Rendimento potenziale annuo del 21,52% puntando su Nio e Tesla.


Il 2022 sarà l’anno dell’auto elettrica. All’inseguimento di Tesla, tutte le Case automobilistiche tradizionali promettono di arrivare sul mercato con decine di modelli a emissioni zero: da Ford a General Motors, da Volkswagen a Stellantis. E la domanda è in forte crescita.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


L'anno dell'auto elettrica

Per un investitore essere presente nel settore dell’auto elettrica sembra quasi più un dovere che un’opportunità. Tesla è la protagonista assoluta del mercato, ma la sua alta volatilità crea diffidenza fra molti investitori. Per questo ci sembra molto interessante il nuovo Certificate emesso da Vontobel lo scorso 3 gennaio con sottostanti Tesla e la cinese Nio. Il prodotto, un Memory Cash Collect Express con codice Isin DE000VX49YS2, ha oggi un valore di mercato di circa 1.000 euro, pari al nominale. Ha una durata di due anni nei quali paga cedole trimestrali del 5,382%, per un rendimento medio annuo del 21,52%. Le cedole sono condizionate da una barriera al 60% (distante il 40% dai valori iniziali dei sottostanti) e anche il rimborso a scadenza del capitale ha una barriera al 60%.

Il certificate quota ancora sulla parità ma i due sottostanti hanno già guadagnato terreno rispetto al livello iniziale: Tesla segna un 2,9% e Nio +5,2%, rendendo il prodotto più interessante.

Cina, Europa, America, i veicoli elettrici sono in fortissima crescita.

Secondo i dati diffusi l’11 gennaio dal governo di Pechino, in Cina, primo mercato al mondo dell’automobile, nel 2021 le vendite delle cosiddette “auto a nuova energia” (NEV – New energy vehicles) sono salite del 169% arrivando a sfiorare i 3 milioni di veicoli, vale a dire l’11,3% di tutte le nuove auto immatricolate. In un anno il numero dei NEV circolanti in Cina è salito del 60% arrivando a 7,8 milioni.

In Europa i dati più aggiornati sono di fine novembre e mostrano che nei primi 11 mesi del 2021 sono state vendute quasi 2 milioni di auto con dispositivo elettrico plug-in, una cifra che rappresenta il 18,4% delle vendite totali. Le cosiddette BEV (battery electric vehicle), le auto con solo motore elettrico, sono circa la metà dell’universo plug-in, quindi poco più di 1 milione, pari al 9,6% del mercato totale.

Stessa musica, anche se con ritmo molto più lento, negli Stati Uniti: nei primi 10 mesi dell’anno le vendite di EV (veicoli elettrici) sono state 378.500 e hanno segnato una crescita del 94% sullo stesso periodo dell’anno precedente. Le vendite di EV hanno rappresentato il 2,9% del mercato totale dell’auto.

Tesla

In tutti e tre i mercati, Cina, Europa e America, Tesla è il leader della mobilità elettrica per numero di auto vendute, per capacità di innovazione tecnologica e anche per redditività: il suo margine operativo (Ebitda su fatturato) a fine 2021 è del 12%, contro il 10,7% di General Motors, il 5,6% di Ford e il 7,3% di Volkswagen.

Ma Tesla è anche un titolo ad alta volatilità, come dimostra l’andamento delle quotazioni negli ultimi tre mesi: dopo avere segnato il 4 novembre il massimo assoluto a 1.229 dollari, l’azione è caduta del 24% in poche settimane arrivando a 932 dollari poco prima di Natale, per poi risalire a 1.199 dollari all’inizio del nuovo anno (+28%). Un su è giù già visto in altre occasioni, che molto spesso è guidato dalle “sparate” di Elon Musk, genio dell’industria, del marketing e della comunicazione, ma non sempre totalmente affidabile.

Negli ultimi 12 mesi le quotazioni di Tesla sono salite del 31%. Su 35 analisti censiti da MarketScreener, 15 consigliano di comprare le azioni, 9 di venderle e 11 sono neutrali. La media dei target price è 940 dollari, più bassa dei 1.106,22 dollari del prezzo di chiusura del 12 gennaio, ma ben al di sopra del livello di barriera del certificate (la distanza è del 31%).

Nio

Il Certificate di Vontobel affianca a Tesla la cinese Nio. E’ l’azienda cinese più vicina a Tesla per l’eccellenza tecnologica delle sue auto e la continua ricerca di soluzioni d’avanguardia, soprattutto nel software per la guida autonoma e nei pacchetti di infotainment. A lungo anche i multipli di Borsa delle due società sono stati vicini. Poi questo legame a metà del 2021 si è rotto.

A partire dallo scorso luglio, mentre Tesla ha accelerato al rialzo andando a realizzare una performance del 61% negli ultimi sei mesi, Nio nello stesso periodo è rimasta coinvolta nel generale deprezzamento dei titoli tech cinesi ed è scesa del 36%. Il risultato è che oggi il Valore di impresa di Tesla (capitalizzazione + posizione finanziaria netta) è pari a 20 volte i ricavi del 2021 e 14 volte quelli previsti nel 2022, mentre lo stesso multiplo (in gergo si chiama Ev/Sales) per Nio è di solo 7,3 volte nel 2021 e 4,2 volte per il 2022.

Quindi le quotazioni di Borsa del gruppo cinese, che nel 2021 ha venduto 91.400 auto e prevede una crescita del 109% nel 2022, hanno ampi spazi di recupero. Su 23 analisti censiti da MarketScreener, 20 hanno raccomandazione Buy e tre sono neutrali. La media dei target price è 64 dollari, contro un prezzo di chiusura del 12 gennaio di 31,66 euro. Il che vuole dire che gli analisti vedono un potenziale di apprezzamento nei prossimi 12 mesi del 101%.


TESLA E NIO, UN ANNO DI BORSA A CONFRONTO

Nel grafico qui sopra vediamo l’andamento degli ultimi 12 mesi dei due sottostanti del Certificate di Vontobel: sono l’azione Tesla quotata al Nasdaq e l’Adr (American depositary receipt) di Nio, ovvero il certificato rappresentativo delle azioni Nio scambiato al Nyse di New York.

Ecco i dettagli del certificate con codice Isin DE000VX49YS2.

Cedole trimestrali con barriera al 60%.

Il Memory Cash Collect Express di Vontobel pagherà otto premi trimestrali da 53,82 euro (5,382% trimestrale che porta il rendimento annualizzato al 21,528%) se alle date di osservazione previste (la prima sarà il 4 aprile 2022) tutti e due i sottostanti avranno prezzi di Borsa superiori o uguali alla barriera, fissata al 60% dei valori iniziali.

La barriera è di tipo europeo, il che vuole dire che non importa se durante il trimestre i prezzi scendono momentaneamente sotto la barriera: quello che conta è il prezzo di chiusura del giorno fissato per l'osservazione.

La tabella qui sotto riassume i valori iniziali e i livelli di barriera. I valori iniziali sono i prezzi di chiusura di Borsa del 30 dicembre 2021.

L'effetto memoria

Tutte le cedole trimestrali godono dell'effetto memoria. Quindi, se a una determinata scadenza non si verificano le condizioni per il pagamento del premio trimestrale, la cedola non viene pagata, ma non è persa: il coupon rimane come congelato e verrà pagato all'investitore alla prima scadenza successiva in cui saranno soddisfatte le condizioni richieste (le azioni di tutte e due i produttori di auto elettriche sopra la barriera del 60% o allo stesso livello).

Quindi, per l'investitore che compra oggi con l'obiettivo di tenere il prodotto fino alla scadenza finale, la condizione importante è che alla rilevazione finale del 2 gennaio 2024 i due sottostanti siano sopra la barriera del 60% (o allo stesso livello): a quel punto si avrà la certezza di avere incassato tutte le otto cedole da 53,82 euro e di avere il rimborso del 100% del capitale.

Scadenza, rimborso dell'investimento e protezione del capitale.

Il certificate ha durata di due anni con possibilità di richiamo anticipato. L'ultimo giorno di osservazione è il 2 gennaio 2024.

Il capitale gode di una protezione grazie alla barriera al 60%. Significa che alla scadenza l'investitore riceverà il 100% del valore nominale (1.000 euro) anche se le quotazioni di Nio e Tesla saranno scese sotto i rispettivi valori iniziali, basta che il ribasso non sia superiore al 40%.

Se invece alla scadenza anche una sola delle due azioni sarà al di sotto della barriera l'investitore riceverà un importo commisurato alla performance peggiore fra i due sottostanti, con conseguente perdita parziale o totale del capitale investito.

Possibilità di rimborso anticipato

Il certificate offre la possibilità di rimborso anticipato. A partire dal 1° luglio 2022 se alle date di valutazione tutti e due i sottostanti saranno sopra il Valore iniziale, il certificate verrà rimborsato in anticipo a 1.000 euro, più i 53,82 euro dell'ultimo premio trimestrale e gli eventuali premi precedenti non pagati e congelati per l'effetto memoria.

Come tutti i certificate ricordiamo che l’investitore è esposto al rischio di default dell’emittente e di azzeramento di uno dei sottostanti. Vontobel gode di un rating Aa3 da parte di Moody’s. Inoltre i rendimenti sono stati calcolati al lordo della tassazione, 26%. Il certificate è classificato come reddito diverso e dunque le plusvalenze ottenute possono essere utilizzate per compensare eventuali minus in portafoglio, offrendo dunque una buona efficienza fiscale. Queste sono solo alcune avvertenze, per questo consigliamo sempre di leggere il prospetto informativo contenente tutti potenziali rischi e benefici.

Attenzione: Questo articolo è stato scritto grazie alla sponsorizzazione di un emittente o di un itermediario. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Orafinanza.it non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Isin: DE000VX49YS2
Possibile rendimento annuo del 21,528% con il certificate su Tesla e NIO
Sottostanti:
NIO LimitedTesla Inc
Rendimento annuo:
21,528%
Cedole:
5,382% - €53,82
Barriera Capitale:
60%
Barriera Cedole:
60%
Maggiori Informazioni


I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: TSLA.US
Isin: US88160R1014
Rimani aggiornato su: Tesla

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni

Titolo:
Codice: NIO.US
Isin: US62914V1061
Rimani aggiornato su: Nio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni