Rivian taglia i costi e accelera sul nuovo Suv. Forte rialzo a Wall Street


Il titolo guadagna il 13% dopo l’annuncio che è sospesa la realizzazione della nuova fabbrica in Georgia, che sarebbe costata oltre due miliardi di dollari. Il nuovo R2 costerà 45.000 dollari. Analisti perplessi: oggi l’azienda perde 40.000 dollari per ogni veicolo venduto.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Drastica correzione di rotta rispetto ai piani precedenti

Riemerge dagli abissi l’azione di Rivian, l’azienda Usa che produce auto elettriche di lusso, sprofondata a Wall Street in seguito alla delusione per i risultati del quarto trimestre 2024. Giovedì 7 marzo il titolo ha messo a segno un rialzo del 13% a 12,51 dollari, dopo che il Ceo e fondatore, RJ Scaringe, ha annunciato una drastica correzione di rotta rispetto ai piani precedenti. Due sono gli obiettivi: accelerare i tempi di realizzazione del nuovo Suv R2 e ridurre i costi.

La mossa che dovrebbe consentire all’azienda californiana di centrare entrambi i target è la decisione di sospendere la costruzione di una nuova fabbrica in Georgia, il che vuole dire risparmiare 2,25 miliardi di dollari di investimenti già programmati. Lo spostamento della produzione del prossimo modello R2 nello stabilimento già esistente in Illinois consentirà a Rivian di iniziare le consegne nella prima metà del 2026, in anticipo rispetto ai programmi originali.

Niente nuove assunzioni, ma 1.400 licenziamenti

Poco importa che nel 2022 Rivian si fosse assicurata un pacchetto di incentivi pubblici (statali e locali) da 1,5 miliardi di dollari - il più grande nella storia della Georgia - per costruire l'enorme impianto nelle vicinanze di Atlanta. All'epoca l'azienda si era impegnata a creare 7.500 posti di lavoro entro la fine del 2028. Invece, adesso Rivian licenzierà circa 1.400 persone, pari al 10% del totale dei dipendenti.

La mossa è decisamente piaciuta agli investitori, che ieri sono tornati a comprare l’azione Rivian dopo averla severamente punita per i risultati degli ultimi tre mesi del 2024. Il 22 febbraio la quotazione era scesa al minimo storico di 10 dollari, con una caduta del 50% dall’inizio dell’anno. Il giorno prima il management aveva annunciato una perdita trimestrale superiore al previsto, e soprattutto aveva indicato per il 2024 un obiettivo di produzione di soli 57.000 veicoli elettrici, leggermente inferiore ai 57.232 complessivamente prodotti nel 2023.

Jefferies avvia la copertura con Buy, target price a 16 dollari

Ieri, dopo gli annunci dell’azienda, Jefferies ha comunicato l’avvio della copertura di Rivian con raccomandazione Buy e target price a 16 dollari. Rivian ha suscitato molta attenzione negli Stati Uniti, come una delle poche aziende locali, oltre a Tesla, che produce esclusivamente EV (veicoli elettrici). Il titolo è coperto da 27 analisti, di cui 17 raccomandano di comprare l’azione e soltanto due consigliano di vendere (otto hanno un giudizio neutrale). La media dei target price è 18 dollari, un obiettivo di prezzo che implica un potenziale di rialzo (upside) del 46%.

Il nuovo Suv economico costerà 45.000 dollari

Tutta la curiosità adesso è sul nuovo Suv di medie dimensioni R2 che dovrebbe arrivare sul mercato a un prezzo contenuto. Lo ha presentato giovedì il Ceo Scaringe, precisando che il prezzo partirà da una base di 45.000 dollari. Si tratta di circa 30.000 dollari in meno rispetto al prezzo dell’attuale Suv di Rivian R1, e di poco inferiore al prezzo medio un'auto nuova negli Stati Uniti, che supera i 48.000 dollari.

Perplesso, Tom Narayan, analista di RBC Capital Markets, dice che non c’è chiarezza sulle condizioni finanziarie. "Attualmente R1 sta perdendo denaro - ha dichiarato. - La domanda cruciale è: come farà Rivian a produrre R2 in modo redditizio al prezzo di 45.000 dollari?".

Negli ultimi tre mesi del 2023 Rivian ha perso più di 40.000 dollari per ogni veicolo consegnato. Rivian produce attualmente due veicoli elettrici plug-in per i consumatori, il pick-up R1T e il Suv R1S, oltre a un furgone commerciale elettrico destinato principalmente ad Amazon, il suo principale azionista con una quota del 16,6%. Tutti sono costruiti nello stabilimento di Normal, in Illinois.

L’azienda non ha mai realizzato profitti. Il 2023 si è chiuso con una perdita di 5,4 miliardi di dollari, superiore ai ricavi (4,4 miliardi). Il consensus degli analisti stima per il 2024 una crescita dei ricavi a 4,8 miliardi e una contrazione della perdita a 4,6 miliardi. Il buono è che Rivian ha una solida posizione finanziaria, con poco meno di un miliardo di dollari di cassa netta.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile premio del 13% annuo con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
Intesa SanpaoloBanco BPMUnicredit
Rendimento p.a.
13%
Cedole
3,25% - €32,50
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD5TR73
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni


Analisi fondamentale

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: RIVN.US
Isin: US76954A1034
Rimani aggiornato su: Rivian

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni