Macron è avanti ma l’inflazione spaventa più della Le Pen


Salgono i tassi di mercato, sia quelli nominali, che quelli reali. Scendono le borse della Cina, zavorrate dall’andamento dei contagi a Shanghai e nel Guangzhou. Petrolio in ribasso. Generali: i proxy adviser ISS e Glass Lewis si schierano con il consiglio uscente.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


L’esito delle elezioni in Francia ha avuto un effetto fugace stanotte sui mercati, l’euro ha aperto in rialzo su dollaro, ma nel giro di poche ore, i timori sull’inflazione lo hanno depresso. Stamattina il cross è sulla parità a 1,09.

Eliseo

Emannuel Macron, che ha vinto il primo turno con 28,4%, viene dato in vantaggio nei sondaggi sul ballottaggio. Secondo uno studio Ipsos Sopra Steria per Le Parisien, il presidente uscente, il 24 aprile, dovrebbe prendere il 54%. Marine Le Pen, che negli ultimi giorni ha messo a segno un travolgente recupero, è arrivata al 23,4%. Gli analisti dicono che sulla sfidante convergera' almeno il 7% dei voti in piu' rispetto a quelli che prese nella sfida di 5 anni fa, ma non dovrebbero bastare. Jean-Luc Melenchon, il tribuno della gauche radicale salito per la prima volta oltre il 20% dei voti, ha preso una posizione chiarissima: "Neppure un voto deve andare a Marine Le Pen!", ha gridato ieri sera dal palco per 4 volte.
Il future dell’indice Dax di Francoforte è in calo dello 0,8%.

Asia- Cina

Le borse della Asia scendono nel finale di seduta. Arretrano soprattutto i mercati della Cina, penalizzati dall’andamento dei contagi e dai dati sull’inflazione diffusi stanotte. L’Hang Seng di Hong Kong perde il 2,5%, ma l’Hang Seng Tech dove ci sono i nomi di spicco dell’high tech cinese, segna -4%.
Shanghai Composite -1,8%. Ieri è stato toccato un nuovo picco di positivi a Covid nella metropoli di 27 milioni di persone in lockdown duro dal 4 aprile: 26.087. Ma non c’è solo Shanghai, venti contagi sono stati registrati nella metropoli di Guangzhou: per ora le autorità si sono limitate a chiudere le scuole. In marzo, l’inflazione in Cina è salita dell’1,5%, quasi il doppio del dato di febbraio e leggermente sopra le stime del consensus. Sono scesi meno del previsto i prezzi alla produzione.

Russia

Mosca prepara un’offensiva militare tra Izium e Dnipro, nell'est dell'Ucraina. Lo sostengono alcuni analisti statunitensi interpellati dal New York Times, che prevedono nei prossimi giorni un attacco nel Donbass. L'offensiva dovrebbe iniziare nella cittadina di Izium e proseguire fino a Dnipro, considerata un "obiettivo strategico”. Gli analisti - riporta il Nyt - hanno esaminato alcune immagini satellitari che mostrano centinaia di veicoli militari in movimento verso Izium, situata a circa 230 chilometri a est di Dnipro. Nel Sud dell’Ucraina, le forze russe hanno conquistato nuovo territorio a Mariupol nelle ultime 24 ore, riuscendo a dividere in due la citta' portuale assediata ormai da settimane. Lo afferma - come riportato dal Guardian - l’equipe di esperti dell'Institute for the Study of War, con sede a Washington, nel suo ultimo report. 

Rublo

S&P Global Ratings ha declassato il debito russo in valuta estera da CC/C a SD/SD (default selettivo). All’agenzia “risulta che lo scorso 4 aprile il governo russo abbia effettuato in rubli i pagamenti di cedole e capitale sugli Eurobond denominati in dollari” si legge nella nota, ma la stessa, “non si attende che gli investitori siano in grado di convertire in dollari equivalenti agli importi originariamente dovuti, il pagamento effettuato in rubli, o che il governo converta quei pagamenti entro un periodo di grazia di 30 giorni, in parte perché ritiene probabile che le sanzioni contro la Russia siano rafforzate nelle prossime settimane, ostacolando la volontà e la capacità tecnica della Russia di onorare i termini e le condizioni degli obblighi verso i debitori stranieri”.
Il buono del Tesoro degli Stati Uniti raggiunge nuovi massimi a livello di rendimento a 2,77%. Il timore di inflazione sta portando su anche i tassi reali, quelli depurati dall’inflazione. Il tasso break even è ora di poco negativo, -0,11%, un mese fa era -1%.
Petrolio Brent in calo del 2,5% a 100 dollari. In calo dello 0,3% l’oro.

Tra i titoli a Piazza Affari segnaliamo

Generali. ISS e Glass Lewis hanno raccomandato agli azionisti di sostenere la proposta del consiglio uscente di affidare al CEO Philippe Donnet un altro mandato al timone, emerge dai rapporti dei due proxy adviser redatti in vista dell'assemblea del Leone.

Atlantia. I fondi di investimento Global Infrastructure Partners e Brookfield non hanno in programma di intraprendere alcuna iniziativa "ostile" sul gruppo italiano, riferiscono due fonti a Reuters.

Telecom Italia. Il non disclosure agreement firmato sabato scorso con Cassa Depositi e Prestiti e' potenzialmente aperto al coinvolgimento di investitori finanziari terzi, dice l'ad Pietro Labriola in un'intervista a Il Sole 24 Ore sabato. Per quanto riguarda lo scorporo della rete TIM conta di arrivare a una proposta entro l’estate. La società ha affidato a Eugenio Santagata la funzione Chief Public Affairs & Security Office a diretto riporto dell’AD.

Stellantis. La casa automobilistica giapponese Mitsubishi Motors ha reso noto di aver interrotto la produzione nello stabilimento russo di Kaluga, di cui è proprietaria insieme a Stellantis, fino a nuovo avviso, unendosi alla schiera di produttori auto che hanno interrotto le attività nel Paese.

Leonardo. Da un punto di vista industriale sarebbe logico unire il programma per il caccia di sesta generazione Tempest, a cui partecipa l'Italia attraverso Leonardo, con il progetto FCAS portato avanti da Germania, Francia e Spagna, ha dichiarato l'AD del gruppo italiano al Frankfurter Allgemeine Zeitung sabato, aggiungendo, però, che si tratta di una decisione politica.

Equita guarda soprattutto all'area dell'alternative asset management, con target domestici con 3-15 milioni di giro d'affari, per potenziali acquisizioni che possano contribuire a spingere i ricavi oltre i 110 milioni al 2024, scrive Il Sole 24 Ore domenica nella Lettera al Risparmiatore.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy