferimento del contratto. I fondi saranno destinati a “prevenire guasti, potenziare la rete e aumentarne ulteriormente l'affidabilità e la resilienza, garantendo così al meglio la continuità del servizio”.

I servizi che verranno offerti

Tra gli investimenti è prevista la sostituzione degli attuali contatori del gas con i più avanzati Nexmeter, misuratori di ultima generazione ingegnerizzati e sviluppati dal gruppo Hera.

Inoltre, verranno mantenuti gli standard dei servizi annunciati dalla società, tra cui il tempo medio di arrivo del Pronto Intervento entro i 60 minuti dalla chiamata nel 99% dei casi, così come i 5 giorni come tempo massimo per l’esecuzione dei lavori più semplici sulla rete.

La società, inoltre, si impegna ad assicurare il 100% di reti gas ispezionate ogni anno per rilevare eventuali dispersioni. Da tempo, infatti, “le logiche d’investimento di AcegasApsAmga sono passate dall’approccio emergenziale (interventi a seguito di guasti rilevanti) a quello predittivo (interventi pianificati in base alle fragilità potenziali rilevate in rete)”, spiegano da Hera.

I punti di forza della proposta

La proposta elaborata dalla società puntava a “conciliare l’efficienza di gestione, dunque l’impatto economico, con lo stato dell’arte per quanto attiene gli standard di sicurezza, le soluzioni di asset management e gli aspetti ambientali”, si legge nella nota diffusa.

Tale proposta, “supportata dal know-how del Gruppo Hera, si è tradotta in una gestione capace di apportare valore condiviso alle comunità in termini di qualità del servizio, protezione da eventi avversi, benefici economici e vantaggi ambientali”, aggiungono dalla società,

Da AcegasApsAmga “hanno messo a disposizione del territorio il meglio del know-how del gruppo Hera non solo in termini di sicurezza e gestione del servizio, ma anche di sostenibilità ambientale, che sarà uno dei punti qualificanti della nuova gestione”, spiegava il presidente esecutivo del gruppo Hera e presidente di AcegasApsAmga, Tomaso Tommasi di Vignano.

“Si tratta di una sfida, quella delle gare, che il gruppo Hera si è da tempo attrezzato per affrontare, non solo in ambito distribuzione energetica, e questo traguardo dimostra ancora una volta come per noi, oltre alla qualità e continuità dei servizi, sia importante investire e generare ricadute positive per i territori in cui operiamo”, ha aggiunto il manager.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.ABanco BPMIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy