L’Oro rimane in una fase di attesa


Sebbene la tendenza di medio/lungo sia ancora rialzista, il GOLD si prende una pausa e si appoggia sull’importante supporto in area 1.950 USD.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Il trend rialzista del metallo giallo sembra aver rallentato nelle ultime settimane, dopo aver toccato il massimo a inizio maggio 2023, per poi essersi riposizionato sul supporto in area 1.950 USD a fine maggio. Appare probabile che negli ultimi mesi le posizioni long siano state aperte per le problematiche, soprattutto, legate all’inflazione, ad una potenziale recessione e alla scadenza del debito americano. Considerato che i dati sull’inflazione sono in calo (anche per via dell’intervento delle Banche Centrali) e che relativamente alla recessione sembra possibile parlare di soft landing, la copertura lunga in beni rifugio come l'oro si è affievolita.

In base all'ultimo rapporto settimanale Commitments of Traders della CFTC, le posizioni aperte nette dei grandi speculatori sul mercato dei futures dell'oro, aumentate costantemente dal terzo trimestre 2022, sono leggermente calate da inizio aprile.

Ci sono però ancora diversi fattori di supporto a medio/lungo termine che potrebbero innescare un nuovo ciclo long dell'oro: sebbene i dati sull’inflazione siano in calo, le preoccupazioni permangono sulla cosiddetta sticky inflation: l'indice dei prezzi al consumo riflette una diminuzione dei costi dei prodotti e dei servizi energetici, tra cui la benzina e l'elettricità. Tuttavia gli affitti sono rimasti fermi ed altri prezzi sono aumentati ulteriormente. Il rallentamento della crescita globale e l'inflazione vischiosa potrebbero portare ad un ambiente di stagflazione in cui l'oro tende a sovraperformare altre asset classes.

Sotto il profilo dell’analisi tecnica, il trend rialzista, il cui movimento è iniziato a settembre 2022, non è ancora terminato. Le resistenze, sia dinamiche che statiche, hanno fermato il rally così come i supporti in area 1.850 USD e 1.950 USD hanno mantenuto il corso ancora long. Il mantenimento di area 1.950 USD potrebbe portare l’oro a testare nuovamente i massimi di periodo in area 2.100 USD, mentre un corso al di sotto di questo supporto porterebbe il gold in area 1.850 USD che, se perso, potrebbe modificare la view di medio periodo.

I prezzi si mantengono oggi sopra le medie di medio e lungo periodo.

Su timeframe settimanale: 3 indicatori tecnici su 18 sono rialzisti, 8 neutrali e 7 ribassisti.

Nel brevissimo l’Oro rimane in una fase laterale.

Accesso come utente registrato

La lettura di questo paragrafo è consentita solo agli utenti registrati

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Inserisci il tuo indirizzo email e controlla la tua casella di posta!
Riceverai un'email con un codice di accesso.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.AIntesa SanpaoloBanco BPM
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy