Leonardo, l’Italia potrebbe acquistare altri Jet Eurofighter


Nel corso di un’intervista rilasciata ad un media francese il Ceo della società ha rilanciato l’ipotesi di acquisto di ulteriori velivoli da parte del Governo italiano, in un contesto di aumento delle spese militari seguito all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


I rumor sui Jet Leonardo

I venti di guerra che soffiano sempre più forte continuano a soffiare sulle ali di Leonardo con il Governo italiano atteso acquistare nuovi modelli di Jet Eurofighter della società. A rilanciare l’ipotesi è stato oggi il Ceo di Leonardo, Roberto Cingolani, nel corso di un’intervista rilasciata a Les Echos definendola come attualmente in corso di valutazione, in quanto il modello di jet è “molto richiesto sul mercato”. Le sue dichiarazioni arrivano dopo che già fonti dell’agenzia Reuters aveva diffuso questa ipotesi, citando un alto dirigente interno.

L’operazione potrebbe non essere facile in quanto l’acquisto di altri jet richiede lo stanziamento di nuovi fondi in aggiunta al bilancio militare già approvato, oltre che di un’autorizzazione da parte del Parlamento.

L’indiscrezione non sarebbe nuova, in quanto già a maggio l’agenzia di stampa Janes defence aveva riferito di un interesse da parte di Roma per altri 24 jet in aggiunta ai 94 in servizio, con lo scopo di sostituire alcuni aerei più vecchi.

I jet bimotore supersonici Eurofighter Typhoon sono costruiti da un consorzio composto da Germania, Gran Bretagna, Italia e Spagna attraverso Airbus, BAE Systems e la stessa Leonardo.

Le dichiarazioni di Scholz

Dal Nord Europa erano arrivate mercoledì le dichiarazioni del Cancelliere tedesco, Olaf Scholz, il quale aveva annunciato l’acquisto di altri 20 Eurofighter entro il 2025 oltre ai 38 aerei attualmente in cantiere per affrontare un contesto di aumento delle spese per la difesa da parte di alcuni membri Nato a seguito dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.

Parole che arrivavano all'apertura dell'Ila airshow di ieri e il cancelliere aveva spiegato di essere fortemente impegnato a mantenere ed espandere la capacità di produzione di armi.Indicazioni che spingevano il Condirettore Generale di Leonardo, Lorenzo Mariani, a dirsi “fiducioso che l'Italia arriverà presto con una dichiarazione simile”, anche se non forniva ulteriori dettagli sul numero di jet che saranno acquistati o sui tempi dell'accordo.


L’importanza degli Eurofighter

Per Leonardo la quota di lavoro sull’Eurofighter è del 36%, calcolano gli analisti di WebSim Intermonte, che sul titolo della società confermano il loro giudizio ‘interessante’, con target price di 22 euro rispetto agli oltre 24 euro toccati questa mattina (+1%).

Gli esperti della sim ribadiscono l’importanza di questo modello, il cui mercato “dovrebbe essere sostenuto dall’uso di aerei da combattimento (F16) in Ucraina nel corso dei prossimi anni”.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Banco BPMIntesa SanpaoloUniCredit S.p.A
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: LDO.MI
Isin: IT0003856405
Rimani aggiornato su: Leonardo

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni