Semiconduttori, per Fidelity il successo continuerà anche nel 2022

semiconduttori

Si va delineando un contesto promettente per il settore hardware e dei semiconduttori nel 2022, con chiari segnali di un considerevole potere di determinazione dei prezzi tra le società.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Guadagni sorprendenti nel comparto hardware e semiconduttori

Hyun Ho Sohn, gestore del FF Global Technology, in occasione del ‘Tech Symposium’ di Fidelity ha discusso con alcuni rappresentanti di alto livello tra le maggiori società tecnologiche USA per condurre ricerche sulle specifiche società, raccogliere informazioni sulle tendenze chiave di settore e valutare il sentiment generale di mercato.

A colpire l'esperto di Fidelity è stato l'ottimismo dei dirigenti aziendali, che hanno parlato di “una domanda molto robusta”, tanto da non riuscire a evadere tutti gli ordini a causa delle limitazioni nell'offerta e della rapidità di arrivo di nuove commesse. Anche “gli utili rimangono solidi con prospettive per il prossimo anno in miglioramento”.

In un contesto dove le pressioni inflazionistiche continuano a sollevare timori, “il settore ha evidenziato un crescente potere di determinazione dei prezzi”, spiega l’esperto, che sottolinea come i clienti siano disposti ad accettare un rialzo dei prezzi. Le società dunque dispongono di un ampio margine di manovra per affrontare un contesto di crescita dell’inflazione.

Aumento della spesa delle piattaforme cloud

Tra e-commerce e lavoro da remoto, a seguito della pandemia la tecnologia è diventata ancora più importante per la nostra vita quotidiana, portando probabilmente a una robusta domanda di servizi cloud anche per i prossimi anni. Forti dei risultati estremamente positivi degli ultimi anni, le società cloud sono impazienti di investire in nuove iniziative. Ne è un esempio Meta (ex Facebook) e il suo recente investimento nel metaverso.

Nei semiconduttori, AMD sta aumentando l'impronta del proprio data center, potenziale fonte di opportunità; il suo recente accordo con Meta per fornire chip per data center rende la società la fornitrice di tutte le migliori piattaforme per data center. L’azienda continua a registrare una forte domanda per i suoi chip dagli operatori cloud, mentre l’acquisizione di Xilinx dovrebbe permetterle di aumentare le sue capacità nel segmento delle unità di elaborazione grafica.

Nel segmento del networking, la crescita della domanda di edge computing e reti cloud decentralizzate crea ottime opportunità per le aziende attive nel settore delle apparecchiature per comunicazioni.

Domanda di veicoli elettrici in ascesa, ma catene di fornitura ancora limitate

Sull'onda della transizione energetica, è sempre in aumento la domanda di veicoli elettrici e infrastrutture rinnovabili, spinta non solo da governi e autorità, ma anche dagli stessi consumatori.

Questo, associato alle persistenti carenze di componenti, sta sostenendo gli utili di società di semiconduttori come Infineon e NXP.

Infineon, fornitore leader di semiconduttori per automobili, prevede una solida domanda anche nel 2022 per effetto delle limitazioni nelle forniture, e per il sopracitato maggiore potere di determinazione dei prezzi. La società sta investendo in un aumento della capacità per fare fronte all’attesa crescita sul lungo termine, anche se la domanda potrebbe diminuire leggermente nel secondo semestre, pur mantenendosi a doppia cifra.

Le difficoltà incontrate nel 2021 stanno determinando un cambiamento anche dei modelli di gestione delle scorte: “le società tendono ad attribuire priorità alle scorte strategiche di articoli come i semiconduttori piuttosto che puntare su magazzini basati sul principio del just in time".


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Idea di investimento
Isin: DE000VX3LMJ2
Possibile rendimento Annuo del 13,44% con il certificate su AMD e NVIDIA
Sottostanti:
Advanced Micro Devices, IncNVIDIA Corporation
Rendimento annuo:
13,44%
Cedole:
3,36% - €3,36
Barriera Capitale:
65%
Barriera Cedole:
100%
Maggiori Informazioni