La coppia Intesa Sanpaolo - Bper Banca punta il real estate con Homepal


Le due banche annunciano una partnership con l’agenzia online per la creazione di un nuovo operatore italiano nel settore immobiliare, mentre a Piazza Affari il settore finanziario resta al centro dell’attenzione dopo le proposte dell’ABI.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Accordo Intesa Sanpaolo – Bper Banca

Importante accordo stipulato da Intesa Sanpaolo e Bper Banca con Homepal, l’agenzia immobiliare online, finalizzato alla creazione di un operatore immobiliare “di nuova generazione”.

L’intesa annunciata questa mattina con una nota congiunta, prevede una partnership strategica tra le due banche e l’agenzia, con la quale Intesa Sanpaolo parteciperà al capitale di Homepal con una quota del 49%, il 34% sarà detenuto dagli attuali soci di Homepal e il 17% da Bper Banca. Inoltre, la banca torinese conferirà il 100% di Intesa Sanpaolo Casa, che sarà incorporato in Homepal.

In questo modo, specifica la nota, verrà creato un nuovo operatore che opererà in tutto il mercato italiano per “valorizzare e sviluppare le attività nel real estate, settore in cui le società hanno concluso circa 10 mila transazioni di compravendita immobiliare dal lancio”.

Passo verso la trasformazione digitale

Il nuovo soggetto si pone anche l’obiettivo di “supportare l’attività di altre banche e reti industriali che vogliono partecipare allo sviluppo di un nuovo modello di crescita”, chiamata nella nota ‘Open Proptech Platform’, rafforzando così la forte componente B2B.

“Nel dar vita a questa realtà vogliamo creare un nuovo operatore di successo in un mercato su cui abbiamo investito e nel quale continuiamo a credere” la cui forza risieda “nello sviluppo del servizio al cliente end-to-end, rigoroso, digitale e gentile e nell’apertura del modello a tutte le realtà che vorranno aggiungersi, generando crescita e soddisfazione per tutti. Sarà la prima open platform proptech del mercato italiano”, spiega

Stefano Barrese, responsabile divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo.

Per la banca, si tratta di “un passo ulteriore verso la trasformazione digitale prevista nel Piano di Impresa 2022-2025”, ha aggiunto Barrese.

Finestra su Piazza Affari

A Milano, intanto, i titoli di Intesa Sanpaolo e Bper Banca aprono positivi nonostante la debolezza del FTSE MIB (-0,10%) di questa mattina, guadagnando rispettivamente lo 0,50% (2,487 euro) e l’1% (2,75 euro).

Il settore bancario resta sostenuto dalla richiesta di modifica della tassa straordinaria sugli istituti fatta dall’ABI, il quale ha proposto di renderla deducibile da Ires e Irap.

La richiesta era arrivata in un’audizione in Senato, nel corso della quale l’associazione delle banche italiane aveva chiesto anche l’esclusione dall’imponibile su cui si applica l’imposta agli effetti dei titoli sovrani.

I Btp in portafoglio alle banche non dovrebbero neppure concorrente a determinare il cap dello 0,1% sul totale dell'attivo previsto dall'imposta, secondo l'ABI.“Ingiustificate penalizzazioni del settore bancario determinerebbero una minore capacità di accantonamenti prudenziali, di finanziamento alle imprese e alle famiglie e limiterebbero l'interesse degli investitori verso il settore bancario italiano che, da ultimo, si rifletterebbe sull'intero mondo economico italiano”, si legge nella memoria depositata in Senato.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Premi incondizionati del 10,20% annui con il certificate su Intesa Sanpaolo, Stellantis e UniCredit
Sottostanti:
Stellantis NVIntesa SanpaoloUniCredit S.p.A
Rendimento p.a.
10,2%
Cedole
2,55% - €2,55
Memoria
no
ISIN
DE000VU8N0V1
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: ISP.MI
Isin: IT0000072618
Rimani aggiornato su: Intesa SanPaolo

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni