Powell rianima Wall Street, non l’Europa

finestra mercati

I future anticipano un avvio piatto del Dax di Francoforte. Continua la corsa del petrolio. In Ucraina si combatte, ma le truppe russe avanzano a Sud. Telecom Italia: maxi svalutazione da 4,1 miliardi di dollari.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


25 punti base di rialzo tassi è l’opzione favorita da Jerome Powell per iniziare in modo soft la stretta monetaria, non i 50 punti base che in tanti temevano, o auspicavano. Questo passaggio del suo intervento di ieri alla Commissione Finanze del Senato, ha rinfrancato e rassicurato Wall Street ed ha rallentato la corsa ai beni rifugio. Il governatore, anzi, il governatore pro tempore, visto che non è ancora stato riconfermato dal Congresso, ha spiegato che la Federal Reserve deve procedere senza indugi sul rialzo dei prezzi, ma senza rigidità, deve essere reattiva ed “agile”. Powell, presentatosi con toni meno da falco di quel che ci si aspettava, ha riservato poco spazio alla guerra in Ucraina, elemento di incertezza che però, al momento, non ha ricadute serie sul quadro economico. La borsa degli Stati Uniti è salita da quel momento in modo corale, chiudendo con l’S&P500 in rialzo di quasi il 2%. Stamattina le borse dell’Asia Pacifico sono perlopiù in positivo, scende il mercato azionario di Shanghai.

Ucraina, caduta la prima grande città

Ieri, settimo giorno di guerra, è caduta la prima grande citta': Kherson, nodo strategico che potrebbe consentire ai russi di controllare una parte importante della costa meridionale dell'Ucraina e di spingersi a ovest verso Odessa. L’Ansa scrive che Kharkiv e Mariupol sono state sepolte da un tappeto di bombe. Le citta' strategiche alle porte dei territori controllati dalla Russia sono assediate, la resistenza è allo stremo. Mentre Kiev resta nel mirino dei missili. A Kharkiv, la seconda citta' ucraina, nel nord-est vicino al confine, i bombardamenti stanno infliggendo pesanti perdite tra la popolazione civile, mentre intensi combattimenti proseguono per le strade. Il sindaco, Igor Terekhov, ha parlato di una situazione "molto pericolosa", i raid sono "costanti", con missili da crociera sparati contro aree residenziali.

Trattative al confine tra Polonia e Bielorussia

Nella foresta di Białowieża, al confine tra Polonia e Bielorussia, si incontrano le delegazioni di Ucraina e Russia. Il negoziatore russo Vladimir Medinskij ha detto che l'esercito russo garantisce un corridoio di sicurezza per la delegazione ucraina, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Tass. "Non accetteremo ultimatum", ha promesso il governo di Volodymyr Zelensky. Medinsky ha detto di aspettarsi un confronto sulle proposte russe "legate a un cessate il fuoco immediato".

Vittime

Nei primi cinque giorni dell'invasione russa dell'Ucraina sono stati uccisi 227 civili e altri 525 civili sono rimasti feriti in tutto il Paese: lo rende noto l'ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani, secondo quanto riporta la Bbc. L'organizzazione ritiene comunque che il bilancio reale delle vittime sia "notevolmente piu' alto”, specialmente nel territorio controllato dal governo, a causa dei ritardi nelle segnalazioni. Il Ministero della Difesa di Mosca ha fornito un primo bilancio delle perdite tra i suoi soldati, con 498 uccisi e 1.597 feriti.

Onu adotta risoluzione di condanna all'invasione russa

Nella sua riunione straordinaria l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione di condanna dell'invasione russa dell'Ucraina, con 141 Paesi che hanno votato a favore, cinque contrari e 35 astenuti.

Euro/Bund/Btp

Il capo economista Bce, Philip Lane, ha detto ieri sera che l'attuale picco dell'inflazione è dovuto ad uno "shock" dell'offerta di energia ed altri beni. Il membro irlandese del board ha ribadito che la banca centrale dovrebbe essere cauta nel contrasto al caro vita. "Nel caso di uno shock negativo dell'offerta, l’orizzonte temporale per il ritorno dell'inflazione entro il target potrebbe prolungarsi", ha detto Lane qualche ora dopo che i dati hanno mostrato un picco dell'inflazione nella zona euro, che ha raggiunto il nuovo record di 5,8% a febbraio. "Questa considerazione è rilevante nello sviluppo di strumenti appropriati di politica monetaria per rispondere all'attuale shock dell'energia e a quello prodotto dalla pandemia", ha aggiunto Lane, in quello che è stato il suo ultimo discorso prima della decisione di Bce, attesa per il 10 marzo.

