Piani di accumulo PAC: cosa sono


Con il Piano di Accumulo PAC puoi incrementare il tuo investimento nel tempo. Quali sono i punti forti e i contro di questo strumento?


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Molto probabilmente avrai già sentito parlare di Piano di Accumulo, comunemente chiamato PAC. Ma cos’è di preciso e come funziona un piano di accumulo?

I Piani di Accumulo PAC sono modalità di sottoscrizione di fondi comuni d'investimento o, più in generale, di qualsiasi altro OICR (Organismi di investimento collettivi del risparmio) o di creazione nel tempo di un portafoglio.

Lato operativo, con i PAC hai la possibilità di costruire nel tempo il capitale attraverso dei versamenti periodici, in genere con frequenza mensile o annuale: l’investitore deposita somme costanti, a scadenze regolari e per un periodo di durata predeterminata, per acquistare (o sottoscrivere nel caso di un fondo) una quantità di strumenti finanziario, fondi, etf azioni, bond ecc.

In questo modo, il capitale investito cresce gradualmente nel tempo, senza dover investire ingenti capitali in un’unica soluzione, ma con una sorta di investimento a rate. L’entità delle somme da versare dipende solitamente dal proprio reddito, dalle spese che si prevedono negli anni a venire e dalle proprie capacità di risparmio.

La durata di un piano di accumulo segue solitamente il vincolo di una durata minima di un anno fino a un massimo di 40 anni, in base al fondo sottoscritto.

Per capire meglio come funziona un PAC, facciamo un esempio. Un piano di accumulo con versamenti mensili da 150 euro per 180 mesi (15 anni) porterà a conclusione del piano a un capitale pari a 27.000 euro complessivi, al quale andrà aggiunto l’apprezzamento in conto capitale (gli interessi o le cedole). A fine piano il valore di carico di ogni quota nel portafoglio dell’investitore sarà pari alla cifra complessiva (27.000 euro nel caso di questo esempio) divisa per il numero di quote in proprio possesso. Ne deriva che il valore di ogni quota sarà una media ponderata (ai prezzi di ingresso) degli acquisti delle quote.

PAC per tutte le esigenze

La scelta dello strumento va fatta, come sempre, analizzando il profilo di rischio del risparmiatore e il suo orizzonte temporale.

  • Fondo azionario - profilo di rischio alto, come più alti sono i rendimenti, per un orizzonte temporale lungo
  • Fondo obbligazionario - meno rischioso ma con un rendimento più basso, per un orizzonte temporale breve
  • Fondo bilanciato (tra azioni e obbligazioni) - rischio e rendimento medi, per un orizzonte temporale di medio termine

Vantaggi e difetti

Tra i punti forti dell’investimento tramite un piano di accumulo troviamo

  • Flessibilità: l’investitore, al momento della sottoscrizione, è libero di scegliere l’importo, la periodicità del versamento e la durata del piano, permettendo così l’accesso anche con somme contenute di denaro
  • Mitigazione del rischio: grazie ai versamenti scaglionati nel tempo, il PAC permette di mitigare il rischio legato al momento d’ingresso nel mercato.
  • Accumulo del risparmio: i versamenti regolari e continui impongono all’investitore un accumulo che nel tempo porterà a un capitale che difficilmente il risparmiatore medio sarebbe riuscito a crearsi.

Come per ogni strumento finanziario, ci sono anche i contro.

  • Possibilità di interruzione: L’emotività dell’investitore può giocare brutti scherzi. Capita spesso che l’investitore, durante periodi ribassisti del mercato, decida di chiudere il piano di accumulo, vanificando gli sforzi.
  • Spese di gestione e sottoscrizione: Come ogni fondo di investimento gestito, ci sono da sostenere i relativi costi di gestione, sottoscrizione ed eventuali costi d’uscita.
  • Momento di uscita: Potrebbe capitare di trovarsi in un momento ribassista dei mercati finanziari in cui è sconsigliato chiudere lo strumento. L’investitore si troverebbe quindi vincolato a portare avanti l’investimento.
  • Altri costi: Sul versante delle spese, il risparmiatore sostiene i diritti fissi che si applicano a ciascuna rata, insieme a spese ulteriori come quelle amministrative o postali.
Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 15,60% annuo con il certificate su Microsoft, Nvidia e UiPath
Sottostanti:
NVIDIA CorporationMicrosoft CorporationUipath Inc
Rendimento p.a.
15,6%
Cedole
1,3% - €1,30
Memoria
no
Barriera Cedole
50%
ISIN
XS2677112240
Emittente
BNP Paribas
Comunicazione Pubblicitaria
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy