La Dea Athena e le strategie con i certificate


Due strategie su certificate di tipo Athena, oggi meno rischiosi che in passato ma ancora con elevato rendimento. Due storie opposte ma due strategie simili per dei certificate che quotano ampiamente sotto la pari e potrebbero dare buone sorprese.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Atena, è la dea greca della sapienza, delle arti e della strategia in battaglia. In genere però è ricordata come la dea della guerra, al punto che spesso decide, col suo intervento, le sorti dei conflitti. I nomi dei certificate si riferiscono spesso a figure mitologiche, in un articolo spiegheremo il perché. In breve i certificate Athena permettono di “vincere” se i sottostanti si portano sopra il livello iniziale, mentre mantengono la posizione se i sottostanti non cadono sotto barriera.

Sono strutture interessanti, certamente più speculative ma anche con una buona protezione. La loro forza risiede spesso nel fatto che durante la fase del prodotto offrono la possibilità di mettere in atto strategie interessanti.

Vediamone due insieme.

Athena sui due big cinesi: Tencent e Alibaba

Settimana scorsa abbiamo analizzato un certificato speculativo, un Athena con sottostanti Alibaba e Tencent Isin DE000VX1F3C6, che è ancora interessante.

La sua forza è quella di trattare ampiamente sotto la pari, oggi a 761 euro, settimana scorsa a 713 euro, con la possibilità di essere rimborsato a 1.000 euro se, a scadenza, i sottostanti si troveranno sopra il livello iniziale.

Dopo il buon rialzo di Alibaba, adesso l’obiettivo di un rimborso a 1.000 euro si è avvicinato molto. Per ritornare sopra barriera Alibaba deve guadagnare il 10%. Come mostra la tabella sotto, non più il 20%.

Un rimborso a 1.000 euro (+239 euro sui prezzi di oggi), alla data di scadenza nel settembre 2023, tra un anno e tre mesi, significa un guadagno del 31%.

A questo scenario se ne aggiunge un altro, molto ottimista, oltre al rimborso a 1.000 euro si potrebbero sommare 219,72 euro l’anno di cedole, se i sottostanti si porteranno sopra il livello autocall (con rimborso anticipato o a scadenza). Il livello di autocall parte da 105% del livello iniziale e scende a 99,25% a scadenza.

Fino ad oggi il certificate conserva “in pancia” tutte le cedole non distribuite quindi, emesso nel settembre 2021, ben 7 (128 euro di coupon), perché la prima senza autocall è stata distribuita.

Le cedole verranno distribuite insieme al rimborso anticipato a 1.000 euro, se i due sottostanti si troveranno, a una data di valutazione mensile, sopra il livello iniziale.

Facciamo due conti, se a scadenza, tutti i sottostanti dovessero portarsi sopra il livello iniziale il certificate staccherebbe un flusso cedolare pari a 219,7 euro per due (439.4 euro) a cui si sommano 239 di capital gain, in tutto 678,4 euro che su 761 euro di acquisto significano un rendimento dell’89%.

Athena su Intesa e Unicredit

Corre anche un altro certificate Athena sempre di Vontobel con Isin DE000VX6UY86 su Intesa SanPaolo e UniCredit, stacca premi trimestrali con memoria del 3,688% (14,75% annuo) se i sottostanti quoteranno sopra il valore iniziale.

Di seguito i livelli di riferimento:

Analizzato il mese scorso a 684 euro, oggi passa di mano a 786 euro ma secondo noi rimane molto interessante perché il rialzo di Unicredit, lo ha reso il prodotto molto meno speculativo. Il certificate verrà rimborsato a scadenza a 1.000 euro se i sottostanti si troveranno sopra barriera, rimanendo di fatto ai livelli attuali, come mostrato in tabella. In caso di rimborso a 1000 euro, l’investitore realizzerebbe un capital gain di 214 euro ovvero il 27,2%.

Dal 5 agosto di quest’anno, e in tutte le date di valutazioni trimestrali successive, si aggiungeranno cedole di 36,88 euro al trimestre ovvero 147 euro l’anno, con tutti i sottostanti, sopra il livello iniziale.

A titolo di esempio, se alla valutazione del prossimo febbraio 2023, i sottostanti si dovessero portare sopra il livello iniziale, l’investitore incasserebbe 214 euro di plusvalenza più altre 147,5 euro di cedole, in tutto 361,5 euro sui 786 investiti significa il 45% di rendimento.

Un rimborso a scadenza con i sottostanti sopra il livello iniziale significa 147,5 euro di cedole per due e 214 euro di plusvalenza, 509 euro su 786 di acquisto, 64% diviso due il 32% annualizzato.

Scenario negativo

Lo scenario negativo lo avremmo per entrambi i certificate, con uno dei due sottostanti sotto barriera a scadenza, in questo caso il rimborso del certificate rifletterebbe la performance del peggiore dei sottostanti, ad esempio a fronte di un -41% del peggiore dei sottostanti il certificate verrebbe rimborsato a 590 euro.

Di entrambi i certificati ci piacciono i sottostanti, le banche perché potrebbero approfittare di un rialzo dei tassi e di un clima di M&A europeo e i tech cinesi per il forte crollo degli ultimi mesi a fronte di un clima politico tornato più favorevole sul settore. Le ultime indagini su Didi sembrano promettere una nuova apertura di Pechino verso il settore, ampiamente martoriato.

Attenzione: Questo articolo è stato scritto grazie alla sponsorizzazione di un emittente o di un itermediario. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Orafinanza.it non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento annuo del 14,75% con il certificate su Intesa SanPaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloUniCredit S.p.A
Rendimento p.a.
14,75%
Cedole
3,688% - €36,88
Memoria
si
Barriera Capitale
70%
Barriera Cedole
100%
ISIN
DE000VX6UY86
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento annuo del 21,972% con il certificate su Alibaba e Tencent
Sottostanti:
Tencent Holdings LimitedAlibaba
Rendimento p.a.
21,972%
Cedole
1,831% - €18,31
Memoria
si
Barriera Capitale
75%
Barriera Cedole
103.75%
ISIN
DE000VX1F3C6
Maggiori Informazioni


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: BABA
Isin: US01609W1027
Rimani aggiornato su: Alibaba Group

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni

Titolo:
Codice: ISP.MI
Isin: IT0000072618
Rimani aggiornato su: Intesa SanPaolo

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni

Titolo:
Codice: UCG.MI
Isin: IT0005239360
Rimani aggiornato su: UniCredit

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni