Il rialzo del prezzo del petrolio fa temere nuove spinte inflazionistiche


Il Futures sul Light Crude Oil si ferma per il momento in area 92 USD da cui scende leggermente. Gli operatori attendono FED e dati economici. Analizziamo più da vicino l’oro nero.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Negli ultimi giorni si parla frequentemente del ruolo del prezzo del petrolio: l’inflazione, oltre che essere determinata dal mercato del lavoro e dalla domanda di beni e servizi, è mossa anche dal lato dell’offerta, ossia dai prezzi delle materie prime che, a cascata, incidono sui prezzi dei servizi e dei prodotti finiti.

Il petrolio greggio è salito a nuovi massimi, poiché l'offerta è stata compressa da una domanda robusta (soprattutto negli USA), da un mercato del lavoro resiliente e da ulteriori tagli alla produzione. L'OPEC, infatti, continua a prevedere una robusta crescita della domanda di petrolio nel 2023 e nel 2024, mantenendo le forniture sotto controllo grazie all'estensione dei tagli di produzione volontari. Inoltre, di recente sono stati registrati ulteriori shock dal lato dell'offerta da parte della Libia e del Kazakistan. Finché le economie resisteranno, potremmo continuare a vedere prezzi del petrolio elevati, anche se, ovviamente, finirà per pesare sulla domanda stessa.

Questa settimana sono previsti alcuni importanti dati economici che possono avere un impatto sul prezzo del greggio. Oggi si parte con la decisione sui tassi della Fed che, con ogni probabilità, manterrà i tassi invariati; il mercato si concentrerà maggiormente sulla conferenza stampa di Powell, dove probabilmente ribadirà la dipendenza dai dati. Domani, invece, avremo il rapporto sulle richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti: dati peggiori del previsto dovrebbero pesare sul greggio, mentre dati migliori del previsto potrebbero sostenere il prezzo. Infine, venerdì usciranno i dati PMI di molte delle principali economie come Stati Uniti, Eurozona e Regno Unito. Anche in questo caso, dati deboli dovrebbero portare debolezza del greggio, mentre dati forti dovrebbero sostenere i prezzi.

Graficamente possiamo vedere come gli investitori abbiano, negli ultimi due giorni di contrattazioni, preso profitto in vista, probabilmente, delle decisioni e delle parole della FED. L’Oil potrebbe mostrare i primi segni di cedimento a cui vale la pena prestare attenzione da un punto di vista tecnico. Sul grafico giornaliero la shooting star di ieri (con forti volumi) è seguita da vendite odierne.

Il prezzo si è fermato sulla resistenza in area 92 USD ed ora è a ridosso del canale discendente. Area 82 USD e 78 USD mantengono il trend rialzista ma attenzione all’ipercomprato ed alla possibile volatilità che potrebbe essere generata dai dati di questi giorni.

Possibile un test del supporto in area 87 USD che se mantenuto manterrebbe la struttura al rialzo fino a testare nuovamente area 92 USD e successivamente area 97 USD.

La perdita di area 92 USD ed un fallito test di area 87 USD potrebbero portare il Futures verso area 82 USD.

I prezzi, in TF giornaliero, sono sopra la EMA a 200 periodi.

Su timeframe settimanale: 10 indicatori tecnici su 18 sono rialzisti, 6 neutrali e 2 ribassisti.

Nel brevissimo il Future sul petrolio ripiega in vista dei prossimi dati

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMIntesa SanpaoloUniCredit S.p.A
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy