Inflazione un po’ meno torrida in USA, risalgono i bond


Arriva qualche segnale di moderazione della crescita dei prezzi dal dato core sull’inflazione. Rimbalza il petrolio: Wells Fargo nega che la domanda interna degli Stati Uniti stia perdendo colpi, anzi, il mercato è tirato.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


La borsa degli Stati Uniti dovrebbe aprire in rialzo. Dopo la pubblicazione dei dati sull’inflazione, il future dell’indice Nasdaq guadagna lo 0,4%. Si placano le vendite sul buono del Tesoro a dieci anni, il rendimento scende di due punti base a 2,76%, dai massimi di periodo di stamattina a 2,81%.
I prezzi al consumo sono saliti in marzo dell’8,5%, in accelerazione dal +7,9% di febbraio, di pochissimo sopra le previsione del consensus, ferme a +8,4%. L’osservato speciale era però il dato core, quello depurato dall’andamento delle componenti volatili, come il carburante per autotrazione ed il cibo fresco. I prezzi al consumo rettificati sono saliti del 6,5%, praticamente la stessa crescita del mese scorso, contro il +6,6% atteso dal consensus. Le cifre diffuse oggi dal Dipartimento sul lavoro sembrano indicare che gli affitti e auto usate, le componenti core che da mesi galoppavano, stanno frenando.

Petrolio

Greggio in rialzo del 4%, in ripresa dai minimi delle ultime sei settimane. Gli analisti di Wells Fargo segnalavano ieri, in risposta ai timori di un indebolimento della domanda, di non avere alcun tipo di evidenza di un calo di quella degli Stati Uniti, il primo consumatore al mondo, anzi, “il declino delle scorte, sia da inizio anno che anno su anno, mostra che il mercato è tirato”.

Valute

Enrique Diaz Alvarez di Ebury ritiene che nelle prossime settimane, l’euro potrebbe rimbalzare ed il dollaro dovrebbe ripiegare. Il chief risk officer della società di gestione del rischio sui cambi segnala in una nota la valuta unica non ha reagito come ci si sarebbe potuto aspettare ad una serie di eventi positivi, come l’esito delle elezioni presidenziali francesi ed il coro di commenti restrittivi da parte dei membri della BCE. Dai verbali sono emerse anche alcune osservazioni graffianti sulle previsioni di inflazione a cura dello staff BCE, che in modo decisamente ottimista prevedono un ritorno all'inflazione target entro il 2023. Nessuno di questi sembra aver avuto un grande impatto sul mercato e tutti gli occhi ora si rivolgono alla riunione della BCE di questa settimana. Riteniamo che anche un lieve cambiamento di tono della Lagarde, sinora molto accomodante, possa avere un effetto sproporzionatamente positivo sull’euro”.

Tra i titoli segnaliamo

American Airlines +1%. La compagnia aerea ha fornito indicazioni sul conti del primo trimestre, i ricavi saranno più alti di quanto comunicato in precedenza.

Tesla ha esportato solo 60 auto prodotte in Cina a marzo, ha riferito ieri sera la China Passenger Car Association, con il mercato interno che ha assorbito la maggior parte della sua produzione mentre le restrizioni per il coronavirus in aree come Shanghai e Jilin hanno danneggiato le consegne. Shanghai ospita la "giga-fabbrica" multimiliardaria di Tesla, che l’azienda definisce il suo principale hub di esportazione e che ha la capacità di produrre centinaia di migliaia di veicoli all’anno. Ma la fabbrica, come gran parte dell'industria automobilistica del Paese, è stata colpita da problemi legati alla pandemia. Mentre Tesla China ha consegnato 65.814 auto nella sua fabbrica il mese scorso, solo 60 sono state esportate.

Beyond Meat sta ampliando la sua capacità distributiva, scrive oggi CNBC, nel giro di pochi giorni, o di qualche settimana, le sue polpette simili alla carne di pollo saranno acquistabili in ottomila punti vendita in più, rispetto ad oggi. Tra questi, ci sono tutti i supermercati a marchio Kroger, le para farmacie dI CVS e molti negozi Whole Foods.

3M. JP Morgan Taglia il target price a 189 dollari, da 190 dollari.

Hewlett Packard Enterprise -4%. Morgan Stanley ha tagliato il titolo della società dei software per le imprese a Underweight da Equal weight. La bocciatura è all’interno di un report che mette in evidenza un indebolimento della crescita degli ordini nella seconda parte dell’anno.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento Annuo del 22% con il certificate su Tesla, Beyond Meat e Tui
Sottostanti:
Tesla IncBeyond Meat IncTUI AG
Rendimento p.a.
22%
Cedole
5,5% - €5,50
Memoria
si
Barriera Capitale
50%
Barriera Cedole
50%
ISIN
DE000VX3LMG8
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento annuo del 21,528% con il certificate su Tesla e NIO
Sottostanti:
Tesla IncNIO Limited
Rendimento p.a.
21,528%
Cedole
5,382% - €53,82
Memoria
si
Barriera Capitale
60%
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VX49YS2
Maggiori Informazioni