Il petrolio non si ferma e sale ai massimi di 10 mesi


Diversi fattori stanno sostenendo i prezzi del greggio, elemento che potrebbe essere tenuto in conto dalla Federal Reserve in vista delle prossime riunioni, spingendola a proseguire nella sua politica monetaria restrittiva.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Il rally del petrolio

Quotazioni del petrolio ancora in crescita questa mattina, influenzato da diversi fattori internazionali.

Questa mattina il Brent si era avvicinato a quota 92 dollari (picco a 91,96), con il greggio WTI in scia a 89,58 dollari al barile, entrambi ai massimi dal novembre 2022.

A questo punto, il bilancio per il greggio del 2023 è di un rialzo che va dal +8% del WTI al +16% del Brent.

Rally del petrolio che sostiene anche la rimonta avviata dall’indice Stoxx Oil & Gas, arrivato a livelli che non vedeva da inizio marzo.

L'indice Stoxx Oil & Gas resta ancora tra i peggiori del 2023 con una performance ferma a +4%, rispetto al +7,20% registrato dall'indice Stoxx 600, anche se nei tre mesi aggiunge oltre il 6% (-1,70% per lo Stoxx 600).

Il consenso raccolto da Bloomberg sull'indice Stoxx Oil & Gas registra multipli molto attraenti: P/E medio di 6,40x e Dividend Yield del 4,90%.

Cosa sostiene il greggio

Alle preoccupazioni sulla crescita economica in Cina di questi mesi si aggiungono i problemi in Libia, dove la tempesta Daniel ha provocato oltre 3 mila morti e 10 mila dispersi.

Situazione che ha spinto il membro dell’OPEC a chiudere quattro dei suoi terminali di esportazione di petrolio a ovest.

Intanto, l’OPEC, dopo la decisione di Russia e Arabia Saudita di estendere fino alla fine dell’anno il taglio ala produzione, ha mantenuto le sue previsioni di una robusta crescita della domanda globale di petrolio nel 2023 e nel 2024, citando segnali che le principali economie stanno andando meglio del previsto nonostante fattori sfavorevoli come tassi di interesse e inflazione elevati.

L’EIA, nel frattempo, ha previsto che le scorte petrolifere globali dovrebbero diminuire di quasi mezzo milione di barili al giorno nella seconda metà del 2023, provocando un aumento dei prezzi.

“Le previsioni rialziste della domanda da parte dell'OPEC e della previsione di un calo delle scorte petrolifere globali da parte dell'Energy Information Administration (EIA) degli Stati Uniti hanno rafforzato le prospettive di mercato di una riduzione dell'offerta in futuro”, secondo Satoru Yoshida, analista di materie prime di Rakuten Securities.

L’impatto della Fed

“C’è preoccupazione per il fatto che i prezzi dell'energia sono aumentati in modo piuttosto aggressivo nelle ultime settimane e questo crea qualche timore in vista di novembre”, quando alcuni investitori temono che i responsabili della politica della Federal Reserve possano aumentare nuovamente i tassi, ha detto Thomas Hayes, presidente di Great Hill Capital LLC, anche alla luce di un possibile aumento dell’inflazione a causa delle quotazioni del petrolio.

Oggi sono in programma i dati sull’inflazione di agosto negli Stati Uniti, seguiti domani dai prezzi alla produzione, per valutare le prospettive dei tassi in vista della riunione della Fed del 20 settembre.Secondo il CME FedWatch Tool, gli operatori vedono il 93% di probabilità che i tassi rimangano ai livelli attuali a settembre, ma solo il 56% di probabilità di una pausa alla riunione di novembre.“Tutti gli input che riceveremo da qui alla riunione di novembre saranno importanti, soprattutto quelli relativi all'inflazione. Per questo motivo, il rapporto CPI sarà molto importante", ha detto Art Hogan, chief market strategist di B Riley Wealth.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.ABanco BPMIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy