Moncler sotto pressione, pioggia di tagli al target price


Il settore del lusso resta in difficoltà a causa della domanda debole in Cina e questa mattina altri tre broker ridicono i loro target price sulla società italiana famosa per i piumini.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Moncler in rosso

Moncler e tutto il settore del lusso sempre in difficoltà a Piazza Affari indeboliti dalla crisi della domanda in Cina.

Le azioni della società italiana famosa per i suoi piumini aprono la seduta di Milano con un calo dell’1%, riducendo a meno del 2% i guadagni da inizio 2024 rispetto al +11% del FTSE MIB. Dopo aver toccato a metà marzo un massimo di 70 euro, il titolo ha iniziato una spirale negativa che lo ha portato a cedere il 20%, scendendo fino ad un minimo di 56,20 euro di questa mattina, livello che non toccava da gennaio.

Il comparto del lusso “è stato messo sotto pressione dalla notizia che alcuni marchi del Lusso stanno scontando i loro prodotti a un livello senza precedenti in Cina, riflettendo un panico crescente per le scorte invendute, mentre i consumatori locali riducono le spese”, spiegano gli analisti di WebSim Intermonte.

Il taglio dei target price

Questa mattina sono arrivati tre tagli al target price di Moncler da parte degli analisti in vista della prossima trimestrale della società.

Barclays ha ridotto il target price da 68 a 66 euro, confermando il giudizio ‘overweight’, Citi lo ha diminuito da 77,50 a 73,50 euro, sempre con raccomandazione ‘buy’ e da Morgan Stanley passano da 65 a 58 euro, ribadendo l’equalweight.

Da MS hanno abbassato le stime su Moncler citando i messaggi cauti emersi nel settore e ora i suoi esperti si attendono un Ebit margin di gruppo al 29,8% nel 2024 e al 30,5% nel 2025 rispetto ai precedenti 30% e 31,4%.

Già ieri Hsbc aveva ridotto il tp da 70 a 66 euro con raccomandazione ‘hold’, limando le stime di utili 2024-2026 del 4%. Il titolo, calcolano gli esperti, scambia a leggero premio rispetto alle azioni del lusso su cui hanno copertura, “cosa che pensiamo sia giustificata”, ma “dati il rallentamento del momentum dei ricavi organici nel secondo trimestre e limitati catalizzatori positivi nel breve termine, manteniamo il rating hold”.Sempre ieri anche Jefferies si era mostrata dubbiosa su Moncler, riducendo da 67 a 58 il suo tp, con raccomandazione ‘hold’. Per il broker, il secondo semestre è “più vulnerabile a un outlook della domanda non chiaro” e le stime di medio periodo sugli utili vengono ridotte tra il 3% e il 6%. Nel dettaglio, le previsioni di Eps vengono abbassate del 3% sul 2024 e del 6% sul 2025 e si posizionano ora un 9% al di sotto del consenso.

Infine, martedì Oddo BHF aveva ridotto il prezzo obiettivo65 euro per azione dai precedenti 69 euro, confermando la raccomandazione ‘neutral’.

Il consenso aggiornato raccolto da Bloomberg registra su Moncler 10 ‘buy’, 15 ‘hold’ e 2 ‘sell’, con target price medio di 68,32 euro.

Previsioni sulla trimestrale

In attesa della trimestrale di Moncler in agenda il prossimo 24 luglio, i ricavi del primo trimestre della società (prima del contributo di Stone Island) sono stati pari a 705 milioni, in crescita del 16,6% anno su anno, il 4,4% meglio delle attese, grazie soprattutto al contributo dei ricavi del canale DTC che sono aumentati del 26% CER a 608,5 milioni, il 4,6% meglio del previsto.

“La trimestrale in uscita dovrebbe riflettere il deterioramento della dinamica del mercato già scontata nelle ultime settimane”, prevedono da WebSim, ricordando che “sul futuro, tuttavia, il management ha usato un tono prudente, ricordando il confronto sfidante soprattutto su novembre e dicembre”.

Il quadro “dovrebbe migliorare nel secondo semestre 2024, soprattutto negli Stati Uniti, dove la domanda dovrebbe gradualmente accelerare grazie al miglioramento della fiducia dei consumatori”, aggiungono dalla sim che sul titolo Moncler mantengono una raccomandazione ‘neutrale’, con target price di 64 euro.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13,90% annuo con il certificate su Moncler, Stellantis e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.AStellantis NVMoncler S.p.A
Rendimento p.a.
13,9%
Cedole
2,317% - €23,17
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
IT0006762204
Emittente
Marex Financial
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: MONC.MI
Isin: IT0004965148
Rimani aggiornato su: Moncler

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni