S&P500: Ottimismo per il Black Friday e prospettive sui tassi di interesse.


Gli indici azionari statunitensi hanno evidenziato un rallentamento nel loro recente rally, ma restano su uno dei percorsi di guadagno mensili più robusti da oltre un anno. L'ottimismo del mercato è alimentato dalla prospettiva di tagli dei tassi d'interesse della Federal Reserve. I trader dei futures prevedono quattro tagli dei tassi nel 2024, con il 72,8% di probabilità di un taglio a giugno.


Scopri le soluzioni di investimento

Con tutti i certificate di Orafinanza.it


Gli indici azionari statunitensi hanno leggermente rallentato il loro recente rally, ma nonostante gli ultimi due giorni di moderata crescita, l'andamento complessivo indica ancora uno dei guadagni mensili più robusti da oltre un anno. L'ottimismo persiste tra gli investitori, che credono che gli aumenti dei tassi d'interesse fin qui adottati dalla Federal Reserve possano mitigare l'inflazione senza compromettere l'andamento dell'economia statunitense.

Nella scorsa settimana, infatti, gli indici statunitensi hanno chiuso positivamente, segnando la quarta settimana consecutiva di rialzi, alimentata dall'ottimismo legato alla fine dell'incremento dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve.

I trader dei futures sui Fed funds stanno scommettendo su quattro tagli dei tassi nel 2024, iniziando da giugno. Le proiezioni indicano una probabilità del 72,8% di un taglio dei tassi alla riunione del 12 giugno 2024, con il 42,8% di probabilità che il taglio sia di 25 punti base, portando il tasso obiettivo da 525-550 punti base a 500-525 punti base.

Secondo il Wall Street Journal, i primi segnali suggeriscono una solida stagione di acquisti durante il Black Friday. Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti durante il Black Friday sono cresciute del 2,5% rispetto all'anno precedente, con un incremento anche nel traffico nei negozi fisici. Shopify ha registrato un aumento del 22% nelle vendite del Black Friday, mentre Amazon ha visto un incremento del 20% nelle transazioni online grazie al servizio buy-now-pay-later.

Gli investitori sono ora concentrati su una settimana intensa, con dati sull'inflazione statunitense e i commenti dei funzionari della Federal Reserve, inclusi quelli del presidente Jerome Powell.

Il governatore del Consiglio di Amministrazione, Christopher Waller, ha suggerito una possibile riduzione dei tassi di interesse nei prossimi mesi in caso di ulteriore diminuzione dell'inflazione. Allo stesso tempo, il presidente della Fed di Chicago, Austan Goolsbee, ha espresso la convinzione che l'inflazione complessiva stia scendendo a un ritmo non visto dagli anni '50.

Tuttavia, la governatrice Michelle Bowman ha indicato che la banca centrale potrebbe dover aumentare ulteriormente i costi di finanziamento per riportare l'inflazione al suo obiettivo del 2%, controllando eventuali rialzi.

I dati sulla spesa per consumi personali, indicatore preferito dalla Fed per l'inflazione, insieme al "Beige Book" che offre uno sguardo sull'economia statunitense, attesi entro la fine della settimana, forniranno ulteriori dettagli su come l'economia si sta adattando alle condizioni monetarie più stringenti.

Inoltre, il recente aumento della fiducia dei consumatori statunitensi a novembre, dopo tre cali mensili consecutivi, ha contribuito a rafforzare il sentiment del mercato.


Il Futures si è riportato in area 4.600 USD anche se gli ultimi giorni hanno visto un rialzo con volumi decrescenti. L’e-mini si trova anche a ridosso della resistenza della trendline di lungo periodo che, ad oggi, ha provato a rompere senza successo.

In questo momento sembra plausibile una fase laterale/di consolidamento nel caso in cui i compratori abbiano intenzione di attaccare i massimi in area 4.700 USD.

Il mantenimento di area 4.500 USD vedrebbe i compratori trovare la forza di rompere area 4.600 USD per attaccare i massimi.

La perdita di area 4.500 USD porterebbe i venditori a testare area 4.400 USD.

I prezzi su TF giornaliero sono sopra la EMA a 200 periodi.

Su timeframe giornaliero: 8 indicatori tecnici su 18 sono rialzisti, 3 ribassisti e 7 neutrali.

Su TF Orario il Futures e-mini rimane in fase laterale.

Il Futures testa un paio di volte la resistenza minore a 4.577,25 USD che, al momento, fa da scudo e cerca il supporto minore a 4.560,50 USD. La perdita di questo supporto porterebbe l’e-mini verso il supporto più importante a 4.536,25 USD con estensione a 4.505,50 USD.

Il mantenimento di 4.650,50 USD e la rottura di 4.577,25 USD porterebbe il Futures a testare la resistenza maggiore a 4.586,00 USD con estensione a 4.609,00 USD

Su timeframe orario: 4 indicatori tecnici su 18 sono rialzisti, 5 ribassisti e 9 neutrali.

I 3 oscillatori utilizzati dal nostro sistema indicano, su TF orario, una fase neutrale.

Su TF orario il corso del Futures è sopra la EMA a 200 periodi.

Seguici su Telegram

Idea di investimento
Possibile maxipremio del 15% e premi trimestrali dell'1,5% (6% annuo) con il certificate su Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit
Sottostanti:
UniCredit S.p.AIntesa SanpaoloBanco BPM
Maxicedola
15%
Importo Maxicedola
€150,00
Rendimento p.a.
6%
Cedole
1,5% - €15,00
Memoria
si
Barriera Cedole
60%
ISIN
DE000VD39CH4
Emittente
Vontobel
Comunicazione Pubblicitaria
Fucina del Tag è un partner marketing di Vontobel
Maggiori Informazioni

La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy