Stellantis corre dopo un 2021 con “risultati record”

stellantis titolo

Il gruppo ha triplicato l’utile nel corso del 2021 superando le attese degli analisti e ha aumentato del 70% i benefit per i dipendenti.


Possibili rendimenti dal 10% al 20%

Scopri la nostra selezione di certificate di investimento!


Rally per Stellantis

Stellantis protagonista a Piazza Affari dopo la diffusione dei risultati relativi all’esercizio 2021 diffuso oggi prima dell’apertura dei mercati.
Le azioni del gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa arrivano a guadagnare il 5% dopo pochi minuti dall’avvio delle contrattazioni, toccando un massimo di 17,23 euro, tornando così ai livelli di inizio mese.

2021 da record

Il 2021 di Stellantis si è chiuso con un utile netto pari a 13,4 miliardi di euro, risultato quasi triplicato rispetto al risultato pro-forma dell’anno precedente (4,79 miliardi), mentre i ricavi netti hanno visto una crescita del 14% a 152,119 miliardi di euro, sorprendendo gli analisti di Banca Akros (149 miliardi).
Raddoppio per il risultato operativo rettificato, arrivato a 18 miliardi di euro con un margine dell’11,8% e con tutti i segmenti positivi.
Il flusso di cassa industriale disponibile è arrivato a 6,1 miliardi di euro, con benefici di cassa netti da sinergie pari a circa 3,2 miliardi di euro, mentre la liquidità industriale disponibile è stata pari a 62,7 miliardi di euro.
“I risultati record di oggi dimostrano che Stellantis è ben posizionata per realizzare una forte performance, anche nei contesti di mercato più incerti”, commentava il Ceo del gruppo, Carlos Tavares.
Per quanto riguarda il dividendo sul 2021, il cda di Stellantis proporrà all’assemblea degli azionisti prevista per il prossimo 13 aprile ad Amsterdam un totale da distribuire pari a 3,3 miliardi di euro.

Strategia e guidance

I risultati permettono a Stellantis di proseguire sulla realizzazione delle sinergie della fusione, costruendo una solida performance commerciale trainata da una chiara focalizzazione sulla velocità di esecuzione presente sin dal primo giorno.
L’azienda ha annunciato, inoltre, ambiziosi piani per l’elettrificazione e il software nel corso dell’anno, con un programma di investimenti superiore a 30 miliardi di euro entro il 2025, oltre a forti partnership in tecnologie e materiali delle batterie e nello sviluppo del software.
Positive le previsioni per il 2022, con il gruppo che si attende di chiudere l’anno con un margine sull’utile operativo adjusted a doppia cifra e un free cash flow industriale positivo, a condizione che la situazione economica e quella legata alla pandemia da Covid 19 restino stabili.
Il gruppo automobilistico resta cauto, invece, per quanto riguarda la crescita del mercato auto, vista al 3% nel Nord America per l’anno in corso, stessa percentuale che in Europa e in Sud America, mentre in India e nell’area Asia Pacific si dovrebbe attestare al 5%. Stabile la crescita in Cina, Medio Oriente e Africa.
Il prossimo appuntamento per Stellantis è previsto per il primo marzo, quando verrà presentato il piano di gruppo post fusione tra Fca e Psa.

Benefit per i dipendenti

L’anno scorso Stellantis ha distribuito ai dipendenti benefit per 1,9 miliardi di euro, 770 in più (+70%) rispetto al 2020 delle due società messe insieme (Fca e Psa).
“I dipendenti sono il cuore di Stellantis ed è grazie alla loro continua attenzione all'esecuzione e all'eccellenza che siamo stati in grado di raggiungere risultati record nel nostro primo anno come Stellantis”, sottolineava Tavares.
“Ogni dipendente di Stellantis ha assunto il compito straordinario nel 2021 di combinare due case automobilistiche mentre affrontava gravi sfide esterne. Il nostro obiettivo è che tutti i dipendenti beneficino della crescita redditizia dell'azienda. Siamo lieti di premiare e ringraziare i membri del nostro team per il loro instancabile impegno”, ha aggiunto Tavares.

Commento operativo di OraFinanza

I numeri di oggi mostrano un utile a 13,4 miliardi, una posizione finanziaria netta a 17,8 miliardi di euro con una capitalizzazione a 51 miliardi di euro.

Secondo Bloomberg il titolo viaggia a un rapporto tra prezzo e utili atteso per il prossimo anno di 3,4 volte, il più basso di tutto il settore auto.

Il dividendo di 3,3 miliardi di euro è pari a un dividend yield del 6,4%.

Il consensus Blomberg assegna un target price medio a 23,96 euro.

Con questi multipli, a nostro parere, il titolo è molto interessante.


La Finestra sui Mercati

Tutte le mattine la newsletter con le idee di investimento!

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

I titoli citati nell'Articolo

Titolo:
Codice: STLA.MI
Isin: NL00150001Q9
Rimani aggiornato su: Stellantis

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Maggiori Informazioni