Petrolio ai massimi degli ultimi 10 anni

Sui massimi degli ultimi 10 anni, sia il Brent che il Wti, il primo ha messo nel mirino quota 120 dollari il barile, stamattina siamo a 117 dollari. Anche se non ci sono divieti all’acquisto, in tutto il mondo, gli acquirenti di petrolio stanno rinunciando al greggio russo: non bastano gli sconti, nessuno lo vuole perché le banche non finanziano le operazioni e perché si temono problemi. Di fatto, è come se il petrolio russo non ci fosse. Monroe Energy, il terzo importatore americano di greggio russo, ha detto ieri che non rinnoverà i contratti di approvvigionamento. Un annuncio del genere era arrivato poco prima da Par Pacific Holdings, grosso operatore della raffinazione con sede nelle isole Hawaii.

Tra i titoli a Piazza Affari segnaliamo

Telecom Italia ha presentato i risultati del quarto trimestre 2021, per la maggior parte anticipati in precedenti comunicazioni. La novità è la maxi svalutazione da 4,1 miliardi di euro che ha portato ad una maxi perdita da 9,6 miliardi di euro. Oggi la conference call.

Inwit. Tim ha ricevuto da un consorzio di investitori istituzionali guidato da Ardian, società privata di investimento leader a livello mondiale, un'offerta vincolante per l'acquisto della maggioranza del capitale sociale della holding Daphne 3, che detiene il 30,2% del capitale sociale di Infrastrutture Wireless Italiane SpA (Inwit). L'operazione proposta è strutturata in modo da non far sorgere alcun obbligo di Offerta pubblica di acquisto (Opa) ed è soggetta ad una serie di condizioni sospensive. Il Consiglio di amministrazione di Tim, valutando positivamente l'offerta, ha dato mandato a Pietro Labriola, amministratore delegato e direttore generale, di negoziare l’accordo.
“Siamo pronti per un ulteriore salto di qualità”, dice al Sole 24 Ore il ceo Giovanni Ferigo,. La società delle torri in cui sono confluiti gli asset di Tim e Vodafone, con quasi 23mila siti gestiti in Italia, che dal punto di vista societario fa capo per il 30,2% a Daphne 3 (in cui Tim ha il 51% e Ardian guida un consorzio con il 49%), con il 33,2% in mano a Vantage Tower (Vodafone Group). ”Vogliamo continuare a essere un’azienda che cresce organicamente con efficienze e sinergie, ma siamo pronti anche a investimenti per acquisizioni”. La dote? “Pensiamo di poter avere a disposizione dal 2023 qualcosa come 1 miliardo di euro”.

Unicredit e Banco Bpm. L’invasione russa dell'Ucraina, col titolo Unicredit che dall'inizio del conflitto ha perso oltre un quarto del proprio valore in Borsa, ha causato un congelamento dei piani dell'istituto per l'acquisizione di Banco Bpm, secondo quanto riferiscono due fonti vicine alla vicenda a Reuters.

Buzzi uscirà dal paniere principale di Borsa Italiana a partire dalla seduta di lunedì 21 marzo. Nessun titolo verrà inserito in sostituzione, riportando così il Ftse Mib a 40 membri, dopo che questo era salito a 41 a inizio anno a seguito della scissione di Iveco da Cnh Industrial.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Possibile rendimento annuo dell'11,2% con il certificate su Banco BPM, UniCredit, Intesa Sanpaolo
Sottostanti:
Intesa SanpaoloBanco BPMUniCredit S.p.A
Rendimento p.a.
11,2%
Cedole
2,8% - €2,80
Memoria
si
Barriera Capitale
70%
Barriera Cedole
70%
ISIN
DE000VX1CQP3
Maggiori Informazioni

Possibile rendimento Annuo del 12,90% con il certificate su Intesa, Banco BPM, Unicredit
Sottostanti:
Banco BPMUniCredit S.p.AIntesa Sanpaolo
Rendimento p.a.
12,9%
Cedole
3,225% - €32,25
Memoria
si
Barriera Capitale
60%
Barriera Cedole
88%
ISIN
DE000VX7FRL0
Maggiori Informazioni